rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Eventi Centro Storico / Piazza Guido da Montefeltro

Arte e cultura protagonista: a Forlì la "Festa di Radio 3 Rai"

La Festa, promossa dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì insieme a Formula Servizi Società Cooperativa con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale ed il sostegno di Linea Sterile, sarà aperta alle 14.30, in Piazza Guido da Montefeltro, dal programma "Alza il Volume"

Prenderà il via venerdì nel Centro Storico di Forlì, alle 14.30, la Festa che Radio3 RAI ha scelto di dedicare ai temi dell’arte, della cultura e del lavoro. “Perché questi temi? E perché a Forlì? – chiede e si chiede Marino Sinibaldi, direttore di Radio 3 - Forse basterebbe pensare alla storia di questa terra, la Romagna, e alle sue tradizioni artigianali, dunque a cavallo proprio tra arte e lavoro. O ricordare la sua peculiare cultura del lavoro, che ha intrecciato una forte inclinazione all’iniziativa individuale con una storica, capillare organizzazione cooperativa. Tutti nodi di grande attualità, in un momento in cui, dal profondo di una crisi che non è solo economica, occorre ripensare le forme di convivenza, di impresa, di occupazione e anche di cooperazione.”

La Festa, promossa dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì insieme a Formula Servizi Società Cooperativa con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale ed il sostegno di Linea Sterile, sarà aperta alle 14.30, in Piazza Guido da Montefeltro, dal programma “Alza il Volume” condotto da Valerio Corzani, che avrà come ospite la John De Leo Grande Abarasse Orchestra” La figura artistica di De Leo non ha paragoni in Italia ed è sinonimo di geniale sperimentazione vocale e sonora. Il poliedrico musicista-cantante-compositore-autore De Leo è da ascriversi a pieno titolo in quella scia di grandi pionieri della strumentazione e sperimentazione della voce che gli fa raccogliere “naturalmente” l’eredità di artisti come Demetrio Stratos, Cathy Berberian e Leon Thomas.  Il suo ultimo lavoro discografico, “Il grande abarasse” è un concept album ambientato in un ipotetico condominio dove ogni brano corrisponde a ognuno degli appartamenti.

La festa di Radio3

«La cosa certa - spiega Jonh De Leo - è un’esplosione improvvisa che, a seconda del brano, è rappresentata in modi diversi. L’accadimento viene tradotto da differenti soggettive culturali o personali contingenti situazioni emotive. Volevo che l’esplosione corrispondesse alla materializzazione di una deflagrazione interiore la cui miccia, in ognuno dei condomini, era in realtà già accesa». Alle 15 seguirà il primo focus sulla Collezione Verzocchi, vero e proprio filo rosso della tre giorni di Festa, con la descrizione dell’olio di Fortunato Depero “Tornio e telaio”. Conduce Elena Del Drago.

Alle 15.10, sempre in Piazza Guido da Montefeltro Marino Sinibaldi intervisterà, all’interno di “Fahrenheit” Massimo Montanari, Don Pasta e Marino Niola sul tema “Cibo e lavoro, troppo o troppo poco?”. Anche grazie all’Expo milanese, il tema del cibo dilaga come argomento di conversazione ma anche come tema di riflessione storica, antropologica e persino morale. La  terra dell’Artusi, dove nacque il codice che dal punto di vista alimentare ha unificato l’Italia, è il luogo migliore per raccogliere alcune di queste suggestioni e guardare al passato e al futuro. Alle 16 intermezzo musicale con la John De Leo Grande Abarasse Orchestra, cui seguirà alle 16.10 il programma Radio3 Scienza condotto da Rossella Panarese, con ospite Edoardo Boncinelli.

Fisico di formazione, genetista, studioso del cervello, oltre che narratore di storie di scienza in numerosi libri di successo, Edoardo Boncinelli affronta il tema del cibo -  tra Dna, scienza  e cultura - con il piglio e il metodo che lo contraddistinguono. Obiettivo dell’incontro è stimolare la discussione e provare a far vedere le altre facce della medaglia. Perché ragionare e interrogarci è ciò che ci rende davvero liberi, come racconta nel libro appena pubblicato “Noi siamo cultura”.

Secondo appuntamento alle 16.50 con la Collezione Verzocchi, di cui sarà analizzato l’olio su tela di Romano Gazzera “I pionieri”. Alle 17.00 ci si sposta nella Chiesa di San Giacomo Apostolo per il Teatro di Radio3, che ospiterà lo spettacolo di Don Pasta “Artusi Remix Viaggio nella cucina popolare italiana”. Conduce Antonio Audino. Impastando e tagliando le fettuccine davanti al pubblico Don Pasta ripercorre la tradizione culinaria del nostro Paese, rifacendosi al celebre libro del grande appassionato di cucina Pellegrino Artusi, nato a Forlimpopoli nel 1820, ma anche alla più comune tradizione familiare italiana. Sempre nella Chiesa di San Giacomo alle 19.00 si potrà quindi assistere al concerto degli “Alti e Bassi”, introdotto da Stefano Roffi

Gli Alti & Bassi sono un quintetto vocale a cappella nato nel 1994 a Milano. In questi anni hanno svolto un’ intensa attività concertistica, partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche e a festival internazionali. Hanno vinto il Premio Quartetto Cetra e il Premio Carosone. Nel 2015 vengono assegnate al loro sesto album “La Nave dei Sogni” due nomination ai CARA, il più importante premio worldwide dedicato alla musica a cappella, quale “Best Jazz Album” e “Best European Album”. Infine alle 21.30 in Piazza Guido da Montefeltro il grande concerto-spettacolo, per il “Teatro di Radio3” condotto da Antonio Audino, “Il mondo corre” con Eugenio Bennato e la Compagnia teatrale Punta Corsara.

Il desiderio di un cambiamento di vita, individuale o collettivo e le infinite difficoltà per realizzarlo. Situazioni che hanno segnato e segnano la nostra cultura e la nostra esperienza ma che oggi investono tante zone del mondo a noi vicine. Su questi temi si intrecciano le parole e le azioni sceniche della giovane formazione nata a Napoli, nel laboratorio teatrale di Scampia, insieme alla voce e ai suoni di una delle presenze più importanti della scena musicale napoletana, Eugenio Bennato, accompagnato dai suoi musicisti. Un racconto tra teatro e musica intorno alle vicende drammatiche, comiche o grottesche di chi è in fuga con tutti i mezzi possibili da fame e miseria, in cerca di lavoro, pace e dignità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arte e cultura protagonista: a Forlì la "Festa di Radio 3 Rai"

ForlìToday è in caricamento