Elena D’Angelo è "La Principessa della Czarda"

  • Dove
    Teatro Diego Fabbri
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 02/12/2018 al 02/12/2018
    16.00
  • Prezzo
    da 14 a 25 euro
  • Altre Informazioni

Primo appuntamento con la rassegna dedicata all’Operetta per la Stagione 2018/19 del Teatro Diego Fabbri di Forlì. Il sipario si alzerà con il classico La Principessa della Czarda di Leo Stein e Bela Janbach con musiche firmate da Emmerich Kàlmàn. Interprete principale e regista dello spettacolo sarà Elena D’Angelo. La compagnia sarà accompagnata dall’Orchestra dal vivo diretta dal maestro Sabina Concari. Appuntamento domenica 2 dicembre alle ore 16.

Il principe Edvino ama la bella cantante dell’Orpheum, Silva Varescu, conosciuta come La Principessa della Czarda, ma naturalmente la nobile condizione impedisce il matrimonio tra i due. 
Per troncare ogni rapporto la famiglia lo richiama a Vienna e lo convince a sposare sua cugina Stasi mentre Silva parte per una tournée a New York in compagnia dell’amico del principe, il conte Boni.
Al suo rientro dall’America, Silva, saputo di Edvino e Stasi, si presenta alla loro festa di fidanzamento…

Biglietti: da 14 a 25 euro

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "La storia della Terra (e come starci sopra)" in live streaming

    • Gratis
    • 7 marzo 2021
    • online

I più visti

  • Documenti inediti, lettere e fotografie nella mostra "Il paese dei Mussolini"

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 29 agosto 2021
    • Casa natale Mussolini
  • "Mutonia", una ricerca fotografica tra fantasia, gioco e futuro

    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 19 marzo 2021
    • Ospedale Morgagni - Pediatria
  • Arte al Monte riparte con una personale di Vincenzo Baldini

    • Gratis
    • dal 3 febbraio al 8 marzo 2021
    • Arte al Monte
  • Un convegno online per raccontare cento anni di sviluppo industriale in Romagna

    • Gratis
    • 6 marzo 2021
    • online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ForlìToday è in caricamento