menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La mostra su Zangheri aperta anche nel week end

La mostra documentaria "Pietro Zangheri e la natura della Romagna in 3D", allestita nella Residenza Provinciale, sarà visitabile anche nel prossimo week-end

Dopo il successo dell’anteprima - in occasione della Notte Verde Europea di sabato scorso - la mostra documentaria “Pietro Zangheri e la natura della Romagna in 3D”, allestita nella Residenza Provinciale, sarà visitabile anche nel prossimo week-end. Infatti, sabato e domenica 12 e 13 maggio l’esposizione resterà aperta con orario 10-13 e 16-19. Sono stati moltissimi gli amanti della natura che in questi giorni hanno mostrato interesse alla mostra: si sono contati circa 300 visitatori registrati in occasione dell’anteprima, organizzata in concomitanza della Notte Verde Europea.
 
La mostra documentaria “Pietro Zangheri e la natura della Romagna in 3D” è un vero e proprio viaggio nelle trasformazioni del paesaggio locale attraverso le immagini scattate dal celebre naturalista nei primi decenni del Novecento, a confronto con foto attuali. E’ questo il filo conduttore dell’esposizione che chiude venerdì 18 maggio e che si tiene nell’androne della Sala Consiglio, in piazza G.B. Morgagni 9, a Forlì.
 
Sabato 12 maggio, dalle 10 alle 13, ulteriore motivo di visita sarà l’incontro dedicato al tema dell'evoluzione del paesaggio e della biodiversità romagnola, con Fabio Semprini (Società per gli Studi naturalistici della Romagna), Nevio Agostini e Davide Alberti (Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna), Leonardo Latella e Elisa Gottardi (Museo Civico di Storia Naturale di Verona), Giancarlo Tedaldi (Museo di Ecologia di Meldola), Stefano Gellini e Pierpaolo Ceccarelli (Museo Ornitologico Ferrante Foschi di Forlì). L’apertura è a cura dell’assessore provinciale alla Cultura Iglis Bellavista. Si parlerà dell’evoluzione del paesaggio romagnolo, del Museo di storia naturale della Romagna, tuttora ospitato nel Museo di scienze naturali di Verona e dell’estinzione e nuove acquisizioni nell’ultimo secolo di mammiferi in Romagna.
 

Organizzano la mostra sull'Archivio fotografico del naturalista forlivese Pietro Zangheri la Provincia di Forlì-Cesena (assessorato alla Cultura) e il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, in collaborazione con il Coordinamento provinciale dei musei naturalistici. Il materiale in mostra è molto ricco: l'Archivio fotografico, infatti, ci ha consegnato testimonianze su elementi paesaggistici, eventi naturali ed aspetti socio-culturali del territorio romagnolo dell'inizio del secolo scorso: quasi 2.000 lastre, molte delle quali stereoscopiche. La mostra è inserita in “Quante storie nella storia. Settimana della didattica in archivio”, l’appuntamento annuale giunto all’undicesima edizione e promosso da IBC– Soprintendenza ai beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna, dalla Soprintendenza archivistica dell'Emilia-Romagna e dall'Associazione nazionale archivistica italiana.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento