menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giro diVino replica il successo del 2011, 4.500 degustazioni

I forlivesi amano il vino e sentono forte il richiamo del centro storico. Questo quanto emerge dalla seconda edizione di Giro diVino, il percorso enologico di qualità proposto da Forlì nel Cuore

I forlivesi amano il vino e sentono forte il richiamo del centro storico. Questo quanto emerge dalla seconda edizione di Giro diVino, il percorso enologico di qualità proposto da Forlì nel Cuore, la società di promozione del Centro storico di Forlì, per i mercoledì di maggio. Cinque serate all’insegna del vino di qualità, selezionato tra i migliori produttori e tra le 4 Aziende del Convito di Romagna , targato AIS Romagna, ed anche dei prodotti tipici del territorio (produzione Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Forlì-Cesena).

Tra una bolla ed un bianco autoctono, frutta, piadina, olio, etc i tavoli dei 26 esercizi pubblici, ristoranti e street bar aderenti all’iniziativa hanno accolto cittadini –ma anche visitatori provenienti da fuori- per una serata in compagnia. Circa 1.500 i kit da tre degustazioni venduti nell’arco dei 5 mercoledì della manifestazione, per un totale di circa 4.500 calici di vino serviti. Accanto al Franciacorta Berlucchi, spazio anche ai bianchi romagnoli Tornese e Ciardo, fino alle bolle del Morosè ed all’Albana AS.

5 le degustazioni dedicate ad intenditori ed appassionati DOC, realizzate a cura dei partner AIS Romagna e Strada dei Vini e dei Sapori. Soprattutto non sono mancate iniziative degli esercizi coinvolti, con alcuni momenti musicali d’autore (da Vince Vallicelli a Pier Foschi) fino a spettacoli come il Forli’s Got Talent. La vivacità del centro in queste settimane è dunque solo l’anticipo di quello che come di consueto proporranno i mercoledì d’estate, che prendono il via il 6 giugno, segnando il tempo fino al mese di agosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento