rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Eventi Rocca San Casciano

Patrono gli abbonamenti per la stagione teatrale a Rocca Sn Casciano: da Cochi Ponzoni a Marco Marzocca

La storia ritorna anche nello spettacolo programmato per la Giornata della Memoria: un anziano signore che ha conservato le lettere di un amico d’infanzia infatti è il motore di Lei conosce Arpad Weisz?

E' aperta la campagna abbonamenti per la Stagione del Teatro Italia di Rocca S. Casciano, che partirà sabato 17 dicembre con Fine pena ora del Teatro Tedacà. Giovedì 1 e venerdì 2 dicembre dalle ore 10,30 alle ore 12,30 sarà possibile ritirare gli abbonamenti alla stagione, presso il teatro. La stagione teatrale prevede una programmazione che tiene conto dei gusti dei  diversi pubblici potenziali

In un percorso che porta in giro per generi e storie diverse, partendo dai molteplici personaggi di Marco Marzocca (29 aprile), dal filippino Ariel al notaio, a Michelino, passando dalle storie di musica e parole, dagli aneddoti poetici e familiari, dalle storie di libri letti e scritti di Vittorio Bonetti e Cristiano Cavina che in Made in Romagna (20 maggio) parlano di Romagna, ma anche di scrittori e musicisti che hanno amato in uno spettacolo che parla ampiamente della Romagna come terra di sogni e “pataccate”.

Ddalle riflessioni sulla giustizia riparatrice valore riabilitativo della pena di Fine pena ora (17 dicembre), dal libro omonimo del magistrato Elvio Fassone presentato dal Teatro Tedacà con la Produzione del Teatro Stabile di Torino, con scenografie e interpretazioni originali e appassionate, per arrivare ad un vero signore del teatro, quel Cochi Ponzoni  (6 maggio) che dopo aver cambiato negli anni 70 insieme al suo sodale Renato la storia della comicità, italiana ha perseguito una carriera teatrale assolutmaente interessante e che ci porta in epoche di interogativi e revisionismi una ripuntualizzazione necessaria della nostra storia con Storie di Resistenza, cantate e raccontate.

La storia ritorna anche nello spettacolo programmato per la Giornata della Memoria: un anziano signore che ha conservato le lettere di un amico d’infanzia infatti è il motore di Lei conosce Arpad Weisz? (4 febbraio); la storia di Arpad Weisz ,allenatore del Bologna campione d’Italia degli anni '20 .Una storia coinvolgente di abbandono, di memoria perduta e poi recuperata attraverso le commoventi lettere di due bambini nell’Italia che stava per entrare nell’inferno delle leggi razziali. La poesia del calcio, ma anche il sapore della memoria in uno spettacolo commovente coinvolgente.

Informazioni , prenotazioni e campagna abbonamenti 376 1224452. Ingresso intero 14 euro ridotto 12 euro Abbonamento a 5 spettacoli 50 euro. Giovedì 1 dicembre e venerdì 2 dicembre dalle ore 10,30 alle ore 12,30 sara' possibile ritirare gli abbonamenti alla stagione, presso il teatro di Rocca S.Casciano. Chi non riuscisse può fissare altre modalità di prenotazione - pagamento-ritiro al 3761224452


 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrono gli abbonamenti per la stagione teatrale a Rocca Sn Casciano: da Cochi Ponzoni a Marco Marzocca

ForlìToday è in caricamento