menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Dirigibile spicca il volo al Festival Internazionale delle Abilità Differenti

Il Dirigibile spicca il volo alla 15° edizione del Festival Internazionale delle Abilità Differenti, “Magnifiche Interferenze”, in corso sino al 14 maggio a Carpi, Correggio, Modena e Bologna

Il Dirigibile spicca il volo alla 15° edizione del Festival Internazionale delle Abilità Differenti, “Magnifiche Interferenze”, in corso sino al 14 maggio a Carpi, Correggio, Modena e Bologna. La compagnia teatrale di ospiti e operatori del Centro Diurno Psichiatrico del Dipartimento di Salute Mentale dell’Ausl di Forlì, diretto dal dottor Claudio Ravani, ha, infatti, conquistato il secondo posto nell’ambito del Concorso-Rassegna "Open Festival", cui ha partecipato, dopo aver superato una selezione fra 30 compagnie provenienti da tutta Italia, con lo spettacolo"Ceneri della Ribalta", satira critica sulla società contagiata dalla sindrome del successo, dal cabaret televisivo e dalla virulenza del reality show, rappresentata mercoledì 8 maggio nella splendida cornice del teatro Asioli di Correggio.

Fresco del successo, il Dirigibile sarà una delle stelle della Notte verde europea forlivese, la manifestazione promossa venerdì e sabato a Forlì, da Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Camera di Commercio di Forlì-Cesena, e Comune di Forlì. Il gruppo teatrale porterà in scena, venerdì 17 maggio, alle 21, sulla scalinata della chiesa di San Mercuriale, in piazza Saffi la piece "Progresso ma non troppo", rivisitazione ad hoc di “Ceneri della Ribalta”.

L’invito rivolto dagli organizzatori al Dirigibile conferma l’elevato valore artistico, non solo terapeutico, dell’esperienza teatrale, avviata 13 anni fa dal Centro diurno psichiatrico dell’Ausl di Forlì, sotto la responsabilità della dott.ssa Paola Longhi e con la collaborazione del regista Michele Zizzari. Grazie al teatro, le crisi periodiche e i ricoveri dei pazienti si sono considerevolmente ridotti e alcuni di loro hanno anche ottenuto una “borsa lavoro”. Complessivamente, le condizioni generali di salute di tutti i partecipanti, il loro rapporto con gli altri, col mondo e con gli operatori sono considerevolmente migliorati. Gli ospiti hanno sviluppato abilità fisiche e manuali, capacità cognitive e relazionali e competenze attoriali importanti, senza contare che gli stessi operatori (Laura Trolli, Cinzia Tonelli, Franco Tomasini) hanno potuto trovare nuove motivazioni e nuove gratificazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento