rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Musica

Una nuova star del violino per il Concerto di Natale: a Forlì ci sarà Guido Felipe Sant'Anna

Insieme alla Young Musicians European Orchestra diretta dal Maestro Paolo Olmi Guido eseguirà il Concerto K218 in sol maggiore per violino e Orchestra di Mozart e il Preludio e Allegro nello stile di Pugnani di Fritz Kreisler

Il violinista Guido Felipe Sant'Anna, 18 anni, sarà il protagonista del Concerto di Natale promosso dalla Young Musicians European Orchestra, da Emilia Romagna Festival e dal Comune di Forlì martedì alle 21 nell’Abbazia di San Mercuriale a Forlì a conclusione della stagione “Forlì Grande Musica 2023”. Insieme alla Young Musicians European Orchestra diretta dal Maestro Paolo Olmi Guido eseguirà il Concerto K218 in sol maggiore per violino e Orchestra di Mozart e il Preludio e Allegro nello stile di Pugnani di Fritz Kreisler.

Nato in Brasile, vincitore di numerosi concorsi internazionali, Guido sembra destinato ad essere una delle stelle del concertismo della sua generazione. "Lo avevo sentito - dice il Maestro Olmi - sul web su segnalazione di alcuni musicisti della nostra Orchestra e me ne aveva parlato con entusiasmo Uto Ughi, ma prima di vederlo alle prove non mi ero reso conto pienamente delle straordinarie doti di questo giovanissimo artista; erano anni che un solista non mi e emozionava così. La bellezza del suono, la tecnica e l’autorevolezza di questo artista mi sono sembrate veramente straordinarie e spero che ritorni a Ravenna molte volte nei prossimi anni".

Il programma del 5 dicembre sarà completato dalla Suite n. 3 dalla raccolta "Antiche Arie e Danze per Liuto" di Ottorino Respighi e da 3 canzoni di Natale eseguite dal Coro Zorynka dei Bambini di Ternopil insieme al Coro del Liceo Musicale Canova preparato da Jenny Ballarini, Marina di Marco e Nicoletta Pagliarani. Il Coro dei bambini prima del Concerto avrà un incontro con la Comunità Ucraina di Forlì e il giorno successivo, il 6 dicembre, tornerà in Patria dopo un soggiorno di una decina di giorni in Romagna.

I musicisti della Ymeo si sono molto affezionati ai piccoli cantori ucraini e hanno manifestato tutto l'affetto e la ammirazione per questi 44 bambini e adolescenti dagli 11 ai 16 anni che dopo un viaggio lungo e impegnativo torneranno alle difficoltà della loro vita quotidiana di un Paese in guerra. "La nostra tristezza per la loro partenza - dice il vicepresidente di Ymeo Martino Colombo- è però mitigata dalla speranza che il Coro possa tornare il prossimo anno in condizioni di pace".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una nuova star del violino per il Concerto di Natale: a Forlì ci sarà Guido Felipe Sant'Anna

ForlìToday è in caricamento