menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche Santa Sofia celebra il Giorno della memoria

A Santa Sofia, le celebrazioni si dividono sostanzialmente in due momenti, uno pensato per le scuole, l'altro aperto a tutta la cittadinanza

Martedì si celebra il Giorno della Memoria, data simbolica dell’apertura dei cancelli di Auschwitz avvenuta nel 1945. A distanza di 70 anni, si vuole sottolineare l’importanza del ricordo, non solo delle vittime dell’olocausto, ma di tutto il clima di desolazione che una guerra porta inevitabilmente con sé. A Santa Sofia, le celebrazioni si dividono sostanzialmente in due momenti, uno pensato per le scuole, l’altro aperto a tutta la cittadinanza.

Al mattino, a partire dalle 9.30, gli allievi dell’Istituto Comprensivo di Santa Sofia si riuniranno presso il Centro Culturale Sandro Pertini. Qui, dopo gli interventi del sindaco Daniele Valbonesi e del Presidente ANPI Liviana Rossi, verranno proiettati filmati dedicati alla Shoah, spunto di riflessione per i ragazzi che, insieme agli insegnanti, potranno approfondire questo importante capitolo della storia mondiale. A fine mattinata, verrà deposta una corona al monumento dedicato a Guelfo Zamboni, l’uomo di origine santasofiese che, durante il suo operato come Console a Salonicco, salvò la vita a centinaia di ebrei.
 
In serata, alle 21, il Centro Culturale Pertini ospiterà invece la conferenza “Ebraismo ed Europa unita: una lezione di libertà”. Introdotto dall’Assessore alla Cultura Isabel Guidi, il relatore sarà Enrico Bertoni, direttore del Museo Interreligioso di Bertinoro. Bertoni guiderà in una riflessione sul rapporto tra l’ebraismo e il progetto dell’Unione Europea, che da un lato pone fine ai conflitti franco-tedeschi e, dall’altro, enfatizza i valori di uguaglianza, di rispetto della libertà e del diritto: valori che sono parte tanto del patrimonio culturale europeo quanto di quello ebraico.
 
Per informazioni: Ufficio Cultura, 0549.975428, cultura@comune.galeata.fc.it
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento