Venerdì, 19 Luglio 2024
Cultura e solidarietà

"Due ore per costruire la pace": al Testori lo spettacolo pro ucraini del Sicomoro

“Passando due ore con noi – si legge nella presentazione - ci aiuterete a dare il nostro contributo per costruire la pace”

Sarà devoluto a favore del popolo ucraino il ricavato dello spettacolo “Non sarà mica la fine del mondo”, liberamente tratto dalla commedia “Due volte Natale” di Marco Falaguasta. A portare l’inedita pièce sul palcoscenico del Teatro Testori di Forlì, alle 16.30 e alle 21 di domenica, provvederà l’Associazione Culturale “Il Sicomoro”. Già la trama rivela che saranno due ore di puro divertimento: Zio Baldo, personaggio stravagante, invita i suoi nipoti, Bibbo e Cristiano, a trascorrere qualche giorno nella sua abitazione. I due ragazzi, sebbene abbiano perso da anni ogni forma di relazione con il bizzarro parente, decidono di cogliere l'occasione, non fosse altro per recuperare quell'affetto familiare di cui hanno sempre sentito la mancanza. Giunti sul posto, vengono però accolti dagli altrettanto curiosi componenti della famiglia dello zio, in una casa insolitamente addobbata.

Sbigottiti, inizieranno a interrogarsi sulla singolare situazione, non senza qualche rimorso per essersi recati dallo zio. In un susseguirsi di colpi di scena e battute esilaranti, lo spettacolo consentirà di approfondire il sottile divario fra normalità e stravaganza, evidenziando piccole e grandi ipocrisie dell’animo umano. La rappresentazione “Non sarà mica la fine del mondo” va in scena grazie all’impegno di una trentina di adulti e giovani, collegati alle attività dell’Azione Cattolica, che si sono riscoperti attori, scenografi, tecnici audio, costumisti e collaboratori. Nata nel 2004 dall'idea di Fabio Toni, Cristiano Colinelli e Paolo Vallicelli, la Compagnia teatrale amatoriale “Il Sicomoro” ha oggi i volti recitanti dei vari Sandro Foschi, Flavio Colonna, Stefano Gardini, Azzurra Bernabei, Sofia Visani, Federica Mazzeo, Federica Cicognani e Mery Gramellini.

“Passando due ore con noi – si legge nella presentazione - ci aiuterete a dare il nostro contributo per costruire la pace”. Dal 2007, con la trasformazione in Associazione culturale, senza scopo di lucro e regolarmente operante come Associazione di Promozione Sociale nell’ambito del Terzo Settore, realizza e promuove iniziative culturali e di spettacolo aventi finalità formative, sociali e di solidarietà. Le attività principali sono la Compagnia Teatrale e la “Sicomoro Wedding Band”. La prima ha messo in scena, tra il 2004 ed il 2006, il Musical “Skid Row's Shop”, ispirato e tratto da “La piccola bottega degli orrori” con 10 repliche tra Gennaio e Giugno del 2006; tra il 2007 ed il 2011 - “Hamelin - Opera Rock”, musical inedito in due atti liberamente tratto da “La fantastica storia del pifferaio magico” con 11 repliche tra ottobre 2009 e dicembre 2011; tra il 2012 ed il 2014 “E se fossi tu…l’ospite?”, commedia di prosa in due atti che prende ispirazione dal celebre gioco di società “Cluedo” ed è liberamente tratto dal film “Clue”, con 10 repliche tra marzo 2013 e dicembre 2014 e vari riconoscimenti a livello nazionale per la compagnia; il Musical “Shrek” tra il 2015 e il 2019, adattamento teatrale del libro di William Steig “Shrek”, con 12 repliche in teatri sia regionali che fuori regione, date inserite in stagioni teatrali professionistiche e con grande successo di pubblico e critica.

La “Sicomoro Wedding Band” è invece un gruppo corale e strumentale, che fornisce servizi di canti e musiche alle cerimonie nuziali, come espressione della voglia di stare insieme nella musica e nella preghiera. Ma vuole essere anche un contributo di gioia e coinvolgimento emozionale per gli sposi e i loro invitati nel giorno delle nozze. Il ricavato dei due spettacoli di “Non sarà mica la fine del mondo”, per la regia di Davide Benini, sarà devoluto al sostegno di progetti di solidarietà della Caritas a favore del popolo ucraino ed in particolare dei bambini profughi di guerra. I biglietti possono essere prenotati allo 0543/29058, oppure direttamente a TecnoPrint in Viale Matteotti 57 (in orario di apertura negozio). Il costo sarà di 12 euro (10 euro per Soci Sicomoro e FoEmozioni) e 8 euro per bambini fino a 10 anni e universitari. L’accesso avverrà con green pass mascherina, da indossare all’interno e durante lo spettacolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Due ore per costruire la pace": al Testori lo spettacolo pro ucraini del Sicomoro
ForlìToday è in caricamento