menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlì si prepara alla Notte verde europea: divertimento a impatto zero

In particolare la "Notte verde europea",che si svilupperà in realtà per 16 ore, dalle 16 di sabato 5 maggio alle 8 del mattino successivo, mira a divulgare la conoscenza sulle energie sostenibili

L’Amministrazione comunale, la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e la Camera di Commercio di Forlì-Cesena hanno promosso in collaborazione con il Romagna Creative District, la società RInnova, il GA/ER (Giovani Artisti dell´Emilia-Romagna) ed il gruppo di lavoro L’Arte di Innovare la prima edizione della “Notte verde europea” col duplice obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui temi dell’energia, dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile e di portarli a vivere intensamente il proprio territorio superando la visione superficiale “da parabrezza di auto in corsa”.

In particolare la “Notte verde europea”,che si svilupperà in realtà per 16 ore, dalle 16 di sabato 5 maggio alle 8 del mattino successivo, mira a divulgare la conoscenza sulle energie sostenibili e sulle relazioni tra energia, emissioni e clima, presentare progetti e proposte per migliorare il nostro territorio, a partire dal “SEAP”, il piano di azione per l’energia sostenibile approvato dal Comune di Forlì, all’interno del “patto dei sindaci” promosso dalla Comunità europea, per ridurre le emissioni climalteranti del 20% entro il 2020 ed a coinvolgere i cittadini, le imprese, la scuola ed il mondo associativo in un processo di partecipazione attiva.

A tal scopo sono stati messi a punto due distinti “bandi-invito” rivolti alle imprese, alle associazioni di categoria, alle associazioni culturali, ed ai rappresentanti del sistema scolastico-universitario perché presentino progetti e proposte di informazione e di animazione sui temi dell’energia e dell’ambiente. Gli eventi saranno ad impatto zero, ovvero zero emissioni, zero rifiuti e si svolgeranno nel Centro Storico, di cui sarà appositamente pedonalizzata un’ampia area (da corso della Repubblica con l'area universitaria a via delle Torri e corso Garibaldi fino all’accesso su piazza del Duomo), in parallelo con le iniziative della notte blu europea.

Il principio ispiratore è il mantra attorno al quale si è sviluppata la  Settimana Verde 2011 di Bruxelles, ovvero " Use less and live better" (Usare meno e vivere meglio). La notte fra il 5 e il 6 maggio sarà quindi animata da dibattiti e workshop, presentazione di progetti e prodotti, performance artistiche e sportive, degustazioni di prodotti biologici o a km 0: tutte iniziative finalizzate a esplorare le migliori esperienze sostenibili (tecnologie pulite ed energie alternative, mobilità sostenibile e gestione dei rifiuti, bio-architettura e design, smart city, agricoltura, paesaggio).

La notte verde europea rappresenta una piccola grande occasione di adesione collettiva ai valori della tutela ambientale e della responsabilità intergenerazionale. Un esperimento di partecipazione, per attivare tutti gli attori della città intorno ad un grande obiettivo comune: sviluppare insieme una comunità più vicina al proprio territorio e ai suoi valori culturali.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento