rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Eventi Bertinoro

Bertinoro a tutto jazz tra mostre, concerti, enologia e jam session

L’intensa settimana di musica a Bertinoro si conclude venerdì 16 ottobre con il "Jazz & Wine Day", parte del progetto Italia Jazz & Wine, che ha come fine la valorizzazione della musica jazz e della produzione enologica italiana

L'associazione culturale Dai de jazz ha presentato un programma di iniziative, mercoledì mattina a Bertinoro, con l'intervento della neo sindaca del comune, Gessica Allegni. Si parte con la prima edizione di "dai de jazz…Club" che nasce nel quadro della programmazione dell’ItaClub Jazz Festival, la festa dei jazz club italiani che si sono riuniti nell’Associazione Italia Jazz Club, di cui l'associazione  fa parte.

Sarà una festa corale in giro per lo Stivale che dall’8 al 15 ottobre vedrà coinvolti i 23 jazz club associati con concerti, mostre, laboratori, lezioni, incontri. In una parola, cultura. Venerdì 15 ottobre, inoltre, si terrà la prima Giornata nazionale dei jazz club e il pentagramma risuonerà in ogni angolo d’Italia, dal vivo, con lo sguardo sugli occhi le mani i movimenti dei musicisti, con l’orecchio attento allo scatenarsi degli strumenti delle voci dei tamburi.

Il "dai de jazz…Club Go On” prenderà il via domenica 10 ottobre all’Enoteca Bistrot di Bertinoro alle ore 12.15 con l’inaugurazione della mostra fotografica “Around Jazz Club” di Mirko Boscolo, Roberto Cifarelli e Giordano Minora, tre fotografi che hanno dedicato la loro arte a ritrarre i musicisti jazz nel vivo delle loro esibizioni e nei momenti di relax, indagandone lo sguardo, l’essere. La mostra è dedicata a Mario Guidi, che nella sua decennale attività di manager ha portato in giro per l’Italia e il mondo i più grandi interpreti della musica jazz. Giovanni Serrazanetti, appassionato di jazz, gestore di un club bolognese e per lungo tempo voce di Umbria Jazz incontrerà gli autori. Seguirà il Sunday Jazz Brunch. Poi l’Enoteca sarà avvolta dal concerto in piano solo di Giovanni Guidi in “Angeli e demoni”. Guidi è un pianista dotato di grande umanità e immaginazione espressiva ed ama la dimensione del piano solo come momento di “intimità, essenzialità”. Scoperto giovanissimo da Enrico Rava, ha poi collaborato col gotha dei musicisti jazz. “Ojos de Gato”, dedicato a Gato Barbieri, è la sua ultima intensa fatica discografica.

Venerdì 15 ottobre sempre all’Enoteca verrà servito il Jazz Dinner dalle ore 19.30 come appetibile intro al concerto del trio Simone La Maida, sax, Enrico Terragnoli, chitarra e Marco Frattini, batteria in scena alle ore 21.30. I tre interpreti sono musicisti di profonda formazione strumentale e musicale che amano sondare le strade del jazz nelle sue varie espressioni con grande libertà e sapienza, muovendosi dalla vibrante percussiva intensità verso attimi di puro lirismo, fra armonie e scale mai scontate. In un farsi dell’evento che è creazione in atto. Per la Giornata nazionale dei jazz club. 

Ingresso ai concerti € 5.00.  Prenotazioni: nicolacataldo@gmail.com oppure SMS o Whatsapp al 335 8040081. Dalle 19.30 è possibile cenare presso il ristorante. Prenotazioni: SMS o Whatsapp al 347 1230357. (I concerti si svolgeranno secondo i protocolli di sicurezza in vigore – accesso con Green Pass). Col patrocinio e contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e della Regione Emilia-Romagna.

L’intensa settimana di musica a Bertinoro si conclude venerdì 16 ottobre con il "Jazz & Wine Day", parte del progetto Italia Jazz & Wine, che ha come fine la valorizzazione della musica jazz e della produzione enologica italiana. Nata dalla collaborazione fra cantine ed aziende vitivinicole di diverse regioni, l’iniziativa permetterà agli appassionati degustatori dei rossi piemontesi, dei bianchi friulani o del Sangiovese della terra di Romagna di approcciarsi al jazz, in un fil rouge di qualità fra musica d’improvvisazione e turismo enogastronomico. Ciò creerà la giusta alchimia per dare voce al continuo rinnovarsi del pentagramma dell’improvvisazione in un rapporto stretto con il territorio e con la produzione vinicola, eccellenza italiana, che, attenta all’ecosostenibilità dei prodotti, propone continuamente nuovi bouquet, ricchi di odori note e colori da assaporare, come un assolo di Davis o Chet Baker.

Il 16 ottobre 2021, giornata internazionale dell’alimentazione, è, dunque, il momento adatto per concerti che avranno come palco le cantine delle aziende e come quinte paesaggi di straordinaria bellezza come quelli di Bertinoro, Comune con cui dai de jazz collabora da anni e che contribuisce all’evento col patrocinio e col suo sostegno finanziario. L’Associazione propone due eventi. La cantina dell’azienda Campo del Sole alle ore 17.00 sarà teatro risonante per Gaspare Pasini e Luigi Bonafede nel loro “Duende”, un intenso dialogo fra sax contralto e pianoforte. Gaspare Pasini coltiva da sempre una dedizione per Art Pepper, del quale ha recuperato i manoscritti e di cui ha interpretato con intensa carica espressiva la musica con la Pepper Legacy, formata dai musicisti che hanno suonato con Art. Luigi Bonafede è un pianista di fama internazionale, raffinato interprete, compositore, arrangiatore. Ha suonato con i più grandi jazzisti, come Larry Nocella, Enrico Rava, Kenny Clarke, Roberto Gatto, George Coleman per citarne solo alcuni. Ha al suo attivo più di 40 dischi, fra collaborazioni e a suo nome. Sull’eco delle ultime note sarà poi offerta agli intervenuti una degustazione di vini. La sera alle ore 21.15 nel Teatro Novelli il tema sarà “Play the music of McCoy Tiner”: il Piero Odorici & Paolo Birro 4tet col suo bop vigoroso rileggerà sul filo della creatività la musica del leggendario pianista di Coltrane. Piero Odorici è a buon titolo uno dei maggiori tenoristi italiani. Ha suonato con i grandi del jazz come, per fare qualche nome, George Cables, Billy Higgins, Slide Hampton, Eddie Henderson, Joe Lovano, Steve Lacy, Billy Hart, Peter Bernstein. Per dire del suo spessore internazionale nel 2011 ha registrato a New York un disco con Cedar Walton, “Piero Odorici with the Cedar Walton Trio”. Paolo Birro ha collaborato con musicisti del calibro di Lee Konitz, Art Farmer, Enrico Rava, Richard Galliano, Paolo Fresu, per ricordarne solo qualcuno, e fa parte di diversi gruppi coi quali si esibisce in concerto e con cui ha inciso numerosi dischi. Con loro sul palco ci saranno Paolo Benedettini al contrabbasso e Marco Soldà alla batteria. E come se non bastasse, l’ensemble jazz&wine si scatenerà nella jam session finale all’Enoteca Bistrot Colonna di Bertinoro alle 23.30. 

Biglietteria. Campo del sole e Teatro Novelli: interi € 10,00 - ridotti* € 7,00 (*Soci dai de jazz – under 18) Jam session: ingresso libero. Prenotazioni: nicolacataldo@gmail.com oppure SMS o Whatsapp al 335 8040081. (I concerti si svolgeranno secondo i protocolli di sicurezza in vigore – accesso con Green Pass) Col patrocinio e contributo del Ministero per i beni e le attività culturali

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bertinoro a tutto jazz tra mostre, concerti, enologia e jam session

ForlìToday è in caricamento