menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'innovazione a 360 gradi 'invade' il centro di Forlì

Una due giorni densa di oltre 40 eventi sul tema dell'innovazione a 360 gradi, per cercare di capire come governarla con responsabilità e creatività: questo è "L'innovazione Responsabile"

Una due giorni densa di oltre 40 eventi sul tema dell’innovazione a 360 gradi, per cercare di capire come governarla con responsabilità e creatività: questo è “L’innovazione Responsabile”, terzo e conclusivo appuntamento della rassegna “L’Arte di Innovare”, promosso da Camera di Commercio di Forlì-Cesena, Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Comune di Forlì e Romagna Creative District, in collaborazione con Provincia di Forlì-Cesena, Comune di Cesena, Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena e i due Poli Scientifico-Didattici di Forlì e Cesena.

La manifestazione si svilupperà nelle due giornate del 9 e 10 settembre, con alcune anticipazioni da lunedì 5, attraverso oltre 40 percorsi creativi tra confronti, approfondimenti, spettacoli, esposizioni e laboratori in tutto il centro storico di Forlì, “con lo scopo di renderlo più vivibile, anche come luogo di elaborazione delle idee”, sottolinea il sindaco di Forlì, Roberto Balzani. Il presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, Alberto Zambianchi, segnala la presenza di due personaggi, uno dei massimi poeti italiani, Franco Loi, “per capire come si colleghi il fenomeno dell'innovazione nei diversi settori” e Nikolay Dzyubenko, direttore dell'Istituto Vavilov di San Pietroburgo. “I messaggi sono rivolti – spiega Zambianchi – in maniera diretta al mondo delle imprese, a quello bancario e del fisco e in maniera indiretta al mondo della scuola, della formazione, della cultura”.

“L’innovazione responsabile” prenderà il via venerdì 9 settembre alle 9 in Sala Borsa, con i saluti di Balzani e Zambianchi. “Il termine innovazione viene interpretato, non nel modo tradizionale, ma a 360 gradi – afferma il presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Piergiuseppe Dolcini – dando un'immagine del centro storico virtuosa, piena di contenuti. Questo vuol dire essere creativi”.


“I rapporti per l'organizzazione - spiega Barbara Longiardi, presidente del Romagna Creative District – sono arrivati anche ai singoli cittadini, per quanto riguarda la concentrazione di eventi in via Giorgio Regnoli, si è cerata una vera e propria rete tra esercenti e residenti. Il taglio che abbiamo voluto dare è internazionale, con relatori quali Mario Rubert (Deputy Managing Director of International Economic Relations, Barcellona)”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento