Pasquetta a Rocca San Casciano per scoprire come nascono i pagliai della Festa del Falò

  • Dove
    centro storico
    Indirizzo non disponibile
    Rocca San Casciano
  • Quando
    Dal 28/03/2016 al 28/03/2016
    Tutta la giornata
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

A Rocca San Casciano, sulle sponde del fiume Montone, centinaia di volontari sono al lavoro per l’allestimento degli enormi pagliai che verranno accesi sabato 2 aprile, in occasione della tradizionale Festa del Falò. Dopo le fatiche della raccolta delle ginestre delle scorse settimane nelle campagne intorno al paese e dopo l’innalzamento della “zerbala” di domenica scorsa, lunedì ci si ritrova tutti sull’argine del fiume, e passandosi le ginestre di mano in mano si “costruisce” il pagliaio. Molti i giovani, ma non mancano persone un "pò più grandi" che non riescono a togliersi di dosso l’incredibile passione per la festa.

Uno spettacolo unico anche per i visitatori che tutti gli anni giungono a centinaia per respirare l’aria della festa ed entrare nel clima giusto e per passare un pomeriggio in allegria, che quest’anno si arricchisce di tante iniziative promosse dalla Pro Loco. Sin dal mattino nella centrale piazza Garibaldi sono allestite ben tre mostre: una fotografica con centinaia di foto storiche del secolo scorso e sempre del secolo scorso sono i filmati proiettati su grande schermo, altra mostra interessante è proposta dai giovanissimi studenti delle scuole di Rocca che espongono dei dipinti a tema “festa del falò”, da non perdere assolutamente la mostra proposta da un gruppo di fotografi (del gruppo “fotografiamo rocca” presente su Facebook) che ci propongono immagini della festa veramente suggestive.

Nel pomeriggio sono previste visite guidate e gratuite nella seicentesca Biblioteca Francescana a cura dello storico Rabiti Antonio, mentre per tutta la giornata, sempre gratuitamente, si possono visitare chiese e musei aperti per l’occasione. Sempre nel pomeriggio verranno inaugurate due opere dell’artista ceramista Lucia Gennaretti di Portico di Romagna, si tratta di due tavole in ceramica realizzate a mano che rappresentano gli stemmi dei rioni e che saranno posate all’entrate dei due rioni che si affacciano in piazza Garibaldi. Per tutta la giornata funzioneranno stand gastronomici con pranzo a mezzogiorno e merenda con prodotti romagnoli, mentre i rioni allestiranno dei gazebo per promuovere i loro gadget e conoscere meglio i loro fans e sostenitori. Un appuntamento da non perdere assolutamente nel capoluogo della Romagna-Toscana. L’ingresso è totalmente gratuito

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Si accende l'estate meldolese con la rassegna “Arena sotto le Stelle”

    • solo oggi
    • Gratis
    • 7 luglio 2020
    • arena Hesperia
  • "Serefuori", cultura e allegria in centro con Margherita Barbieri e le Red Roses

    • Gratis
    • 9 luglio 2020
    • sedi varie - vedi programma

I più visti

  • "Ulisse. L'arte e il mito", un grande viaggio nella storia dell'umanità

    • dal 15 febbraio al 31 ottobre 2020
    • Musei San Domenico
  • Cinema all'aperto: la programmazione di giugno e luglio all'Arena Eliseo

    • dal 19 giugno al 31 luglio 2020
    • Arena Eliseo
  • "Il Muraglione che unisce", una mostra dedicata al passo fra Romagna e Toscana

    • dal 20 giugno al 26 settembre 2020
    • Palazzo Pretorio - Terra del Sole
  • Tra monti, grotte e reliquie si percorre il Cammino di Sant'Antonio

    • Gratis
    • 25 luglio 2020
    • partenza da Castrocaro
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento