rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Eventi

Reti di imprese: firmato un accordo tra i confidi industriali emiliano-romagnoli

È stato sottoscritto, presso la sede di Confindustria Emilia-Romagna, l’accordo di rete denominato “Rete Fidi Emilia Romagna” tra Cofire Reggio Emilia, Confidi Romagna e Ferrara e Unionfidi Parma

È stato sottoscritto, presso la sede di Confindustria Emilia-Romagna, l’accordo di rete denominato “Rete Fidi Emilia Romagna” tra Cofire Reggio Emilia, Confidi Romagna e Ferrara e Unionfidi Parma. L’iniziativa, sviluppata con il supporto della Federconfidi, vede protagonisti i confidi industriali operanti nelle province di Ferrara, Forlì-Cesena, Parma, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini che associano complessivamente 2.900 aziende, con un volume di finanziamenti garantiti in essere pari 230 milioni di euro.

L’obiettivo è cogliere le opportunità offerte dalle reti di imprese per incrementare la capacità di risposta del sistema delle garanzie verso il mondo bancario attraversato da profondi cambiamenti e interessato da un preoccupante aggravarsi del razionamento dell’offerta di credito alle imprese. La volontà di fare sistema da parte dei tre confidi promotori dell’accordo intende coniugare la qualificazione dell’attività di sostegno all’accesso al credito delle imprese socie attraverso un ampliamento dei servizi offerti, con l’individuazione di politiche di gestione il più possibile uniformi e con il rafforzamento del radicamento territoriale da sempre punto di forza degli organismi di garanzia.

Tra le priorità dell’accordo di rete vi sono la possibilità di proporre interventi in cogaranzia e in controgaranzia in pool; il ricorso alla riassicurazione del Fondo di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese gestito dal MedioCredito Centrale, strumento su cui sono state canalizzate gran parte delle risorse governative a sostegno delle PMI stanziate dagli ultimi Esecutivi; l’implementazione dei rapporti con il sistema bancario finalizzata alla stipula di nuove convenzioni ovvero alla rinegoziazione di accordi in essere; il rafforzamento dell’interlocuzione con il sistema istituzionale, dalla Regione Emilia-Romagna alle Camere di Commercio, con il concorso delle Associazioni di categoria di riferimento; la collaborazione per la ricerca di una razionalizzazione dei sistemi gestionali e per la condivisione di best practice su temi sensibili attinenti la gestione ordinaria.

La rete è un passaggio importante per un’integrazione del sistema dei confidi industriali dell’Emilia Romagna. La vigilanza sull’andamento di Rete Fidi Emilia Romagna spetterà ad un Comitato di Garanzia composto dai Presidenti dei tre confidi, Giancarlo Armani, Paolo Saini e Antonio Tirelli. La sottoscrizione dell’accordo è avvenuta alla presenza di Maurizio Marchesini, Presidente di Confindustria Emilia-Romagna, in considerazione della natura industriale dei tre confidi. “L’accordo – ha dichiarato il Presidente Marchesini – ha un grande significato e valore nella prospettiva di un più ampio disegno strategico. Va, infatti, nella giusta direzione di avviare processi di collaborazione e sinergie tra i confidi e può rappresentare un passo importante in un percorso di crescente integrazione del sistema dei confidi industriali a livello regionale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reti di imprese: firmato un accordo tra i confidi industriali emiliano-romagnoli

ForlìToday è in caricamento