menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via il mese della legalità a Forlì, con Antonio Padellaro

E' al via la terza edizione di "Coltiviamo la Legalità", il percorso voluto e realizzato dall'Assessorato alle politiche Giovanili del Comune di Forlì e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna,

E’ al via la terza edizione di “Coltiviamo la Legalità”, il percorso voluto e realizzato dall’Assessorato alle politiche Giovanili del Comune di Forlì e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con l’Università di Bologna –Polo di Forlì, le Associazione Libera, Il pane e le rose ed Arci e con il supporto di numerose Associazioni di categoria ed imprese del territorio. Il programma di quest’anno si presenta ricco di eventi, incontri, momenti di riflessione, spettacolo e cultura.

Il progetto ,nato nel 2009, a partire dall’iniziativa di giovani studenti e dell’Amministrazione, è cresciuto negli anni coinvolgendo un numero sempre crescente di cittadini e di realtà locali e nazionali dall’associazionismo, alla cultura, all’economia  nell’ambito delle diverse iniziative proposte, finalizzate a sensibilizzare , in particolare le giovani generazioni, sui temi della legalità e della corresponsabilità, a partire dall’analisi delle forme , spesso subdole e difficilmente individuabili, che la criminalità e le infiltrazioni presentano sul nostro territorio.

Il primo degli appuntamenti previsti si svolgerà il 14 maggio alle ore 21:00 alla Fabbrica delle Candele e tratterà il tema dell’informazione e della sua responsabilità sulla capacità di tenere  i riflettori accesi sui fenomeni di illegalità, in ogni campo, fornendo ai lettori strumenti di critica e consapevolezza, anche attraverso l’uso di nuove piattaforme multimediali. Interverranno alla serata Antonio Padellaro, Direttore de “Il fatto quotidiano” ed Antonio Cipriani, curatore di progetti editoriali.

Il secondo appuntamento si svolgerà, in collaborazione con la Pastorale Giovanile di Forlì, il 15 maggio a partire dalle ore 18:00 alla Fabbrica delle Candele e sarà una serata dedicata alla figura di don pino Puglisi, sacerdote del quartiere Brancaccio, quartiere di Palermo, barbaramente ucciso dalla mafia. Dopo la proiezione del film “Alla luce del sole” di Roberto Faenza , sono previsti gli interventi Rosaria  Cascio, Giampiero Tre Re e Roberto Lopes, docenti cresciuti con don Puglisi e che ora stanno portando avanti la sua sfida educativa e morale specialmente nei confronti dei giovani.Giovedì 17 maggio alle ore 9:00 alla Fabbrica delle Candele, in collaborazione con Unindustria Forlì-Cesena, si svolgerà il terzo appuntamento, rivolto agli studenti ed alla cittadinanza, rappresentato dallo spettacolo teatrale “Prove Libere per un mondo migliore” ,scritto e realizzato dal giornalista rai Luca Pagliari, sul tema dello smaltimento dei rifiuti e della sostenibilità ambientale.

Venerdì 18 maggio ore 9:00 presso il salone Comunale, in collaborazione con il Presidio forlivese di Libera, arci ed anpi, si svolgerà un incontro dedicato alla figura di Placido Rizzotto,  di cui si ricorderanno l’impegno durate la Resistenza, l’attività di sindacalista e la lotta contro la mafia .Interverranno lo scrittore Dino Paternostro e la responsabile arci Roberta Cappelli.
Giovedì 24 maggio si svolgerà l’importante appuntamento di presentazione dell’Osservatorio per la Legalità realizzato a partire dalla convenzione tra Comune e Polo di Forlì per la strutturazione di questo sistema di monitoraggio del territorio, a partire da dati e numeri, con particolare attenzione a fenomeni di infiltrazione. L’attività dell’Osservatorio sarà organizzata attraverso tirocini svolti dagli studenti sotto la supervisione e l’indirizzo di un comitato scientifico, costituito da docenti. Interverranno, oltre al Sindaco Balzani ed all’Assessore Ravaioli, Matteo Richetti, presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna ,Il Prof Felix San Vicente, Presidente del Polo Universitario di Forlì ed il Prof.Marco Borraccetti, referente per il Comitato scientifico.

Venerdì 25 alle ore 21 alla Fabbrica delle Candele sarà la volta della cultura e della musica, con il concerto di una delle più apprezzate cantautrici del panorama italiano: Paola Turci.Da sempre attenta ai fenomeni sociali ed all’attualità la Turci proporrà, oltre ai brani storici, apprezzati da pubblico e critica, l’ultimo lavoro di una trilogia di albums, uscita in aprile, “Le storie degli altri”, esplicito invito a combattere l’individualismo esasperato di questi anni. Il percorso si concluderà il 28 alle ore 21:00 presso il Salone Comunale con l’intervento pubblico del Magistrato Piercamillo Davigo, già componente del pool Manipulite, nell’ambito dell’inchiesta “Tangentopoli”, di cui ricorre il ventennale.

“Inclusione e partecipazione “Afferma l’Assessore Ravaioli”sono  elementi fondamentali del progetto “Coltiviamo la Legalità”  che in questi anni è cresciuto, grazie alla capacità di coinvolgere l’intera città e le tante realtà che la animano, cercando di affermare un concetto ampio di legalità, non solo inteso come lotta alla criminalità, ma anche come movimento culturale, come ricostruzione della coesione sociale, come impegno individuale a partire dalle scelte che si compiono quotidianamente e che comportano significative responsabilità verso chi ci circonda. Credo che in questi tempi  si tratti di messaggi fondamentai da trasmettere, in particolare verso le nuove generazioni, anche per combattere i rischi legati alla cultura del disimpegno ed alla demagogia”.


Tutti gli eventi saranno ad ingresso libero e gratuito per info contattare: infoupg@comune.forli.fc.it oppure 543712232

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento