menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jce Network Festival, si apre la terza settimana

Si apre la terza settimana del Jce Network Festival, con l'appuntamento con i Concerti Brandeburghesi di Bach, che raggiunge la seconda tappa lunedì 8 agosto, a Castrocaro Terme

Si apre la terza settimana del Jce Network Festival, con l'appuntamento con i Concerti Brandeburghesi di Bach, che raggiunge la seconda tappa e vede di scena, lunedì 8 agosto, nella cornice della Chiesa di S. Francesco e S. Nicolò di Castrocaro Terme il Concerto n. 5 forse storicamente il più famoso della raccolta.

Dopo il sesto ed il quinto è la volta secondo Concerto Brandeburghese, la risposta in stile italiano (omaggio all'astro trionfante di Vivaldi) al gusto francesizzante del primo concerto, martedì 9, al Teatro dell'Ex Seminario di Bertinoro. Il titolo, anche in questo caso, non è originale (l' autografo consegnato a Berlino al margravio di Brandeburgo il 24 marzo
1721, portava semplicemente Six Concerts avec plusieurs instruments). I Concerti brandeburghesi sono una "summa" degli stili e anche se la datazione dei Concerti rimane enigmatica, la tesi più accreditata vuole che siano un' antologia delle migliori partiture del genere, composte negli anni di Weimar e Köthen. Di certo furono eseguiti, con Bach solista (alla viola e al clavicembalo), come testimoniano le versioni conservate a Köthen.

Nella splendida cornice offerta dal Duomo di Bertinoro sarà possibile ascoltare, sabato 13, il Concerto
Brandeburghese n.1 di J. S. Bach. L'esecuzione integrale dei Concerti Brandeburghesi giunge così al terz'ultimo appuntamento e offre al pubblico la possibilità di poter ascoltare una delle pagine più belle della letteratura musicale.

Una domenica intensa, quella del 14 agosto. Il JCE Network, all'interno della suggestiva cornice della Rocca del Barbarossa di Bertinoro, ambienta il secondo dei due concerti Ci vediamo all'alba - concerto al primo raggio del sole. Un'ambientazione temporale e spaziale che non manca di suscitare sempre una viva emozioni in quanti vi partecipano. Il recital del giovanissimo e talentuoso violinista VOLODYMYR KUZMA, che farà da contrappunto allo spettacolo naturale offerto dall'apparire della prima luce del giorno, partendo dalla Partita n. 2 in re minore di J. S. Bach, passando per il virtuosistico Capriccio n. 15, op. 1 di Paganini, approda alle suggestive atmosfere della Sonata op. 27, n. 2 di Eugène Ysaÿe. Sempre al Teatro dell'Ex Seminario di Bertinoro, penultimo appuntamento con i Concerti Brandeburghesi di J. S. Bach. Protagonisti come pochi altri lavori di una riscoperta storica relativamente recente, e al centro di un’ininterrotta renaissance interpretativa che dura ormai da più di settant’anni, i Concerti Brandeburghesi godono di una diffusione particolarmente vivace tanto nei cataloghi discografici quanto nelle sale da concerto. Sempre domenica, a Meldola all'Arena Hesperia, il concerto Small Jazz Ensemble, concerto finale dei gruppi partecipanti ai corsi di Alto Perfezionamento organizzati dalla Scuola Musicale di Bertinoro e tenuti dai jazzisti più apprezzati del panorama musicale italiano, Fabio Petretti, Michele Francesconi, Paolo Ghetti, Stefano Paolini, Roberto Spadoni e Fabio Ciminiera.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento