menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borgo Schiavonia in festa, visite guidate al mattino e pomeriggio

Dopo il grande successo della settimana scorsa in Borgo San Pietro, domani verranno proposte altre due visite guidate di grande interesse nell'ambito del ciclo ideato da Marco Viroli e Gabriele Zelli

Dopo il grande successo della settimana scorsa in Borgo San Pietro, domani verranno proposte altre due visite guidate di grande interesse nell'ambito del ciclo ideato da Marco Viroli e Gabriele Zelli per i Borghi in Festa 2011.
Relatrice e conduttrice di entrambe le visite sarà la storica dell'arte Serena Togni.

L'itinerario del mattino è dedicato al culto della Madonna del Fuoco e proprio sotto la colonna della Madonna del Fuoco in Piazza del Duomo avverrà il ritrovo. Partenza della visita alle ore 10.30. ?Due le tappe principali di questa visita: la Chiesa della Madonna del Fuoco o del Miracolo in Via Leone Cobelli e la Cappella della Madonna del Fuoco nel Duomo di Forlì. ?La chiesina del Miracolo si trova esattamente nel luogo dove, nella notte tra il 4 e il 5 febbraio 1428, avvenne il miracolo della Madonna del Fuoco. Il culto della Madonna del Fuoco è molto radicato sia in città sia nelle campagne. ?Un tempo in campagna si accendevano i fuochi nella notte fra il 3 e il 4 febbraio, ora quella tradizione è stata sostituita dai lumini anche in città. La Madonna del Fuoco di Forlì è anche protettrice dei salinari di Cervia. ?La Cappella della Madonna del Fuoco, realizzata tra il 1614 e il 1636, che si trova all’interno del Duomo, è certamente uno dei luoghi più suggestivi e ricchi di arte e spiritualità di tutta la città.

La visita del pomeriggio inizierà alle ore 16.00, con ritrovo sempre presso la colonna della Madonna del Fuoco in Piazza del Duomo. In questo caso Serena Togni ci porterà a esplorare i luoghi di culto di Borgo Schiavonia mettendo in risalto l'importanza storica ricoperta dalle chiese del borgo: il Duomo,le chiese del Corpus Domini, della Santissima Trinità, di Santa Maria in Schiavonia, di San Giuseppe degli Artigiani, di San Francesco, con un passaggio fino alla Porta di Schiavonia, unica tra le porte di Forlì a essersi salvata dall’abbattimento della cinta muraria, avvenuta all’inizio del secolo scorso.?Sarà di certo una buona occasione per ammirare alcune delle tante opere d’arte contenute all’interno di queste chiese, come il monumento funebre a Domenico Manzoni eseguito da Antonio Canova nel 1817, collocato nella chiesa della Trinità, o le possenti opere pittoriche di Pompeo Randi che abbelliscono l’interno della nostra Cattedrale.

Le visite guidate sono gratuite e a partecipazione spontanea.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento