Eventi

Ibrida Festival 2021, sbarca su Instagram con una nuova selezione video inedita: "Vertigine"

19 artisti verranno presentati sul canale Instagram e Facebook di Ibrida Festival e si alterneranno di settimana in settimana fino ad arrivare a fine agosto. I giovani si racconteranno attraverso le loro opere visuali

Torna anche quest’anno a Forlì Ibrida Festival delle Arti Intermediali, con un programma del tutto speciale che si svilupperà dal 24 al 26 settembre all’interno degli spazi di Ex Atr. Il sottotitolo scelto per questa VI edizione è “Accelerazione Intermediale”, e per anticipare l’edizione 2021 del festival, è stata stretta un importante collaborazione con l’artista e filmmaker Cosimo Terlizzi, con un evento che si svilupperà interamente sui social: “Vertigine”.

19 artisti verranno presentati sul canale Instagram e Facebook di Ibrida Festival e si alterneranno di settimana in settimana fino ad arrivare a fine agosto. I giovani si racconteranno attraverso le loro opere visuali, 17 in tutto, che andranno a comporre una vera e propria galleria virtuale all’interno delle pagine del festival.  Vertigine partirà dal 17 giugno e si concluderà il 26 agosto, online sul canale Instagram https://www.instagram.com/ibridafestival/ 

"Ho lavorato come insegnante in presenza, in chat e in DAD, con gli studenti delle accademie d’arte, ho seguito i loro umori, in un periodo storico, questo in cui le limitazioni della libertà di movimento e di contatto risente la formazione artistica e umana in una fase importante della loro crescita. Le esperienze, le avventure, le approvazioni, lo studio, tutto o quasi è avvenuto sul palmo di una mano. Una finestra rettangolare. La finestra dello smartphone è stata la salvezza per molti di noi e soprattutto di loro - spiega Terlizzi -. Quel crepaccio è un luogo su cui lavorare. Come può l’arte entrare nella centrifuga dei social e rimanere sé stessa? Rimane illesa la nostra opera o viene inevitabilmente masticata, rigettata, mescolata nel vortice ingordo di questa bulimia di informazioni? Ho chiesto loro di confrontarsi artisticamente con quel luogo di attraente e usarlo come veicolo dell’arte attraverso la realizzazione di opere video ibridato dai linguaggi e gli effetti delle App. Lo sguardo visivo contenuto in un rettangolo in 9/16, una visione verticale.” 
Un progetto del tutto innovativo all’interno di Ibrida che va a occupare lo spazio dei social network, raggiungendo così il pubblico che sta oltre alla geografia fisica del Festival vero e proprio. In questo modo diamo spazio all’affioramento di nuovi talenti.

Ecco i nomi delle/degli artisti e le opere che presenteranno:

Andrea D’Arsie – Scorre,
Beatrice Novati - Ciao Amore,
Bianca Di Lella - Sole in Ombra,
Chiara Cocci – Il calore dell’ansia,
Chiara Toscana – Bastarda Innocenza,
Choncita Blasone – Le ore,
Cristiano Bandinelli - Letto,
Daniele Di Feo – Niente, 
Delia Simonetti – Non così vicino, 
Gaia Ginevra Giorgi – Non così vicino, 
Giorgia Catani – Inferno Sacro, 
Giorgiamaria Cornelio – Favole del secondo diluvio (un preludio),
Giovanni Laghetto – Tourne Tete,
Giulia Coluccello – Nella mia camera il letto è attaccato al muro,
Luca Matteo Rossi – Favole del secondo diluvio (un preludio),
Mara Prpic – No good reason,
Maria Sofia Biccari – Limbo,
Mattia Giano – My face, 
Michele Nitti – Fake Heads, True Heads.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ibrida Festival 2021, sbarca su Instagram con una nuova selezione video inedita: "Vertigine"

ForlìToday è in caricamento