Finestre aperte ad “Arte a Palazzo” Morattini Monsignani

L'Associazione Amici della Pieve riapre le porte e le finestre della Mostra di Pittura per la stagione d'autunno 2014 con l'evento espositivo " Finestre aperte". L'inaugurazione avrà luogo sabato 22 novembre alle ore 16 e successivamente la Mostra rimarrà aperta nei giorni 22-23-29-30 novembre e 6 dicembre dalle ore 16 alle ore 19. Il prestigioso palazzo Morattini in Pievequinta Forlì, di proprietà del Comune e in gestione dell'Associazione "Amici della Pieve" è situato in via Armelino numero 33 appena fuori Forlì.

L'Associazione cura e segue con molta attenzione la buona realizzazione di eventi e mostre e le precedenti esposizioni ne sono la piena conferma. L'impegno attuato e svolto da parte di tutti i Soci ha fatto sì che l'Associazione "Amici della Pieve" dai dodici Soci Fondatori iniziali arrivasse ai sessantadue Soci attuali e che la sede definitiva diventasse, già dal 2001, il prestigioso Palazzo denominato Morattini Monsignani. Flores Farneti segue, cura e organizza le esposizioni pittoriche che si svolgono in primavera e in autunno, mentre Mauro Mariani cura e segue principalmente la parte storica, in quanto l'Associazione Onlus "Amici della Pieve" coltiva fra le proprie finalità, quella di tramandare il patrimonio culturale e storico legato alle radici della propria Terra, la Terra di Romagna. sotto la Presidenza della Signora Alice Lugaresi in carica dal 2010.

Palazzo Morattini ha linee architettoniche molto sobrie ed austere, dall'ingresso al piano terra si accede al grande salone centrale e allo scalone che porta ai piani superiori. Salendo invece il nobile scalone di pietra, ornato da una stupenda balaustra settecentesca in marmo, si accede al piano nobile, in forme identiche a quelle del piano terra. Il salone principale, molto più alto di quello del piano terra, con la sua volta arriva fino al tetto e nei suoi lati lunghi si aprono delle finestrelle segrete. Sarà proprio il piano superiore che ospiterà la Mostra "Finestre Aperte" organizzata in collaborazione con il progetto "Aev Arte e Vita" di Gabriele Catozzi.

Il progetto Aev Arte e Vita è nato nel 2014 ed ha avuto origine dal comune intento di Gabriele Catozzi e di Laura Berardi di aprire le finestre segrete sull'Arte, Per meglio comprendere il loro comune intento di aprire le finestre sull'Arte, è giusto citare Mirko Mainetti che collabora con loro alla realizzazione di opere artistiche. Mirco Mainetti è un ragazzo affetto da tetraplesi spastica ed insieme a Gabriele Catozzi dipinge, partecipa a Concorsi e anche viene premiato e anzi insieme vengono premiati. Infatti di recente sono stati entrambi premiati direttamente da Vittorio Sgarbi con il secondo premio assoluto per una loro opera selezionata fra i finalisti del Concorso Nazionale "Coinè per l'Arte 2014".

Il progetto Aev Arte e Vita si riempie così di maggior significato ed intenzione, in quanto lo scopo di tali collaborazioni intende dare un respiro più ampio all'Arte e alle diverse possibilità di espressione e interpretazione. Un' Arte più aperta proprio come una stanza che abbia le finestre aperte sull'esterno ma anche sull'interno, così che possa meglio circolare energia e calore fra i diversi spazi. Il progetto ha raccolto notevoli consensi e sostegni fin dai suoi inizi. La prima esperienza del progetto è avvenuta alla Rassegna Nazionale "Vernice Art Fair" - Forlì Fiera nel marzo 2014 e consisteva in una serie di opere monotematiche che raffiguravano delle finestre appunto, realizzate da Gabriele Catozzi con l'integrazione e la collaborazione di artisti contraddistinti da "altre abilità".

In seguito è arrivato il secondo premio a "Coinè per l'Arte 2014", come già sopra citato. Nel giugno 2014 un'altra opera del progetto (Fioritura di Stereotipo) realizzata da Gabriele Catozzi e da Mirko Mainetti è stata selezionata per la Rassegna Internazionale " Esposizione Triennale delle Arti Visive di Roma" ed è stata inserita nel catalogo Mondadori. Inoltre il progetto Finestre Aperte ha avuto visibilità anche nella Rassegna proposta da "Spazio 40" a Roma nel luglio 2014 dove hanno partecipato Sergio Carlin, Giuliana Giuliani, Paolo Graziani e Gabriele Catozzi. Durante i mesi estivi il progetto ha esposto diverse opere con la collaborazione di diversi artisti a Castrocaro Terme presso il ristorante "La Cantinaza".

Finestre Aperte è approdato infine ad "Arte Fiera Forlì 2014" con le partecipazioni di Gabriele Catozzi, Vito Montanari, Sergio Carlin, Mavis Gardella, Paolo Graziani, Paolo La Bruna, Giuliana Giuliani, Lorenzo Nardi. Gabriele Catozzi, di origine forlivese si è diplomato all'Accademia di Belle Arti di Ravenna al Corso del Maestro cesenate Luciano Caldari. Gabriele ha ottenuto vari premi e riconoscimenti sia nazionali che internazionali. Il Maestro Vito Montanari originario di Terra del Sole, è considerato fra i più importanti artisti romagnoli e la sua lunga attività creativa e i suoi numerosi riconoscimenti ne sono la piena conferma. Sergio Carlin, originario di Mede (PV) propone e presenta la sua arte raffinata e intrisa di visoni e interpretazioni di tipo esoterico. Mavis Gardella, originario di San Pietro in Vincoli (RA) propone e presenta la sua arte prorompente, giovane e innovativa che riesce a congiungere e coniugare insieme tecnica, conoscenza meccanica, intuizione e intraprendenza. Giuliana Giuliani, originaria di San Pietro in Vincoli (RA) colloca la sua visione dell'umanità e della femminilità all'interno della ricerca di nuovi spazi e nuove dimensioni, in coerenza con gli studi di architettura.

Paolo Graziani, di origine forlivese, utilizza l'arte della pittura come strumento di comunicazione e di unione verso gli altri, alla ricerca di punti di vista e di contatto simili, per alimentarsi vicendevolmente all'interno di un flusso artistico positivo e propositivo.

Paolo La Bruna, di origine forlivese, utilizza un linguaggio espressivo essenziale e sintetico ma ugualmente intenso e diretto nella sua determinazione di cogliere l'essenza della realtà. Lorenzo Nardi, originario di Cesena e laureato in Biologia Molecolare ripropone nelle sue opere il piacere della ricerca e dell'analisi nella volontà di sviscerare, di intrerpretare e di comprendere. Questi sono gli stessi artisti che esporanno a Palazzo Morattini il 22 novembre 2014 alle ore 16 e oltre a loro saranno esposte anche alcune opere realizzate nell'ambito del corso "Arte per Tutti" e nello specifico si tratta delle opere realizzate in collaborazione con Ivan Giannetti che è un ragazzo autistico che già da alcuni anni si muove e si esprime all'interno del progetto Aev Arte e Vita.

Ivan Giannetti sarà presente con le sue opere alla Mostra di Palazzo Morattini, mentre Mirko Mainetti che deve ancora terminare il suo percorso scolastico non sarà inserito in questo evento. Le opere di Ivan Giannetti sono già conosciute ed apprezzate in quanto danno l'opportunità di aprire un profondo dialogo emozionale in coloro che si fermano ad ammirarle e contemporaneamente trasportano le emozioni all'interno di diverse ed ampie visioni e ambientazioni. Sono le diversità che si tramutano in opportunità. Ivan Giannetti è seguito e collabora all'interno del progetto Aev Arte e Vita partecipando al Corso " Dalla Superficie alla Profondità" che Gabriele Catozzi tiene presso la parrocchia di San Giovanni Evangelista a Forlì.

Non solo Art Brut oppure Arte Bordeline bensì Arte a pieni polmoni come affacciati su finestre aperte che ampliano gli orizzonti e le possibilità. Oltre ai pittori che esporanno le loro opere ci sarà Cecilia Minisci che presenterà la sua raccolta poetica "Il legame dei sensi", una selezione di tredici poesie dedicate alla vita. Sarà di certo un evento molto interessante ed importante anche questa nuova esposizione di Finestre Aperte a Palazzo Morattini con l'inaugurazione che si terrà il sabato 22 novembre alle ore 16. Successivamente la Mostra rimarrà aperta nei giorni 22-23-29-30 novembre e 6 dicembre 2014, dalle ore 16 alle ore 19.

Come arrivare:
Da Forlì si prende la S.P.2 (ex S.S.254 Via Cervese). Arrivati a Pievequinta, all'altezza di Via Donnasanta si gira a destra, altri 400 metri e si trova il Palazzo Monsignani Morattini sede della nostra associazione.

Per chi proviene da Cervia oppure dalla E45, arrivati al paese di Pievequinta sempre dalla S.P.2 si gira a sinistra all' altezza di Via Donnasanta, altri 400 metri e si trova il Palazzo Monsignani Morattini sede della nostra associazione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Ottocento", un grande viaggio nell'arte italiana tra Hayez e Segantini

    • dal 9 febbraio al 16 giugno 2019
    • Musei di San Domenico
  • Arte e gioia di vivere, il ricordo di Enzo Bellini a Palazzo Romagnoli

    • Gratis
    • dal 14 dicembre 2018 al 16 giugno 2019
    • Palazzo Romagnoli
  • La dolce vita nella fotografia di Giovanni Valbonesi

    • Gratis
    • dal 12 maggio al 30 giugno 2019
    • Galleria “Vero Stoppioni”

I più visti

  • "Ottocento", un grande viaggio nell'arte italiana tra Hayez e Segantini

    • dal 9 febbraio al 16 giugno 2019
    • Musei di San Domenico
  • Finger Food Festival: piatti regionali, birre artigianali e musica in piazza

    • Gratis
    • dal 31 maggio al 2 giugno 2019
    • piazza Cavour
  • Tagliatelle, crostini e altri piatti prelibati alla Sagra del fungo prugnolo

    • Gratis
    • 26 maggio 2019
    • giardini pubblici
  • Con "Forlì in Fiore" torna Zard-in, il festival dedicato ai giardini ed ai cortili più suggestivi della città

    • da domani
    • dal 18 al 19 maggio 2019
    • centro storico
Torna su
ForlìToday è in caricamento