rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Eventi Santa Sofia

“Dipinti con gusto": primo posto per l’opera realizzata da Franco Aleotti

Prima classificata l’opera realizzata da Franco Aleotti, perché “Il pittore ha interpretato nei colori e nei segni l’essenza non solo materiale della malva, fiore e tisana diffusa nel corniolese, disseminata tra case e campi

Va all'opera realizzata da Franco Aloetti il concorso di pittura che si è svolto a Corniolo in occasione dell’estemporanea “Dipinti con gusto” organizzata in memoria di Riccardo Biserni dalla Pro Loco Corniolo Campigna con il forte sostegno della famiglia del pittore prematuramente scomparso e la collaborazione del Comune di Santa Sofia. Una decina di artisti, dunque, ha realizzato le proprie opere dedicate al tema “Dipinti con gusto. I sapori della natura attraverso il linguaggio dell’arte”: diverse le tecniche e i soggetti rappresentati sulle tele, ammirate dai numerosi presenti alla manifestazione.

Il non facile compito di selezionare i vincitori è toccato, invece, alla giuria composta dal giornalista Luciano Foglietta, da Angela Bonomi Castelli, conservatore della Galleria d’arte Sacra dei contemporanei di Villa Clerici di Milano, e da Giuseppe Michelacci dell’Ufficio Cultura Zona due valli. Prima classificata l’opera realizzata da Franco Aleotti, perché “Il pittore ha interpretato nei colori e nei segni l’essenza non solo materiale della malva, fiore e tisana diffusa nel corniolese, disseminata tra case e campi. Molto amata storicamente dagli abitanti del luogo, costituisce tutt’oggi un elemento di identità”. Il secondo premio è stato invece assegnato a Maurizio Sansavini, che nel suo lavoro ha reso protagonista  “la polenta, un tempo cibo dei poveri unitamente a quella di castagne, e ora servita come manicaretto. Bene ha fatto il pittore a rappresentarla in modo monumentale. Questo cibo, anche se ha prodotto un esercito di pellagrosi, ha sfamato e cresciuto numerose generazioni”.

Il terzo premio è andato infine a Egidio Ghirlandi, perché “L’artista con una tecnica dinamica sposata ad una tavolozza molto vivace ha interpretato i doni della natura disseminati in abbondanza nel territorio”. La giuria ha poi assegnato un premio speciale, consegnato direttamente dai familiari di Riccardo Biserni, con la segnalazione del lavoro realizzato da Luciana Greggi con la seguente motivazione: “In una composizione semplice e sintetica, l’artista ci presenta un acquarello dove gli elementi raccontano la ricchezza e la varietà dei doni dell’Appennino tosco romagnolo”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Dipinti con gusto": primo posto per l’opera realizzata da Franco Aleotti

ForlìToday è in caricamento