rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Eventi

Debutto col botto per la mostra “Boldini. Lo spettacolo della modernità”

Il San Domenico non esibisce solo dipinti, ma disegni, acquerelli e incisioni. Le prime sezioni, nelle sequenza delle sale al piano terra, sono dedicate all'immagine dell’artista ferrarese rievocata attraverso autoritratti e ritratt

Debutto col botto per la mostra “Boldini. Lo spettacolo della modernità”, la nuova grande rassegna internazionale ospitata al San Domenico di Forlì. Ben 2mila i visitatori alla rassegna che propone una approfondita rivisitazione della vicenda di Giovanni Boldini certamente il più grande e prolifico tra gli artisti italiani residenti a Parigi. E’ in questo ideale spazio di rapporto tra Forlì e Parigi che si colloca la nuova iniziativa.

Il San Domenico non esibisce solo dipinti, ma disegni, acquerelli e incisioni. Le prime sezioni, nelle sequenza delle sale al piano terra, sono dedicate all'immagine dell’artista ferrarese rievocata attraverso autoritratti e ritratti; alla biografia per immagini (persone e luoghi frequentati); all’atelier; alla grafica così rivelatrice della sua incessante creatività.

Inaugurata la mostra su Boldini (foto di A.Salieri)

Le sezioni successive, al primo piano, dopo il ciclo della “Falconiera”, ripercorrono attraverso i ritratti di amici e collezionisti la grande stagione macchiaiola. Segue la prima fase successiva al definitivo trasferimento a Parigi, caratterizzata dalla produzione degli splendidi paesaggi e di dipinti di piccolo formato con scene di genere, legata al rapporto privilegiato con il celebre e potente mercante Goupil.

Boldini, l'inaugurazione della mostra (foto Frasca)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debutto col botto per la mostra “Boldini. Lo spettacolo della modernità”

ForlìToday è in caricamento