rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Eventi

Atmosfere natalizie tra luci, presepi e videomapping, Sister act, concerti e spettacoli teatrali: weekend luccicante a Forlì

Il lungo fine settimana che si apre con la festa dell'Immacolata concezione porta con sè, ovviamente, un calendario ricchissimo di appuntamenti legati al Natale, con l'accessione di alberi e presepi in molte località del territorio

Videomapping, marecatini, presepi di ogni sorta, spettacoli per tutta la famiglia, Babbi Natale traghetteranno questo dicembre in piena atmosfera festiva, che fa da cornice anche agli appuntamenti teatrali, tra i quali spicca il musical di grande successo nazionale "Sister Act", che va in scena al Teatro Diego Fabbri. Non manca mai la musica, che ha molti protagonisti, come il percussionista Enrico Malatesta che suonerà al buio ad Area Sisima. Apre poi le porte alla città di Forlì il campanile di San Mercuriale, in cima al quale si può salire nei weekend prenatalizi. Ecco gli eventi da venerdì a domenica.

Si accende il Natale

A Forlì si respira l'atmosfera del Natale con la terza edizione di “Forlì che brilla”, la rassegna di eventi e attrazioni natalizie: ci sarà venerdì l'inaugurazionecon uno spettacolo di luci ed emozioni in compagnia di Radio Bruno, i Babbi Natale in bici e in motocicletta, ed una magica esibizione di danza acrobatica in cielo. In Piazza Saffi  ci sono poi la pista del ghiaccio, la giostrina per i bambini e le casette di Natale del mercatino; da venerdì lo show del videomapping, il Magico borgo in Piazzetta della Misura, il funambolo giocoliere si esibisce ai Giardini Orselli.  Sempre in occasione dell'Immacolata Concezione inaugura a Carpena l'opera di Matteo Zannetti e Denis Fantuzzi che hanno fatto della costruzione del presepe un’arte meccanica: è di loro progettazione e costruzione un presepe meccanico esteso su cinque metri di lunghezza e due e mezzo di profondità, le cui statue sono state lavorate e adattate una ad una per consentire il movimento a tempo dei diversi personaggi. Aurora Baruto e Gianmarco Zagato, i due “content creator”, sono  invece i protagonisti del fine settimana di Formì, per il programma di animazioni natalizie.

È fissata per venerdì anche l’accensione del grande albero di Natale allestito in piazza Garibaldi, che illuminerà Forlimpopoli durante il periodo delle festività. Molti gli appuntamenti natalizi in programma per la giornata: la ‘Fiorita’, il tradizionale omaggio floreale alla statua della Madonna collocata sulla Torre dell’Orologio, lo stand gastronomico dedicato ai “Gemellaggi del gusto”, stand e bancarelle. Si è aperta la settima edizione di Natale con l’Arte a Modigliana nell’ex chiesa della Misericordia, la mostra  che coinvolge circa venti artisti per una cinquantina di opere esposte. Anche Predappio si prepara a festeggiare il Natale: venerdì “Ciuffo Pepper e la mongolfiera dei desideri”, due folletti incaricati da Babbo Natale in persona di raccogliere le lettere dei bambini di tutto il mondo. Ci sarà l'accensione dell'albero e domenica Nati per leggere, truccabimbi  e melodie natalizie tra canzoni tradizionali e pop. Sabato all'ex asilo Santa Rosa appuntamento con l'inaugurazione della nuova mostra  dei "Grota-presepi".

"Al bancheti ad Nadel" tornano venerdì a Terra del Sole: banchette selezionate di artigianato, Babbo Natale e i suoi elfi aspettano tutti i bambini per un giro sulla slitta e per il laboratorio creativo di addobbi natalizi ed inoltre laboratori e stand gastronomici. Sempre a partire da venerdì Portico di Romagna si trasforma nel "Paese dei Presepi": per il periodo natalizio il borgo si anima con presepi di ogni genere con la collaborazione dei cittadini, che mettono in mostra le natività fuori dalle abitazioni, saranno più di 200 sparsi per tutto il paese. La Pro Loco ha messo a punto un ricco programma di appuntamenti che animerà il periodo natalizio del borgo. A Galeata nel giorno dell'Immacolata sarà invece inaugurata la pista di pattinaggio su ghiaccio sintetico in Piazza Gramsci e con essa le casette di legno che ospiteranno nei weekend le realtà locali: sarà una giornata di festa all'insegna della musica, buon cibo, mercatini e tanto altro nelle vie del paese per dare il benvenuto al periodo natalizio con il primo di una serie di eventi volti a celebrare le festività e il territorio della vallata del Bidente. Anche a Civitella si respira già l'atmosfera del Natale venerdì: una giornata all’insegna della musica con il  concerto del due Mati and Chris con intermezzi dei ragazzi delle scuole, laboratori manuali, trucca bimbi, bolle di sapone, la banda di Civitella “Normando Maurizi”, l’accensione dell’albero di Natale e il gruppo Ranaway.

Sui palchi dei teatri

Con lo spettacolo Chi ha paura dei denti di ferro?, prodotto da Accademia Perduta/Romagna Teatri e portato in scena da Danilo Conti della compagnia TCP, il Teatro Diego Fabbri di Forlì inaugura, venerdì, la Stagione Family: è una storia che si inserisce a pieno titolo nella tradizione popolare delle storie di magia e di queste contiene tutti i tratti caratteristici come la strega che vive nel fitto di un bosco, isolata, e che non vuole essere disturbata; i bimbi che, incauti, sono attratti dalla curiosità di scoprire se esista veramente e che vengono avvertiti del pericolo, ma decidono lo stesso di perlustrare il bosco. Parte sabato anche la nuova edizione della rassegna A Teatro in Famiglia al Teatro Dragoni di Meldola: l’apertura del cartellone è affidata allo spettacolo Gli aiutanti di Babbo Natale, un’interminabile sfida a colpi di giochi inventati, scherzi reciproci e impensabili gare di ballo. Per far vivere ai bambini la magia del teatro in piena atmosfera natalizia, sabato la Sala San Luigi di Forlì  propone uno spettacolo teatrale per famiglie dal titolo "Accendiamo la notte". Protagonisti dello spettacolo, messo in scena dalla compagnia “Quinte Strappate” di Cesena, sono Elia e Teresa, due fratelli con caratteri molto diversi.  Una cosa però li accomuna: alla fine di ogni giornata, poco prima di andare a letto, hanno una gran paura del buio.

Venerdì al Teatro Italia Rocca S.Casciano e sabato al Teatro Zampighi di Galeata Lorenzo Maragoni sale sul palco con "Stand up poetry": l'irrefrenabile voglia di scrivere versi, di comunicare con la poesia di Lorenzo Maragoni, campione italiano di Poetry slam, qui impegnato in uno spettacolo in cui la poesia incontra la comicità dello stand up,  trova una nuova formula al tempo stesso divertente e poetica. Dopo le acclamate rappresentazioni arriva al Teatro Diego Fabbri di Forlì da domenica Sister act Il Musical: è tratto dall’omonimo film del ’92 che consacrò Whoopi Goldberg nell’indimenticabile ruolo di Deloris, “una svitata in abito da suora”. A firmare le musiche originali è Alan Menken (8 Premi Oscar, considerato uno dei più celebri compositori di soundtrack e musical). 

In musica

La tradizione vuole che l’8 dicembre, festa dell’Immacolata concezione, anticipi il clima della festa del Natale con l’albero dalle tante luci ed addobbi festosi e il quartiere Ca’Ossi propone, per la prima volta,  l’ascolto del Concerto di Natale al Pattinodromo del Parco Incontro di via Ribolle: protagonista sarà il Corpo bandistico di Castrocaro-Terra del Sole diretto dal Maestro Mario Chiadini. Anche il Coro Città di Forlì non manca l'ormai tradizionale appuntamento con il Concerto di Natale 2023 che quest'anno è alla sua 44esima edizione: un pomeriggio dedicato agli auguri e alla musica, domenica nel Salone comunale, dove il Coro, diretto dal maestro Omar Brui, eseguirà canti e musiche della tradizione natalizia. Soprano solista Claudia Giacalone; al pianoforte Giacomo Calbucci. Sabato la pieve di Santa Maria in Acquedotto diventa sede di un “progetto barocco”: partiture di Bach, Vivaldi, Corelli, Torelli e altri nomi del Seicento e dei primi decenni del Settecento risuoneranno nella chiesa non lontana dal casello autostradale per un concerto incentrato sugli “affetti”. Domenica la Sala Ex Cinema Mazzini accoglie un programma tra Beethoven e Brahams, con  il Trio Kobalt, un gruppo cameristico di recente formazione con la violinista Irenè Fiorito, il violoncellista Lorenzo Guida e il pianista Riccardo Rond. 

Alla scoperta del campanile e del Canova

Il campanile di San Mercuriale apre le porte alla città per tutto il mese di dicembre nei fine settimana  e per la festa dell'Immacolata concezione: ci sarà anche la possibilità di ammirare la ‘Madonna del campanile’ dipinta da Franco Vignazia in occasione della fine dei lavori. È uno dei luoghi più rappresentativi di Forlì, il campanile di San Mercuriale, alto 75 metri e costruito in soli due anni dal 1178 al 1180 su disegno dell’architetto forlivese Francesco Deddi. Dalla sua cella campanaria si può ammirare un meraviglioso panorama a 360°. Visita straordinaria libera e visite guidate gratuite sabato e domenica nella Chiesa di San Giacomo alla splendida stele restaurata del Canova dedicata al Cavaliere Ottavio Trento, già presentata in anteprima in occasione dello scorso appuntamento di "Un'opera al mese": il capolavoro sarà infatti esposto per due giorni con ingresso gratuitoe con la possibilità di usufruire di visite guidate sino ad esaurimento posti.

In mostra

Le sale del Museo Civico San Domenico di Forlì si aprono a una leggenda della fotografia del XX secolo: Eve Arnold, la prima donna, insieme a Inge Morath, a far parte della prestigiosa agenzia Magnum Photos nel 1951. Negli anni, davanti al suo obiettivo, sono passati dive e divi del cinema, sfilate di moda e reportage d’inchiesta ancora attuali nello sguardo, per questo la mostra si articola in un ampio percorso tra 170 fotografie. Il Museo Civico di San Domenico ospita anche la mostra “Ercole Baldini. Una leggenda italiana”. L'esposizione, realizzata dal Comune di Forlì, in collaborazione con la casa editrice Minerva e i figli del campione Mino e Riziero Baldini, curata dal giornalista sportivo Beppe Conti, rende omaggio all'icona del ciclismo italiano. Verranno esposti per la prima volta i cimeli più prestigiosi della sua lunga carriera di ciclista, come le sue biciclette, le maglie iridate, le coppe, tra cui quella d’oro celebrativa del Giro d’Italia da lui vinto nel 1958, e le medaglie, inclusi gli ori Olimpici.

La Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì torna a valorizzare gli spazi espositivi di Arte al Monte, al piano terra del Palazzo del Monte di Pietà, proseguendo il percorso di sviluppo del legame con il mondo dell’arte contemporanea attraverso la mostra “Di chi è questo mio corpo?”, una collettiva curata da Elena Dolcini di nove tra gli artisti più rappresentativi della creatività contemporanea. La Fondazione Dino Zoli di Forlì presenta il progetto Changes: il cambiamento come urgenza della sostenibilità, che intende approfondire il tema ambientale attraverso la mostra d'arte Utopiche seduzioni. Dai nuovi materiali alla Recycled Art, visitabile da sabato. Da Piero Manzoni alle ultime generazioni e una serie di talk ad ingresso gratuito, secondo un approccio non solo estetico, ma anche etico, con riferimenti al mondo della ricerca, della scienza, della tecnologia, della storia, della filosofia e della sociologia.

La sede dell'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età ospita la mostra fotografica e documentaria "Custodire per trasmettere. Testimonianze sui femminismi negli anni Settanta a Forlì", organizzata dal Gruppo ricerca femminismi. L'Italia anni Venti e Quaranta protagonista a Casa natale Mussolini, grazie a un doppio percorso espositivo: da un lato, la vicenda storica e culturale di Predappio nel corso del Novecento, secolo che ha segnato profondamente questa città per aver dato i natali a Benito Mussolini e per essere stata oggetto di una completa "rifondazione" urbanistica nel periodo fascista; dall’altro, la nascita dell’Aeronautica Caproni.

Tutte le mostre da scoprire e gli incontri in calendario

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atmosfere natalizie tra luci, presepi e videomapping, Sister act, concerti e spettacoli teatrali: weekend luccicante a Forlì

ForlìToday è in caricamento