rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Eventi

Dall'io al noi per promuovere la salute mentale: "In viaggio" nei teatri

I lavori portati in scena dalle compagnie teatrali emiliano-romagnole, che negli anni hanno coinvolto diverse centinaia di pazienti dei Centri di salute mentale della regione e permesso di produrre più di 20 spettacoli all’anno, sono il segno tangibile di un’esperienza consolidata e diffusa

I Teatri della salute si rimettono “In viaggio”. Con un programma di tredici spettacoli - undici le compagnie coinvolte - inclusi nei cartelloni 2022-2023 dei maggiori teatri della regione grazie alla collaborazione con ATER – Fondazione Circuito Multidisciplinare dell’Emilia-Romagna e la gestione organizzativa del Centro Diego Fabbri di Forlì.

Una ripartenza importante, dopo lo stop sopraggiunto a causa della pandemia, per un progetto partito nel 2008 che vede coinvolti, tra gli altri, i Dipartimenti di Salute Mentale delle Aziende Usl dell’Emilia-Romagna. Nel 2017 la firma di un protocollo di intesa, rinnovato nel 2020 per ulteriori 4 anni, tra gli assessorati regionali alle Politiche per la salute e alla Cultura, l’Istituzione Gian Franco Minguzzi, Città metropolitana di Bologna e l’Associazione “Arte e salute” di Bologna ne sancisce l’alto valore sanitario e culturale.

I lavori portati in scena dalle compagnie teatrali emiliano-romagnole, che negli anni hanno coinvolto diverse centinaia di pazienti dei Centri di salute mentale della regione e permesso di produrre più di 20 spettacoli all’anno, sono il segno tangibile di un’esperienza consolidata e diffusa che rivela allo stesso tempo il talento artistico e la capacità di coinvolgimento del pubblico da parte di attori e attrici che riescono, grazie al lavoro dei tanti professionisti che li accompagnano, a trasformare la propria sofferenza in potenzialità e possibilità di fare cultura.

La peculiare esperienza teatrale che ne scaturisce si fa veicolo di una testimonianza capace di sfidare i pregiudizi legati alla malattia mentale.Il viaggio degli spettacoli del progetto Teatri della salute toccherà le province di Bologna, Modena, Parma, Reggio-Emilia, Forlì-Cesena, Rimini.

Un titolo storico di Lenz Fondazione, Hamlet solo, in scena il 31 marzo 2023 al Testori di Forlì: sono state molteplici negli anni le riscritture sceniche di questa pièce di Francesco Pititto e Maria Federica Maestri portata in scena per la prima volta nel 1999. Ma il fulcro resta la straordinaria interpretazione di Barbara Voghera, attrice “sensibile” che ha iniziato il proprio percorso professionale in teatro proprio con Hamlet. Durante l’attraversamento senza respiro del testo l’attrice implode dentro gli altri personaggi, uni­co strumento ‘vivo’ di una partitura visiva di spettri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'io al noi per promuovere la salute mentale: "In viaggio" nei teatri

ForlìToday è in caricamento