menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Musica e spettacolo nei mulini storici: parte il festival "Macinare Cultura"

Un totale di nove spettacoli in otto mulini storici dell’Emilia Romagna. Tra i luoghi prescelti anche il Mulino Mengozzi in località Fiumicello a Premilcuore

Da La Toscanini Next (nuovo progetto della Fondazione Arturo Toscanini) alla cantante e attrice bolognese Angela Baraldi in duo con il chitarrista Federico Fantuz, passando per i ballerini della Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto, i giovani musicisti dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “O. Vecchi - A. Tonelli” di Modena e Carpi, l’attore drammaturgo e regista Silvio Castiglioni, i musicisti Ambrogio Sparagna ed Erasmo Treglia e la cantautrice Ginevra Di Marco con Francesco Magnelli.

Da sabato 25 luglio a domenica 27 settembre ha luogo in otto Mulini storici “Macinare Cultura - Primo Festival dei Mulini Storici dell’Emilia Romagna”, un progetto di valorizzazione dei mulini associati ad Aiams (Associazione italiana amici mulini storici) e dei loro luoghi, in genere piccoli comuni posti in luoghi geograficamente straordinari. Nove spettacoli in otto Mulini tra teatro musica e danza in altrettanti luoghi suggestivi e pieni di fascino, che coinvolgono il territorio dell’Emilia-Romagna con le province di Bologna, Forlì e Cesena, Modena, Piacenza, Ravenna e Rimini.

Un modo originale di vivere l’esperienza teatrale e i suoi linguaggi performativi sul territorio, in location singolari e non comunemente pensate per lo svolgersi di spettacoli, e invece capaci di innescare proprio per questo un cortocircuito emozionale negli spettatori.

“Macinare Cultura” è un’iniziativa finalizzata a valorizzare, anche a scopo di richiamo turistico locale e provinciale, identità culturali diverse con particolare attenzione ai Mulini Storici della Regione Emilia-Romagna, è stata presentata questa mattina in viale Aldo Moro, nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato l’assessore regionale a Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori, la referente Aiams per l’Emilia-Romagna Rosanna Pasi e Pasquale Vita, direttore Circuito regionale multidisciplinare Ater.

“Si tratta di una manifestazione molto importante- ha commentato l’assessore Felicori- che si interseca con significati culturali ma anche turistici, coinvolgendo elementi di archeologia industriale che hanno costituito una parte fondamentale nella nostra storia, e che sono oggi caratteristici del nostro paesaggio, soprattutto montano”.

“I mulini e l’ambiente che li circonda sono preziosi per un turismo sostenibile- ha aggiunto Felicori- lento, legato alla salute, alla cura del proprio corpo, a un dialogo riflessivo interiore con sé stessi e con la natura. L’Italia è il Paese turistico più desiderato al mondo, ma non raccoglie quanto potrebbe: iniziative culturali e paesaggistiche come questa, specie in un periodo segnato dall’epidemia, vanno in questa direzione”.

Tutti gli eventi si svolgeranno nel pieno e assoluto rispetto della normativa di contenimento Covid. Biglietto unico per tutti gli spettacoli al costo di 10 euro, tranne lo spettacolo al Mulino delle Coveraie di Montese (Mo) il 9 agosto che è a ingresso gratuito.

I mulini romagnoli

Sono quattro le location romagnole coinvolte dall'iniziativa. Dal Mulino Mengozzi in località Fiumicello a Premilcuore (Fc) al Molino Benini a Santo Stefano di Ravenna, dal Molino Scodellino a Castelbolognese (Ra) fino al Mulino della Polvere a Novafeltria (Rn).

Gli spettacoli

Il primo Festival dei Mulini Storici dell’Emilia-Romagna inizia sabato 25 luglio alle 23.30 al Molino Scodellino in via Canale 7 a Castelbolognese con il concerto del Sax Quintet “Take Five” de La Toscanini Next.

Martedì 28 luglio spazio alla danza contemporanea, con una proiezione di videodanza e un incontro con gli artisti: sempre al Molino Scodellino di Castelbolognese (Ra) ma alle 21.30 sarà protagonista la Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto con “The Other Side”.

Domenica 9 agosto primo appuntamento del festival in terra modenese: alle 18 al Mulino delle Coveraie in via Lazzari 164 a Maserno di Montese va in scena la musica classica con il Quartetto Chalumeau.

Sabato 29 agosto alle 18 appuntamento con la prosa al Mulino della Polvere in via Piave 15 a Novafeltria. Il grande attore regista e drammaturgo Silvio Castiglioni sarà il protagonista del monologo “L’uomo è un animale feroce”, accompagnato da Marco Capicchioni alle tastiere e Serena Lucchi al flauto traverso.

Domenica 6 settembre un interessante connubio tra musica e poesia: alle 17 presso l’Agriturismo Podere Operaio Al Vecchio Mulino in via Borre Macognano 32 a Montefiorino in provincia di Modena andrà in scena “Don Chisciotte e i mulini del nostro tempo”.

Un percorso musicale nella tradizione della più bella musica popolare quello in programma sabato 12 settembre alle 18 al Mulino del Lentino in località Lentino a Nibbiano in provincia di Piacenza e domenica 13 settembre alle 16 al Mulino Mengozzi in località Fiumicello a Premilcuore in provincia di Forlì Cesena. I noti musicisti Ambrogio Sparagna (voce e organetti) ed Erasmo Treglia (violino e ghironda) accompagneranno gli spettatori in un “Viaggio in Italia”.

Ancora note ma al femminile con due famose e apprezzate interpreti della musica d’autore italiana, per gli ultimi due appuntamenti della prima edizione del festival “Macinare Cultura”. Sabato 19 settembre alle 21 al Molino Benini in via Cella 380 a Santo Stefano Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli si raccontano.

Il duo formato da Angela Baraldi e Federico Fantuz alla chitarra chiuderà il festival sabato 27 settembre alle 16 al Mulino Mazzone in via Villa di Mezzo 15 a Monghidoro in provincia di Bologna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento