rotate-mobile
Eventi

Un nuovo progetto internazionale per la musica a Forlì: Paolo Olmi e il Mago Casanova insieme e un "Concerto in penombra"

Il progetto si propone in primo luogo l’internazionalità, cioè la possibilità di favorire i rapporti culturali fra nazioni diverse, mettendo in contatto i giovani musicisti della Young Musicians European Orchestra con i loro coetanei italiani che saranno invitati a partecipare alle prove dei concerti con orchestra

Il Comune di Forlì si è aggiudicato un importante bando regionale sulla legge 37/94, inerente le manifestazioni culturali, con un progetto dal titolo “No limits - Musica da tutto il Mondo” che, a pari merito, ha ottenuto il punteggio più alto tra i comuni capoluogo della Regione. Alla realizzazione di questa composita iniziativa hanno collaborato la Cooperativa Romagna Musica, che si occupa principalmente dell’analisi di fattibilità e del coordinamento logistico e amministrativo; la Young Musicians European Orchestra, con i suoi rapporti internazionali e i suoi musicisti provenienti da tutto il mondo, il Comitato Forlì Suona, formato da 6 Scuole di Musica della città ovvero Accademia InArte, Scuola di Musica Mariotti, Cosascuola Music Academy, Filarmonica Carpena Magliano, Four.Music Studio e Lizard, realtà attivissime nel rapporto con il mondo dei bambini e delle scuole .

Il progetto si propone in primo luogo l’internazionalità, cioè la possibilità di favorire i rapporti culturali fra nazioni diverse, mettendo in contatto i giovani musicisti della Young Musicians European Orchestra con i loro coetanei italiani che saranno invitati a partecipare alle prove dei concerti con orchestra. I musicisti provengono anche da: Spagna, Inghilterra, Mongolia, Armenia, Ucraina e Palestina.
L’auspicio è che l’incontro tra giovani di culture ed esperienze diverse sia da un ulteriore stimolo per interessare nuovo pubblico alla musica. Questa parte del progetto è resa possibile anche dal fatto che Romagna Musica e Ymeo investono in questa iniziativa una parte dei fondi ministeriali da esse ottenuti tramite il bando “Boarding Pass Plus 2021”.

Altro scopo del progetto è rendere la musica accessibile a tutti, in particolar modo ai soggetti che ne hanno più bisogno, o che trovano maggiore difficoltà a rapportarsi con le esecuzioni dal vivo. Ecco quindi rientrare in questa attività progettuale i concerti e le lezioni per i bambini, per gli studenti delle scuole dell’obbligo, per gli studenti di tutte le scuole di musica di Forlì, dell’Istituto Masini del Liceo Canova, la “Messa per Dante” a San Mercuriale per contribuire a tenere alta la qualità della musica nelle funzioni religiose insieme ai cori storici di Forlì, i concerti per valorizzare i giovani talenti forlivesi quali i pianisti Filippo Castelluzzo, Giuliano Tuccia e il chitarrista Mattia Masini.

Proprio Mattia Masini, che è il responsabile forlivese della Young Musicians European Orchestra, ha progettato una serie di iniziative per coinvolgere alle prove e ai concerti i non vedenti e gli ipovedenti, con la possibilità di partecipare gratuitamente a tutte le iniziative del progetto insieme ai loro accompagnatori. Nel mese di dicembre a Palazzo Romagnoli, insieme all’Unione Italiana Ciechi di Forlì, verrà organizzato il primo “Concerto in penombra”, dove le luci saranno ridotte al minimo e, non appena la normativa covid lo consentirà, verrà inoltre effettuato un concerto al buio totale, durante il quale saranno i non vedenti a guidare il pubblico al proprio posto.
Attraverso il progetto “No limits – Musiche da tutto il Mondo” verrà messo a disposizione gratuita delle scuole lontane dal centro di Forlì un certo numero di bus per consentire ai bambini di partecipare ai Concerti, e saranno facilitati gli anziani autosufficienti che desiderano partecipare alle nostre serate.

Le iniziative di “No limits - Musica da tutto il Mondo” hanno già avuto inizio qualche giorno fa e avranno uno degli appuntamenti più importanti nei giorni 12 e 13 ottobre, alle 21, presso l’Auditorium San Giacomo con la Young Musicians European Orchestra diretta da Paolo Olmi in due “classici” brani adatti ai bambini: il “Carnevale degli Animali” di Saint Saens e la favola “Pierino e il Lupo” di Prokofiev. Voce narrante nei concerti sarà un notissimo personaggio televisivo: il mago Antonio Casanova, esperto in magia ma anche grande amante della musica. Al pianoforte ci saranno i pianisti Pietro Fresa e Giulia Contaldo che si alterneranno con Marco Sollini e Salvatore Barbatano.

I prezzi per i Concerti del 12 e 13 ottobre variano da 1 euro, per i giovani fino a 26 anni, a 5 euro per gli altri utenti. Una scontistica speciale e ulteriori facilitazioni saranno praticate alle famiglie e ai gruppi che si prenoteranno attraverso l’Assessorato alla Famiglia del Comune di Forlì e alle scuole che si prenoteranno attraverso l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Forlì.
Biglietti su www.vivaticket.com.
Per informazioni: segreteria@emiliaromagnaconcerti.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo progetto internazionale per la musica a Forlì: Paolo Olmi e il Mago Casanova insieme e un "Concerto in penombra"

ForlìToday è in caricamento