rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cultura Predappio

Presentazione del libro “La foja de Farfaraz. Cronache di una comunità viva e solidale”

Martedì sarà in libreria “Predappio. Cronache di una comunità viva e solidale” di Palmiro Capacci, Rolando Pasini e Virna Giunchi. Con la presentazione dello storico Mario Proli e la prefazione di Giorgio Frassineti sindaco di Predappio.

Martedì 18 novembre sarà  in libreria “Predappio. Cronache di una comunità viva e solidale” di Palmiro Capacci, Rolando Pasini e Virna Giunchi. Con la presentazione dello storico Mario Proli e la prefazione di Giorgio Frassineti sindaco di Predappio.

E' in corso la distribuzione nelle librerie libreria “La foja de Farfaraz. Predappio. Cronache di una comunità viva e solidale” di Palmiro Capacci, Rolando Pasini e Virna Giunchi. Edito da “Il Ponte Vecchio” di cesena

Ci voleva da tempo un libro come questo. Era necessario per Predappio e per la cosiddetta “Provincia del Duce” un libro che aiutasse il passaggio dalla memoria alla storia, come punto di riferimento e fonte di una coscienza critica e consapevole.

I protagonisti sono i predappiesi che si trovano ad un certo punto nel centro degli avvenimenti tragici qui esattamente descritti con le date, i fatti, i lutti, i personaggi che sanno parlare solo il dialetto o quasi. Tutto questo nella “città del Duce”. Liberata dai partigiani e dai soldati polacchi dell’Ottava Armata Britannica il 28 ottobre del 1944.

Questo libro, che esce in occasione del settantesimo della liberazione di Predappio, non rappresenta solo un testo storico e di memorie. Rappresenta un punto di partenza e la base per una riflessione e una scelta di valori che non si possono mai dare per scontati e acquisiti, ma devono essere sempre conquistati con la conoscenza e la riflessione.

La conoscenza, specie per i più giovani, di quanto avvenne a Predappio, la descrizione dei personaggi presenti in questo libro, che sono una parte di noi, diventerà una lettura appassionante. Sarà la scoperta di quel mondo che altrimenti inevitabilmente sarebbe stato perduto

[Tratto dalla presentazione del Sindaco di Predappio Giorgio Frassineti]

Il libro edito dal Ponte vecchio pubblica diverse foto e documenti inediti, il più interessante è indubbiamente il diario parrocchiale (dicembre 1943 - gennaio 1945) di Padre Vittorino Liverani, Parroco di Predappio. Di grande interesse storico è anche la lettera dei carabinieri di Predappio, al comandante partigiano predappiese Giuseppe Ferlini. La lettera non è datata, ma è senz’altro del luglio 1944, in quanto si comunica della morte avvenuta nello stesso giorno di Tullio Mussolini avvenuta per l’appunto in quel mese. I carabinieri di Predappio saranno poi deportati il 4 agosto del 1944 in Germania, uno solo riuscì a sottrarsi alla cattura.

Il libro sarà presentato nella residenza comunale di Predappio il 22 novembre 2014 alle ore 17,00 nell'ambito delle celebrazioni per il 70° della liberazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentazione del libro “La foja de Farfaraz. Cronache di una comunità viva e solidale”

ForlìToday è in caricamento