menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maratona dantesca, laboratori e camminate. Forlì celebra Dante con "Tòta la Cumègia"

La sesta edizione di ForlìDante, dedicata alla memoria di Gianfranco Bendi, brilla con conferenze studio, camminate dantesche e la lettura integrale della Divina Commedia

Tutto pronto per la nuova edizione di ForlìDante. Tòta la Cumègia, manifestazione organizzata e promossa dall'Associazione Direzione 21 e dal Comune di Forlì. Un’edizione 2020 che sarà dedicata alla memoria di Gianfranco Bendi, dantista e socio benemerito di Direzione 21.

Il direttore artistico Franco Palmieri spiega che a Forlì "abbiamo imparato che la poesia è la base, il cemento e la forza del nostro vivere. Il valore popolare dell’opera di Dante è entrato a far parte del paesaggio culturale della nostra città, grazie alla Maratona Dantesca e alle tante iniziative che hanno coinvolto anche numerosi giovani studenti".

Ormai da anni l’associazione Direzione 21 lavora per condurre la città in un percorso che attraverso le edizioni di ForlìDante. Tòta la Cumègia fino al 2021, giunga al settimo centenario della morte del Sommo Poeta, con la piena consapevolezza che Forlì è una città dantesca a tutti gli effetti, al pari di altre città importanti quali Firenze, Ravenna e Verona.

A far brillare questa sesta edizione di ForlìDante saranno i laboratori scolastici, così come le conferenze studio, le camminate dantesche e una lettura integrale della Divina Commedia in occasione della "Maratona dantesca".

Il programma

Laboratori didattici nelle scuole - Vengono offerti tre incontri di formazione gratuita per le prime 20-25-30 classi che aderiscono alla manifestazione, affidando un canto equamente suddiviso all’interno delle 3 cantiche (Inferno-Purgatorio-Paradiso) e equamente diviso durante le 16 ore della maratona.
La manifestazione vuole ribadire il valore artistico, culturale, letterario e linguistico della figura di Dante e delle sue opere, soprattutto per farlo conoscere e amare alle nuove generazioni. 
La formazione sarà rivolta agli insegnanti e ai ragazzi con tre incontri direttamente in classe guidati da un nostro esperto e rivolti alla preparazione delle classi alla lettura o recitazione del canto assegnato e alla partecipazione sul palco della manifestazione .
Per i ragazzi universitari si terranno due incontri alla Fabbrica delle Candele, curati e guidati dal direttore artistico, Franco Palmieri, in sinergia con l’Unità Politiche Giovanili del Comune di Forlì, l’Università, le associazioni universitarie.
I laboratori nelle scuole verranno svolti da: Francesca Fantini (per le Scuole dell’Infanzia e le Scuole Primarie), Federico Bellini e Franco Palmieri (per le Scuole Secondarie e l’Università).

Conferenze studio - Le tre conferenze studio in programma si terranno presso la Sala degli Incontri a Palazzo Romagnoli e sono tutte a ingresso libero.
Giovedì 6 febbraio, ore 17.30, si comincia con "Il bestiario dell'aldilà. Gli animali nella Commedia di Dante", a cura di Giuseppe Ledda.
Si prosegue giovedì 5 marzo, ore 17.30, con "La Commedia di Dante tradotta da Gianfranco Bendi: un patrimonio di memoria e tradizione", un appuntamento dedicato allo scomparso dantista in compagnia di Gabriele Zelli, Marco Viroli e Franco Palmieri.
Infine mercoledì 22 aprile, ore 17.30, Alberto Casadei ci guida fra "Dante e l'Italia, ovvero: come celebrare bene il Dantedì".

Dire Dante - Fabbrica delle Candele ospita il 20 e 21 marzo "Dire Dante", un laboratorio tra Inferno, Purgatorio e Paradiso con Riccardo Pratesi e Franco Palmieri. Un momento di studio e di approfondimento teso a chiarire e a scoprire le diverse difficoltà, l’incredibile contemporaneità e le straordinarie meraviglie che si possono incontrare nell’approccio alla lettura dantesca. 
Un corso pratico di lettura e di interpretazione, aperto a tutti coloro che vogliono paragonarsi agonisticamente con gli endecasillabi, le terzine e le rime del Sommo Poeta. Una palestra dove la parola poetica, viene trattata come strumento di esercizio da un punto di vista pratico e performativo.
Un viaggio di approfondimento coinvolgente e di alta formazione, guidato da esperti che La Commedia se la ritrovano nel DNA.

Camminate Dantesche - Tre appuntamenti anche per le Camminate Dantesche: tre diversi percorsi attraverso il centro di Forlì accompagnati da letture e curiosità per raccontare Dante e la sua epoca storica. Primo appuntamento lunedì 4 maggio, ore 20.45, con "La Forlì di Pellegrino Laziosi", un percorso che parte da via Battuti Verdi. Segue poi "La Forlì degli Ordelaffi", in programma lunedì 18 maggio, ore 20.45,con ritrovo a Palazzo Albicini. L'ultima camminata è prevista lunedì 15 giugno, sempre alle 20.45, parte da San Mercuriale e si intitola "La Forlì di Dante Alighieri".

Maratona dantesca - Ultimo grande evento da segnalare è la Maratona dantesca, la lettura integrale della Divina Commedia in programma sabato 6 giugno dalle ore 8.30 al Chiostro di San Mercuriale.
Dalla quarta edizione la manifestazione è evoluta in una grande maratona dantesca della durata di 16 ore consecutive dove tutti i 100 canti della Divina Commedia sono stati declamati sotto il Chiostro di San Mercuriale alla presenza di circa 1.000 persone itineranti. L’esperienza della maratona ha permesso a tantissime di persone di partecipare alla manifestazione, raccogliendo oltre ad estimatori e appassionati, anche comuni cittadini che passando sono stati rapiti dalle parole della Divina Commedia.
La maratona ha visto partecipare 15 classi delle scuole di Forlì (per un totale di 350 bambini), 150 lettori volontari di diverse età, razze, estrazioni sociali e lingue (la Divina Commedia è stata letta in italiano, dialetto romagnolo, francese, inglese, spagnolo, portoghese, russo, armeno, arabo, ecc.).
La maratona è preceduta da un percorso di audizioni e incontri tenuti dal direttore artistico della manifestazione, Franco Palmieri, presso la Fabbrica delle Candele e il centro culturale Orto del Brogliaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento