menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un forlimpopolese tra i finalisti del premio di poesia dedicato a Massimo Troisi

L'esito della prima giuria del concorso dedicato a Massimo Troisi, che vede come madrina la sorella di Massimo, Rosaria Troisi ha selezionato 32 poesie che entreranno nell'antologia edita dalla casa editrice di Manocalzati (Avellino) il Papavero di Donatella De Bartolomeis

Maurizio Maraldi di  Forlimpopoli (Forlì-Cesena) è tra i finalisti al Premio Internazionale di Poesia Dialettale “Radici Poetiche a Massimo Troisi”. L’esito della prima giuria del concorso dedicato a Massimo Troisi, che vede come madrina la sorella di Massimo, Rosaria Troisi ha selezionato 32 poesie che entreranno nell’antologia edita dalla casa editrice di Manocalzati (Avellino) il Papavero di Donatella De Bartolomeis.

Fra qualche giorno a sancire i tre vincitori sarà una giuria di esperti presieduta dal giornalista-scrittore Pino Aprile e composta da Giuseppina Bonaviri, della Fondazione Giuseppe Bonaviri, Gianni Mauro, leader dei Pandemonium, Giancarlo Perazzini, vicepresidente del Premio Bancarella e Corrado Taranto, figlio di Carlo e nipote di Nino. Anche quest’anno grande affluenza dall’estero: Svizzera (Zaira Sellerio con poemi in dialetto siciliano), USA (Pino Rispo con poesie in dialetto napoletano) e Australia. L’opera pervenuta dal Continente Oceania  non ha superato la prima fase di selezione.

Le premiazioni, ci saranno, il 2 agosto nell’ambito della manifestazione “Il Borgo in Favola” nell’incantevole sito Medioevale di Castelvetere. Segretario del Concosro, Jenny Capozzi. I premi saranno delle opere d’arte; in particolare al primo classificato verrà attribuita una scultura del Maestro Giuseppe Rubicco che lo ricordiamo anche per i numerosi riconoscimenti artistici tra i quali il premio di scultura “Civiltà contadina valori e memorie” – Borgolavezzaro (VC); primo premio assoluto concorso di idee per la realizzazione di un monumento “In memoria dell’undici settembre”, monumento installato a Ercolano (NA); secondo premio concorso internazionale di scultura “Cura e Speranza” A.O. Ospedale Niguarda Cà Granda Milano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento