Free library: doppietta a Santa Sofia per i libri all'aperto

Nascono due free library a Santa Sofia con l'associazione "Sophia in libris" e il contributo dell'amministrazione comunale

Non una ma due free library stanno per nascere a Santa Sofia, grazie all'amministrazione comunale e all'associazione "Sophia in libris" attiva sul territorio pr promuovere i temi della cultura "consapevole".

Che cosa è una little free library?
Una little free library, letteralmente una piccola biblioteca libera, è un luogo di proprietà pubblica dove esporre libri liberi, a disposizione di tutti senza orari.
L’idea di cospargere il mondo di libri accessibili da tutti gratuitamente è partita dagli Usa, dove Todd Bol e Rick Brooks hanno costruito nel 2009 la prima “Little Free Library” e la prima rete che cataloga e associa tutte quelle esistenti nel mondo, che ormai sono migliaia.
In Italia la prima biblioteca all’aperto è ad opera della professoressa Giovanna Iorio che segue il sito littlefreelibraryitaly.blogspot.it e che nel 2012 ha installato la prima biblioteca libera a Roma.

L’Associazione Sophia in libris, che ha come scopo la promozione e la diffusione del piacere della lettura e della scrittura, vuole portare questa meravigliosa realtà anche a S.Sofia proponendo ben 2 little free libraries da posizionare in luoghi diversi e significativi del paese. A seguito del consenso dell’Amministrazione comunale, la prima “casetta” verrà installata nel Parco della Resistenza, la seconda invece lungo il Parco Fluviale all'altezza del piccolo fabbricato in pietra e della scultura "SUF" di Cuoghi-Corsello.
Nelle due piccole biblioteche si potranno prendere e portare libri gratuitamente, condividendo con la comunità le proprie passioni e i propri gusti. Nessun orario né limite di tempo per la consegna, i libri potranno essere sostituiti con altri e riposizionati in altre little free libraries nel mondo. Inoltre, vi si troveranno volumi per tutte le età!
Attorno a queste due nuove biblioteche si creeranno realtà di condivisione e socializzazione, attività parallele di lettura e scambio di libri e consigli di lettura già in programma nei mesi estivi.

Cosa potete fare voi?
Per poter costruire le “casette” e mantenerle nel tempo c'è bisogno di voi! Potrete donare l’importo che vorrete, la somma raccolta nei prossimi 40 giorni verrà interamente utilizzata per l’acquisto dei materiali e la fabbricazione dei due oggetti. Verrete continuamente aggiornati sullo sviluppo della raccolta fondi e sull’impiego della somma ottenuta. Se questa supererà le nostre aspettative, l’associazione si impegnerà ad investire il
ricavato “in eccesso” in iniziative inerenti il progetto.
Trasparenza e partecipazione sono alla base del progetto e dell’associazione!
Fra gli allegati troverete le foto dei posti dove vorremmo posizionarle e il nostro piccolo progetto per una piccola biblioteca a cielo aperto.
Per maggiori informazioni si può visitare il sito https://littlefreelibrary.org/ dove sono mappate tutte le biblioteche libere nel mondo e dove troverete presto le nostre!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

  • Arriva la neve di Santa Lucia, il parere dell'esperto: ecco ci attende nelle prossime 48 ore

  • Un sushi in salsa romagnola: dopo le cene a domicilio la famiglia decide di aprire un ristorante

  • "Volevamo avere qualcosa di nostro": tutta la famiglia si rimbocca le maniche ed apre un bar

  • Anziano trovato in mezzo alla strada morto con la sua bici in terra

Torna su
ForlìToday è in caricamento