rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cultura / Forlimpopoli

Dal "Verdi" all'arena di piazza Fratti: a Forlimpopoli primavera ed estate all'insegna del teatro

La stagione debutterà mercoledì 23 marzo, con “La lettera” di Paolo Nani, un perfetto meccanismo teatrale che continua a stupire e raccogliere consensi, da 25 anni, in tutta Europa

Prenderà il via a fine marzo, per poi svilupparsi in maniera originale nel corso dell’estate spostandosi nel mese di giugno dal teatro “Verdi” alla suggestiva arena all’aperto di piazza Fratti, la nuova stagione teatrale del Comune di Forlimpopoli, affidata alla direzione artistica del Teatro delle Forchette. La stagione debutterà mercoledì 23 marzo, con “La lettera” di Paolo Nani, un perfetto meccanismo teatrale che continua a stupire e raccogliere consensi, da 25 anni, in tutta Europa.

Mercoledì 13 aprile spazio alla musica con “Prison song book” ricerca sul blues carcerario tra gli anni 20 e gli anni 50 (basata sulle registrazioni effettuate negli istituti penitenziari americani) ideata e interpretata da Sara Piolanti e Marco Vignazia. Mercoledì 11 maggio salirà sul palco del Verdi Leonardo Manera con “Homo modernus” che racconta una giornata qualunque, di uno di noi, interrogandosi sugli elementi che danno ancora un senso alla vita (concludendo con un messaggio di speranza).

La Compagnia Teatro delle Forchette andrà quindi in scena in prima persona mercoledì 27 aprile con “Nella città l’inferno”, galleria di donne in un carcere romano: Egle, prostituta incallita; Lina, accusata ingiustamente di furto e una ragazzina già pentita e innamorata di un ragazzo. Per la Festa del 2 giugno il Verdi ospiterà “C’era una volta l’Italia”, spettacolo musicale di e con Gabriele Graziani che attraversa l’Italia dagli anni ‘20 agli anni ’40 rievocando le più belle canzoni d’amore di quei tempi.

Spazio quindi alla comicità sia mercoledì 22 giugno con “30 anni fa fotomodello” con Gianluca Impastato sui disagi di una gioventù che oramai è un ricordo lontano (dalla palestra alla discoteca), sia mercoledì 13 luglio con “Mamma…zzo” di Federica Cifola sulla folle vita quotidiana di tutte le mamme. Doppio appuntamento anche in agosto con Marco Falaguasta, mercoledì 3 con “Neanche il tempo di piacersi”, satira divertente ed impietosa della nostra società, e con la coppia formata da Tiziana Foschi e Antonio Pisu, giovedì 25, con “Faccia un’altra faccia”, sulle diverse tipologie umane in cui ognuno potrà riconoscere il vicino di casa, il giornalaio o il collega.

Il cartellone teatrale del Verdi prevede poi due appuntamenti fuori abbonamento riservati ai più piccoli e due dedicati al teatro dialettale, ovvero rispettivamente “Lo schiaccianoci” di Fior di Teatro sabato 23 aprile e “Crazy puppet show” di Katastrofa Club sabato 7 maggio, entrambi alle 16,30, e le due commedie “A t’amazaro’ infena a fet muri” e “Un prit in t’la neva” rispettivamente della Compagine di S. Tomè e della Cumpagnì dla Parochia di Carpena mercoledì 20 aprile e venerdì 13 Maggio. L’abbonamento intero (a 9 spettacoli) avrà un costo pari a 110 euro, quello ridotto 70 euro (under 25, Over 65, Universitari, Residenti Comune di Forlimpopoli, Soci T.D.F, FoEmozioni). Per info e prenotazioni 339 7097952 - 347 9458012 - 0543 1713530 info@teatrodelleforchette.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal "Verdi" all'arena di piazza Fratti: a Forlimpopoli primavera ed estate all'insegna del teatro

ForlìToday è in caricamento