rotate-mobile
Eventi

Lo sguardo contemporaneo di Dante attraverso le opere di Nerosunero e Andrea Mario Bert

La mostra gratuita verrà allestita a partire da maggio presso l’Oratorio di San Sebastiano

"A Forlì come altrove, il mondo dell’arte, della scuola, e degli eventi sta attraversando una crisi senza precedenti. Le necessità di un rilancio culturale, del territorio in primis, sono sotto gli occhi di tutti, eppure sembrano profilarsi ancora troppo poche soluzioni". Per queste ragioni, dopo la rassegna di podcast ‘Distanze Critiche’, l’associazione culturale Olvidados – composta da 6 giovani under 30 forlivesi – ha deciso di realizzare una mostra, dedicata all’opera di Dante e pronta ad andare in scena all’indomani delle riaperture: L’ombra del beato regno – Purgatorio e Paradiso. 

Il progetto è nato dal desiderio di unire gli interessi culturali dei membri dell’associazione e dalla voglia di partecipare ‘dal basso’ e con qualcosa di assolutamente inedito al grande anniversario dantesco. Per tutte queste ragioni, Olvidados ha deciso di affidare la rappresentazione della Divina Commedia a due noti artisti contemporanei, di origini locali ma attivi da tempo nel panorama nazionale e internazionale: l’illustratore Nerosunero (a.k.a. Mario Sughi) e il pittore Andrea Mario Bert.  

La mostra, curata da Cesare Pomarici (dottorando dell’università di Bologna) in collaborazione con l’editore Manfredi Maretti, verrà allestita dal 13 maggio al 1 giugno presso l’Oratorio di San Sebastiano, luogo strategico della città, che collega piazza Saffi ai Musei San Domenico, presso i quali avrà luogo la grande mostra: Dante, la visione dell’arte. 

Si tratterà di un evento gratuito, nato e cresciuto in maniera indipendente, e portato avanti unicamente grazie alla passione dei componenti dell’associazione e dal loro forte desiderio di incentivare il rilancio culturale del territorio. L’obiettivo è quello di celebrare il momento delle riaperture nel segno della bellezza artistica e della partecipazione. Per raggiungere questo obiettivo Olvidados ha anche lanciato una campagna di crowdfunding in cui ognuno può dare un contributo per la comunità e il rilancio culturale del territorio. Il tema è centrale e sono già oltre 70 le donazioni arrivate da privati che hanno a cuore questa iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sguardo contemporaneo di Dante attraverso le opere di Nerosunero e Andrea Mario Bert

ForlìToday è in caricamento