rotate-mobile
Eventi Portico e San Benedetto

Una "sette giorni" con Dante e Beatrice: per Portico l'idea di una maratona culturale

La proposta è stata resa pubblica dall’ex sindaco di Portico-San Benedetto, Mirko Betti, con una lettera che si è rivelata un discorso programmatico a lungo termine

Un’intera settimana di iniziative culturali con poeti provenienti da tutta Italia “a passeggio per le vie di Dante e Beatrice” è stata proposta sabato scorso durante la premiazione dei vincitori del Premio di Poesia Acquacheta giunto con successo all Terza Edizione. La proposta è stata resa pubblica dall’ex sindaco di Portico-San Benedetto, Mirko Betti, con una lettera che si è rivelata un discorso programmatico a lungo termine volto ad investire sulla cultura approfittando del legame che Portico ha con la Beatrice di Dante.

Portico avrebbe dato i natali alla famiglia Portinari di cui la giovane faceva parte. Lo stesso poeta scrisse versi sulla cascata dell’Acquacheta di San Benedetto nella “Divina Commedia” per cui non è impossibile che sia transitato per le strade e i sentieri della zona. “Credo che col tempo l’attuale Premio di Poesia Acquacheta possa e debba diventare un appuntamento su cui Amministrazione comunale e paese di Portico debbano investire - ha detto Betti - anche partner importanti come la Fondazione Carisp di Forlì dovrebbero lanciarlo nel programma delle loro iniziative culturali. Pensare ad una settimana della poesia da trascorrere a Portico, dove i poeti possono, passeggiando per le vie di Dante e Beatrice, dare impulso alla propria vena poetica culminando con la premiazione potrebbe essere un modo di dare slancio al sistema turistico.”

Il pubblico della premiazione ha ascoltato con vivo interesse e curiosità la proposta annunciata davanti all’attuale sindaco, Luigi Toledo, e all’assessore alla Cultura Dimitris Sivyllis, ai quali spetterebbe di metterla in pratica. Tra i presenti c’era anche Alfio Bernabei, fondatore del Premio Acquacheta insieme alla poetessa Elmina Martini di Portico. “Fino ad ora siamo stati noi due a sponsorizzare l’iniziativa del premio” ha detto Bernabei che agisce da Presidente dello stesso “se una transizione è in corso toccherà alla nuova amministrazione occuparsene.” Elmina Martini, dal cui libro “Il Cane con la neve addosso” provengono i fondi del premio ha commentato: “Alfio ed io il seme lo abbiamo piantato, speriamo che cresca.”  Sette giorni di maratona poetica sarebbero una bella pianta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una "sette giorni" con Dante e Beatrice: per Portico l'idea di una maratona culturale

ForlìToday è in caricamento