A Rocca San Casciano la fiera di San Donnino

Domenica 7 ottobre si svolgerà a Rocca San Casciano la quarta edizione della Fiera di San Donnino, una manifestazione per valorizzare i prodotti locali, la buona cucina a base di specialità tipiche

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Domenica 7 ottobre si svolgerà a Rocca San Casciano la quarta edizione della Fiera di San Donnino, una manifestazione per valorizzare i prodotti locali, la buona cucina a base di specialità tipiche e il territorio. L'iniziativa, organizzata da Comune, Pro Loco e Comitato commercianti, presenta un ricco programma di eventi: per tutta la giornata la centrale piazza Garibaldi sarà invasa dai prodotti delle aziende agricole e agriturismi della zona, e saranno presenti aree dedicate alla produzione biologica, e dal mercatino dell'artigianato, arte e hobbistica. Le vie del paese saranno animate dalle bancarelle degli ambulanti, mostre di fotografie e pittura, mentre i negozi saranno aperti. Fra le attrazioni della giornata "Strudel" presenterà uno spettacolo di bolle giganti per la gioia di tutti i bambini.

Lo stand gastronomico nel parco pubblico proporrà polenta ai funghi e specialità romagnole, mentre per gli amanti del pesce funzionerà lo stand di via Buginello. In mattinata si svolgerà il 4° Raduno di Mountain-Bike di San Donnino alla scoperta delle colline della Romagna-Toscana (info Oriano 333 9124619), un appuntamento da non perdere per passare una piacevole giornata e riscoprire la storia del territorio. Chi vuole partecipare come espositore può richiedere informazioni allo 0543-960124 (segreteria comunale Carlo Bombardi oppure al 349-3989436). L'antica Fiera di San Donnino, già esistente nel 1849 e caduta in disuso mezzo secolo fa, era dedicata in particolare al mercato di bestiame e di prodotti agricoli.

Spiega il sindaco, Rosaria Tassinari: "Quattro anni fa è stata riscoperta per valorizzare in forma moderna i prodotti dell'agricoltura, degli agriturismi e di tutte le aziende che si occupano di turismo e promozione dell'ambiente, non solo di Rocca e della vallata, ma anche dell'Appennino forlivese, come avveniva per l'antica Fiera di San Donnino, quando affluivano merci, bestiame e persone da tutta la Romagna Toscana." Il nome della Fiera deriva dalla vicina abbazia medievale di San Donnino in Soglio, dedicata al martire romano, vissuto a Roma nella seconda metà del terzo secolo, ucciso per la fede cristiana mentre fuggiva dalla persecuzione nei pressi di Fidenza, che ha portato per secoli il nome di Borgo San Donnino e dove è venerato come patrono. La sua festa si celebra il 9 ottobre e per l'occasione a Fidenza si svolge una grande fiera. Scrive l'abate e storico Giovanni Mini di Castrocaro nel suo libro "La Romagna Toscana" del 1901: "In ciascuna settimana si pratica a Rocca un importante mercato in giorno di mercoledì; vi sono tenute otto fiere annuali tutte abbondantissime di merci, di cereali e di altri prodotti locali e considerevoli per il numeroso concorso. Importantissimi sono i mercati, che, alla circostanza, vi si praticano per i bozzoli della seta e dei marroni"

 

 

 

 

 

I più letti
Torna su
ForlìToday è in caricamento