menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La coesione tra i popoli alla Settimana del Buon Vivere

Il bene comune come paradigma per la coesione tra i popoli: domenica 30 settembre, per un giorno, Forlì diventa capitale del dialogo tra le culture e le religioni.

Il bene comune come paradigma per la coesione tra i popoli: domenica 30 settembre, per un giorno, Forlì diventa capitale del dialogo tra le culture e le religioni. Nella giornata conclusiva della Settimana del Buon Vivere sarà possibile assistere al dialogo tra protagonisti come il priore della comunità monastica di Bose, Enzo Bianchi, il giornalista e scrittore ebreo Moni Ovadia, il marabutto della confraternita senegalese dei Mourid Serigne Mame Mor Mbackè, Padre Theodore Mascarenhas del Pontificio Consiglio della Cultura e Yahya Sergio Yahe Pallavicini, vice presidente della Comunità Religiosa Islamica Italiana e Imam di Milano.

L'incontro, moderato dal vicedirettore del TG3 Giuliano Giubilei, si terrà alle 17,30 al Teatro Fabbri di Forlì, e sarà chiuso dall'esibizione del pianista e compositore Marco Sabiu, dopo una giornata interamente dedicata alla tolleranza e all'incontro fra le diverse spiritualità. L'appuntamento è a ingresso libero e gratuito, come tutti quelli della Settimana del Buon Vivere.

La manifestazione sarà preceduta alle 15 al Teatro Apollo di Forlì dalla conferenza scenica di presentazione dello spettacolo “Suoni e danze per un viaggio nel mondo di Rumi” con il grande interprete del teatro italiano Virginio Gazzolo e il regista Alessandro Giupponi. Al dibattito interverranno, tra gli altri, il presidente della Comunità di Sant'Egidio, Marco Impagliazzo, l'Imam Yahya Sergio Yahe Pallavicini, l'Officiale del Pontificio Consiglio della Cultura Monsignor Franco Perazzolo e autorevoli rappresentanti dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Il programma della domenica si apre alle 9 a Bagno di Romagna, dove il Segretario di Stato del Vaticano Cardinal Tarcisio Bertone benedirà i pellegrini italiani e tedeschi in cammino per Roma, in un plauso al dialogo intercristiano tra cattolici e luterani propiziato dall'associazione Romweg e dall'associazione Via dei Romei.

Alle 11 al Museo Interreligioso di Bertinoro Serigne Mame Mor Mbackè, riceverà il premio “Leonardo Melandri 2012” per il dialogo fra le religioni abramitiche. A seguire “Mettere a fuoco Dio”, concerto congiunto del coro San Filippo Neri e del gruppo dei canti Mourid Kurel con lettura di brani da parte del poeta Davide Rondoni e del regista teatrale Franco Palmieri.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento