"Forlì Musica", lo spettacolo dal vivo riparte dal San Domenico. Tra gli ospiti Stefano Benni e Alessio Boni

In arrivo sette appuntamenti nel chiostro del museo. Un programma che abbraccia musica classica e contemporanea, recital, parodia e tradizione gitana

ForlìMusica Estate 2020 è un sogno, il sogno di tornare a vivere lo spettacolo, la musica, il teatro dal vivo, insieme al pubblico. Una ripartenza emozionante trainata da una visione e con lo slancio che caratterizza ForlìMusica, di cui è Direttore Artistico Danilo Rossi prima viola del Teatro alla Scala di Milano.

In programma sette spettacoli, rigorosamente dal vivo, per un cartellone dove la musica s’intreccia con le parole, la lirica si scambia con la musica strumentale, la classica e la contemporanea abbracciano la musica etnica. Gli spettacoli si svolgono nella suggestiva cornice del Secondo Chiostro dei Musei San Domenico, nell’ambito della rassegna “Arena Forlì San Domenico Estate” del Comune di Forlì.

La nuova rassegna estiva di ForlìMusica, dal titolo "L'arte è vita", vuole testimoniare proprio questo messaggio di ripartenza, prendendo il nome dalla petizione che, in epoca di lockdown, ha unito quattro artisti: Alessandro Quarta violinista, Danilo Rossi violista, Mario Brunello violoncellista e Alessio Boni attore, con lo scopo di stimolare la riapertura dei teatri, a difesa dello spettacolo dal vivo e contro lo streaming, petizione che ha raccolto più di 27.000 firme e che ha attirato l’attenzione del Governo.
Nello spirito della solidarietà che ha sempre contraddistinto le due associazioni che fanno parte di ForlìMusica, Orchestra Maderna e Amici dell’Arte, nel progetto è stata coinvolta anche la Cooperativa CavaRei.

Il programma

Il festival inizia mercoledì 1° luglio 2020 alle 21,30 con un concerto in prima nazionale assoluta (una co-produzione tra Arte Sella e ForlìMusica). dal titolo “Bach, Queneau, Esercizi e Variazioni”, in cui vengono associate le Variazioni Goldberg di J. S. Bach e gli Esercizi Letterari di R. Queneau. L’appuntamento vede protagonisti proprio Alessandro Quarta, Danilo Rossi, Mario Brunello e Alessio Boni e il recital è concepito come un'architettura modulare di 30 variazioni su un’aria e un testo che è composto da 99 modi diversi di raccontare una vicenda apparentemente banale. Abbinamento non casuale: lo stesso Umberto Eco, nella famosa prefazione al libro di Raymond Queneau, racconta di aver letto da qualche parte che l’autore ha concepito l’idea degli Esercizi ascoltando delle variazioni sinfoniche. E persino Stefano Bartezzaghi, nella postfazione, sottolinea come, per Queneau il “nume tutelare” del suo progetto fosse nientemeno che Johann Sebastian Bach.

ForlìMusica coglie l'occasione per far ripartire anche l'Orchestra Maderna, con due concerti: venerdì 10 luglio Ouverture (intesa qui in senso di apertura cioè ripartenza) un programma  con l’Ensemble di fiati dell’Orchestra e le Musiche di G. Donizetti, C. Gounod, W. A. Mozart.

Domenica 19 luglio gli Archi della Maderna salgono sul palcoscenico con le Quattro Stagioni di Vivaldi e la giovanissima Lucilla Mariotti solista al violino, già vincitrice del Concorso di ForlìMusica Adotta un Musicista.

Sabato 25 luglio un grande pianista per la prima volta a Forlì, Cesare Picco e la sua musica in "Un piano per le stelle". 

Venerdì 7 agosto un’altra prima nazionale, lo spettacolo “Il sogno di Giacomo Giuseppe”, una parodia lirica in prima nazionale ideata e scritta dal tenore e attore Diego Bragonzi Bignami accompagnato al pianoforte da Maria Silvestrini. 

Giovedì 20 agosto Stefano Benni e Danilo Rossi moderati da Oreste Bossini giornalista di RAI radio 3 saranno a Forlì per una serata dal titolo: "Incontro scontro tra parole e musica". 

Il programma si conclude il 23 agosto con un finale travolgente che vede sul palcoscenico i Gipsy Quartet, Mariam Serban al Cimbalon, Mihai Florian alla Fisarmonica, Nicolae Petre al Contrabbasso, Vasile Stingaciu al Violino. Il gruppo celebre della traduzione Rom porterà a Forlì uno spettacolo di musica gitana.

Una novità è rappresentata da “Radio ForlìMusica” che produrrà diversi video sul backstage degli eventi, contenuti che verranno pubblicati nei social network di ForlìMusica.

In caso di maltempo gli spettacoli saranno spostati nella Chiesta San Mercuriale in Piazza Saffi a Forlì sempre alle 21,30.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Biglietteria: sarà possibile acquistare i biglietti su www.vivaticket.com e nelle rivendite autorizzate o in sede di concerto. Costo: 10 euro, 5 euro per i minori di 16 anni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Morto sulla Bidentina, Andrea superò un grave incidente. La sua esperienza per un progetto per giovani

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: nuovi contagiati riconducibili a focolai già noti

  • Commando armato assalta una villa: minuti di terrore per una famiglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento