Venerdì, 15 Ottobre 2021
Eventi

"Narrazione Femminile Plurale": il venerdì del Buon Vivere è dedicato al racconto. E c'è anche Claudio Morici

Alla Chiesa di San Giacomo Corrado Ravaioli intervisterà il reporter Saverio Tommasi e presenta il suo nuovo libro “In fondo basta la parola”

Venerdì è la giornata che il Festival del Buon Vivere ha intitolato “Narrazione Femminile Plurale” e si apre alle 10 al Teaching Hub per la presentazione del volume scientifico che racconta l’importanza del Buon Vivere nei vari ambiti disciplinari “Il Buon Vivere come economia della relazione”, a cura di Monica Fantini, Stefano Farolfi, Fabio Lazzari e Luca Mazzara. L’evento è curato dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Università degli studi di Bologna – Campus di Forlì e Cirad Montepellier. 

Dalle 10.30 si torna alla Chiesa di San Giacomo dove Corrado Ravaioli intervista il reporter Saverio Tommasi e presenta il suo nuovo libro “In fondo basta la parola”. Cinquanta parole per interrogarsi: dalle più disarmanti, come grazie o vergogna, alle più coraggiose, come trasgressione, scabroso, fino ad arrivare alle fondamentali – lavoro, cuore, paura, vita e morte. Cinquanta parole che portano con sé cinquanta piccole storie di disaffezione quotidiana all’indifferenza, perché la rivoluzione gentile può partire soltanto da parole dannose al conflitto. Perché una parola può ferire, ma può anche salvare.

Alle 18 Marianna Aprile dialoga con l’allenatrice di calcio ed ex calciatrice Rita Guarino. L’evento è in collaborazione con Edil Esterni. Alle 21.30 la chiesa di San Giacomo accoglie “Fenomenologia dei rapporti di coppia” lo spettacolo comico che svela i meccanismi dell’amore di coppia di e con Claudio Morici che, dopo il grande successo delle sue incursioni a Propaganda Live su La7, presenta il suo irriverente spettacolo. Ogni minuto in Italia si innamorano circa 457 persone. 5.704 in un anno. Probabilmente più di 78 miliardi dai primi insediamenti nel neolitico. Che fare? Ci pensa Claudio Morici, con monologhi vecchi e nuovi, conversazioni in chat, corteggiamenti suicidi e saggi brevi. Dopo Epicuro, Freud e “Il tempo delle mele”, finalmente uno spettacolo che svela i meccanismi dell’amore di coppia una volta per tutte. Evento in collaborazione con Idrotermica Coop.

Inoltre alle 20 “Forlì città del novecento”, proiezione del documentario realizzato da MmpWebTv, la webtv del Campus di Forlì, e scritto da Maria Laura Lanzillo e Matteo Lolletti, con la consulenza storica di Roberto Balzani. Forlì è una città universitaria e l’università è parte della sua storia. Una storia ricca e a tratti sconosciuta. Il documentario è un viaggio attraverso la storia recente della città, vista con gli occhi di studentesse e studenti universitari. Introducono: Gaetano Foggetti e Mario Proli. A cura di MmpwebTv – Campus di Forlì – Univeristà di Bologna. Per informazioni: www.mmpwebtv.eu

Alle 20.30 “Forlì ad opera d’arte. Quaranta racconti per scoprire il patrimonio della città”. La presentazione del libro edito da Tempo al libri di Faenza è l’occasione per parlare delle donne nei racconti che contiene. Con Simona Palo e Mauro Gurioli. Alle 21 ”Iros Anghelos messaggero di primavera”, la leggendaria impresa di Giasone e degli Argonauti alla ricerca del vello d'oro, raccontata non dagli eroi, ma dalle donne che li hanno incontrati, amati, aiutati, odiati. Uno spettacolo di commedia, mito, canti polifonici con Sarah Lerch e Lianca Pandolfini. Regia di Andrea Valdinocci. Sabato mattina, dopo la presentazione de “Le indiscrete. Cinquanta storie di donne che hanno cambiato l’immagine del mondo” alle 10.30, alle 12 la conferenza stampa di presentazione della mostra fotografica “Essere umane” alla presenza delle autorità, del curatore e di alcune artiste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Narrazione Femminile Plurale": il venerdì del Buon Vivere è dedicato al racconto. E c'è anche Claudio Morici

ForlìToday è in caricamento