menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna il JCE Network Festival: l'estate in musica con oltre 40 concerti dal tramonto all'alba

Un evento che richiama oltre 500 musicisti e allievi di corsi di alta formazione musicale, italiani e stranieri, a rapportarsi con una trentina di docenti, professionisti di levatura internazionale.

Torna, a partire dal 21 luglio e fino al 6 settembre, il JCE Network Festival, rassegna musicale jazz, classica ed etnica, che coinvolge sei Comuni del territorio, con un calendario che copre l'intera stagione estiva, con oltre 40, tra concerti e stage musicali. Un evento che richiama oltre 500 musicisti e allievi di corsi di alta formazione musicale, italiani e stranieri, a rapportarsi con una trentina di docenti, professionisti di levatura internazionale.

Tre tipologie musicali si intersecano e armonizzano durante tutta la programmazione del festival a partire dalla musica jazz, con un approfondimento sugli ottoni, passando per la musica classica con focus sul Barocco, fino alla musica etnica, con un festival nel festival, dedicato alla musica popolare, il 31 agosto e il 1° settembre. Affiancare ai concerti l'attività formativa e workshop aperti a tutti, sono il valore aggiunto di questa rassegna, nella quale trovano modo di confrontarsi artisti di diversa formazione e diverso contesto geografico.
 
Madrina del festival 2013, per il contributo in termini di impegno e passione dato all'organizzazione del festival, sarà Bruna Baravelli, Assessore provinciale alla Cultura. Aprirà il festival l'Italian Brass week, a Bertinoro dal 21 luglio, il festival internazionale degli ottoni e laboratorio di formazione, da ormai 13 anni, per tanti giovani musicisti locali, che avranno l'opportunità di suonare a fianco di professionisti delle più grandi e prestigiose orchestre del mondo, dalla Berliner Philarmoniker alla New York Philarmonic. Altro evento degno di nota sarà il concerto di Gabriele Mirabassi, uno dei jazzisti più affermati, assieme al fisarmonicista Cristian Riganelli, con l'Orchestra da Camera Bruno Maderna in cartellone il 24 luglio a Meldola. Si tratta del concerto che meglio esprime l'essenza del festival, con un programma di musiche originali, che spaziano dalla classica, alla musica popolare brasiliana, al jazz, nel tentativo di dare vita ad una nuova forma di musicalità contemporanea.

Tra le novità dell'edizione 2013 vi sarà il concerto finale del progetto europeo Playing Nyckelharpa (Il Nyckelharpa è uno strumento ad arco dotato di tastiera dal suono angelico), in collaborazione con la Scuola di musica popolare di Forlimpopoli, che porterà a Forlimpopoli dal 2 agosto per culminare a Bertinoro il 10 agosto, 24 musicisti provenienti da 10 diversi paesi europei. Il concerto sarà poi registrato e trasmesso ad una radio tedesca. Altro importante progetto sarà il festival del quartetto, con tre incontri a Bertinoro il 7, 9 e 12 agosto, che metterà in contatto i più promettenti quartetti italiani con artisti di levatura internazionale.

Non mancheranno anche quest'anno i concerti all'alba, con due appuntamenti attorno alle 6.00 del mattino nello suggestivo scenario della rocca di Bertinoro, l'11 Agosto con Mozart all’alba (1), Paolo Chiavacci violino, Olga Arzilli viola, Sebastiano Severi violoncello e il 18 Agosto con Mozart all’alba (2), Xhovan Dimo clarinetto e Quartetto Wanderer. Da segnalare anche alcune serate, il 2 e 6 agosto a Bertinoro e il 5 agosto a Forlì, dedicate alla musica lirica con concerto lirico degli allievi della famosa soprano forlivese, Wilma Vernocchi .

Tanti gli artisti di fama internazionale, in scena al JCE festival, quali Pietro De Maria, Giuseppe Ettorre, Luisa Prandina, Michele Marasco, Piero Vincenti, Quartetto Fonè, Olga Arzilli, Carlo Crivelli, Jonathan williams, Luca Giardini, Rex Richardson, Joe Burgstaller, Yoel Abadi, Ian Bousfield Rolan Szentpali, e l'eccellenza artistica del nostro territorio Alessandro Serra, Paolo Gheti, Paolo Chiavacci, e gruppi come l'Orchestra Bruno Maderna. Ampia la proposta di concerti a ingresso gratuito (12 concerti), popolari i prezzi dei concerti a pagamento: 8 euro intero e 6 euro ridotto (fino a 24 anni e over 65). Per i concerti dell'Italian Brass Week i biglietti costano 10 euro intero e 8 euro ridotto. Per ulteriori informazioni www.bertinoromusica.it/jce
 

“Pur in un momento di tagli alle risorse degli enti locali, come Provincia siamo accanto a queste iniziative culturali nelle quali crediamo fortemente e che vogliamo sostenere oltre che con un contributo economico, con la nostra presenza, con il confronto e creando reti tra i vari settori di competenza del nostro ente e tra le diverse associazioni, affinché sia possibile gestire al meglio le poche risorse disponibili senza dover rinunciare ad una proposta di qualità per l'intero territorio provinciale", spiega Bruna Baravelli, Assessore provinciale alla Cultura e madrina del JCE Network Festival.

"E' poi con orgoglio che ho accettato l'invito a fare da madrina alla rassegna perché davvero credo che non solo le risorse economiche facciano la differenza nella progettazione e creazione di eventi culturali - chiosa l'assessore -. E' fondamentale, infatti, anche essere a fianco di queste associazioni per costruire sinergie e sostenerle, anche non solo finanziariamente, ma attraverso idee e proposte, nella realizzazione dei loro progetti ”.
 
“Ogni anno ci ripromettiamo di distanziare i concerti, ma non ci riusciamo proprio, c’è troppo da suonare e da far sentire e finiamo sempre a proporre “un concerto al giorno, anzi due” . - commenta Luigi Pretolani, organizzatore del JCE Festival - Anche quest’anno abbiamo un programma densissimo, quasi uno “scossa elettrica musicale” per il nostro territorio culturalmente già ricco ma sempre bisognoso di proposte interessanti che sappiano anche attirare un turismo culturale oltre che enogastronomico”.

JCE è un network di istituzioni e associazioni, che insieme collaborano per realizzare un'offerta musicale di qualità e dare spazio alle intelligenze artistiche del territorio in connessione con artisti di livello internazionale. Fanno parte della rete JCE: la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Forlì-Cesena, che destina alla realizzazione del festival un contributo previsto dalla legge regionale in materia di spettacolo, i Comuni di Bertinoro, Forlimpopoli, Forlì, Predappio e Meldola insieme ad Associazione Musicale scuola musicale di Bertinoro, Associazione scuola di musica popolare di Forlimpopoli, Associazione Officina Idee ed Associazione Muse Eventi Musicali.
Una direzione artistica plurale, invece, dà voce alle diverse professionalità ed esperienze musicali. Ne fanno parte: Marco Bartolini della Scuola musica popolare Forlimpopoli, Paolo Ghetti, direttore artistico Sinerjazz, Paolo Chiavacci, primo violino Quartetto Fonè, Fiorino Fiornini, Associazione Officina Idee e Luigi Pretolani, Scuola musicale di Bertinoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento