Il mago zigo-zago posa il filo e prende l'ago

  • Dove
    Glance Art Studio
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 09/11/2018 al 07/01/2019
    18.00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Venerdì 9 novembre alle ore 18,00, presso il Glance Art Studio di Forlì viene inaugurata la mostra “Il mago zigo-zago posa il filo e prende l'ago”, personale del Maestro Ugo Nespolo che ha scelto l'innovativa galleria forlivese per presentare in esclusiva la sua ultima produzione.

Venti opere a ricamo mai esposte prima che rappresentano gli esiti più recenti della sua ricerca, sempre condotta, durante una carriera quarantennale in una contaminazione continua fra pittura, scultura, puzzle, cinema, performance e ricamo, che l'ha portato ad essere oggi uno degli  Artisti italiani  più conosciuti anche all'estero. 

Grazie al grande successo di pubblico, la mostra viene prorogata fino al 7 gennaio.

Ad incuriosire e interessare i visitatori, che hanno frequentato la mostra ogni giorno, in modo continuativo, è la rielaborazione che Nespolo ha proposto di alcune famosissime opere di Artisti come Maurizio Cattelan, Vanessa Beecroft, Damien Hirst, Jeff Koons, Marina Abramovich, Marc Quinn ed altri:  con un'operazione ironica e dissacrante al tempo stesso, che vuole attirare l'attenzione soprattutto su certi meccanismi del mondo dell'arte, dominato da pochi influenti mercanti che determinano il successo di opere spesso lontane dal sentire comune e dal gusto effettivo del pubblico, Nespolo ha riprodotto, in venti pezzi a ricamo delle dimensioni di cm. 100x100, alcune delle opere più note di questi artisti, richiamando l'interesse sulle pratiche artigianali, sulla manualità che è sempre stata alla base della sua ricerca.   

La mostra, curata a Forlì dal critico d'arte Silvia Arfelli, ha ripreso una storica esposizione dello stesso Nespolo, realizzata negli Anni Settanta alla Galleria Blu di Milano,  nell'epoca in cui  la sperimentazione e la rilettura di pratiche recuperate anche dall’ambito artigianale venivano presentate come nuove forme di rivisitazione formale.  Quella mostra, che presentava una serie di ricami che riproducevano opere di Warhol, Klein, Lichtenstein o Gilbert & George, venne venduta in blocco  ancora prima di inaugurare;da allora Nespolo non ha mai smesso di rileggere, scomporre e reinventare l’arte altrui creando ogni volta situazioni irriverenti ma aperte alla riflessione sull’arte e il suo ruolo. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Ulisse. L'arte e il mito", un grande viaggio nella storia dell'umanità

    • dal 15 February al 31 October 2020
    • Musei San Domenico
  • "Il Muraglione che unisce", una mostra dedicata al passo fra Romagna e Toscana

    • dal 20 June al 26 September 2020
    • Palazzo Pretorio - Terra del Sole
  • Tra arte e storia: due esposizioni alla Casa natale Mussolini

    • Gratis
    • dal 20 June al 30 August 2020
    • Casa natale Mussolini

I più visti

  • "Ulisse. L'arte e il mito", un grande viaggio nella storia dell'umanità

    • dal 15 February al 31 October 2020
    • Musei San Domenico
  • Non solo cibo: la Festa Artusiana è anche grande spettacolo dal vivo, il ricco programma

    • Gratis
    • dal 1 al 9 August 2020
    • centro storico
  • Pink Week, Bertinjazz e Bertinlove: a Bertinoro le notti d’agosto si riempiono di musica

    • Gratis
    • dal 1 al 10 August 2020
    • sedi varie - vedi programma
  • "Il Muraglione che unisce", una mostra dedicata al passo fra Romagna e Toscana

    • dal 20 June al 26 September 2020
    • Palazzo Pretorio - Terra del Sole
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ForlìToday è in caricamento