Lo spettacolo di beneficenza "Ma tu lo sai cos'è l'amore?"

  • Dove
    Teatro Dragoni
    Indirizzo non disponibile
    Meldola
  • Quando
    Dal 13/12/2019 al 13/12/2019
    20.00
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

"Ma tu lo sai cos'è l'amore?" è il tema dello spettacolo di beneficenza che si tiene a Meldola, teatro Dragoni, venerdì 13 dicembre, ore 20. La serata è organizzata da Etica&Mente, associazione culturale senza fini di lucro.

Obiettivo dell'iniziativa è la Doll Therapy: col ricavato, infatti, verranno acquistate bambole e animali di peluche (cani e gatti) per gli ospiti della casa di riposo "Davide Drudi" che soffrono di Alzheimer e demenza senile. "La terapia della bambola -spiegano i volontari dell'associazione - favorisce sentimenti positivi di attaccamento e sicurezza, oltre a diminuire l'aggressività in anziani che manifestano decadimento cognitivo come l'Alzheimer. L’uso di interventi non farmacologici nella cura del disagio invita gli operatori sanitari ad assumere un approccio di cura centrato sulla persona."

Protagonisti dello spettacolo, che entra nel merito delle diverse tipologie affettive e del valore di sentimenti positivi, sono: Filippo Pezzi e Laura Zecchini (chitarra e voce), Sara Monti (soprano), Alessandra Bassetti e Fabiola Farneti (pianoforte e violino), Luca Paglia (organetto diatonico), Barbara Faccani (prima ballerina e coreografa), Carlo Lucchi, Elisa Paglia, Cristina Turchi, Angelica Brusci (corpo di ballo). Presenta la serata la giornalista Laura Stradaroli che ne è anche la regista.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • In vetrina le opere della giovanissima artista romagnola

    • Gratis
    • dal 9 al 22 gennaio 2021
    • Mesticheria Casadei
  • "Mutonia", una ricerca fotografica tra fantasia, gioco e futuro

    • da domani
    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 19 febbraio 2021
    • Ospedale Morgagni - Pediatria
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento