Serata con l'alpinista Matteo Della Bordella

Martedì 19 novembre, alle 21.00, alla Salone Comunale di Forlì.

Classe 1984, Matteo Della Bordella è una delle nuove stelle dell’alpinismo italiano e internazionale. Presidente dei Ragni della Grignetta – Cai di Lecco,uno dei più prestigiosi gruppi alpinistici italiani, e accademico del CAI, Matteo ha aperto diverse vie ritenute impossibili e ottenuto svariati riconoscimenti, compreso il Grignetta d’Oro 2015 come miglior alpinista italiano.

La sua attività spazia dall’arrampicata su roccia, all’alpinismo e alle spedizioni extraeuropee, tra le sue salite più importanti ricordiamo la prima salita della parete Ovest della Torre Egger in Patagonia(2013), la prima salita della parete Sud Ovest della Torre di Uli Biaho (6109m), Pakistan.
Film sulle sue imprese sono stati presentati al Banff Mountain Film Festival, al Trento film Festival e al Cervino Cine Mountain, e con Versante Sud ha pubblicato tre guide d’arrampicata.

Una serata in cui il giovane alpinista dei Ragni di Lecco, racconterà la sua storia di montagna, di amicizia, di paura e di coraggio, di strade non prese, per parlarci di come affrontare la vita e del potere che abbiamo di cambiarla. Così come ha voluto raccoglierla nel suo libro "La via meno battuta - Tutto quello che mi ha insegnato la montagna".

Oggi, questo giovane talento ci racconta come l’alpinismo gli abbia cambiato la vita, rendendolo l’uomo che è diventato. Le sfide affrontate in parete – dalle prime scalate con il padre, appena dodicenne,alle eccezionali imprese “by fair means”, ovvero senza mezzi artificiali – gli hanno regalato enormi soddisfazioni e impartito severe lezioni. Un percorso fatto di successi, premi, della stima di maestri del calibro di Messner, ma anche di cadute, sconfitte e passaggi dolorosi. Esperienze che l’hanno fatto crescere, in tutti i sensi: l’hanno reso capace di affrontare i propri limiti e lottare con quelle paure che si agitano nel profondo di ciascuno di noi.

Non mancheranno, immagini e filmati delle ultime spedizioni dalla Patagonia alla Terra di Baffin, immerso in una cornice di paesaggi mozzafiato il suo racconto va ben oltre la cronaca sportiva:ci mostra come scalare significhi innanzitutto scoprire se stessi, inventare e inventarsi costantemente ,imparare l’arte della perseveranza, dell’accettazione e della rinuncia. E ci ricorda quanto sia importante, in montagna come nella vita, avere il coraggio di ammettere un errore o di percorrere la via meno battuta.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • L'inviata di Sky nei box della F1 Mara Sangiorgio ospite del Ferrari Club Forlimpopoli

    • Gratis
    • 14 maggio 2021
    • online
  • Festival dell'industria, "Arte e luce" di DZ Engineering: la luce per valorizzare il patrimoniuo culturale

    • solo domani
    • Gratis
    • 12 maggio 2021
    • online

I più visti

  • Documenti inediti, lettere e fotografie nella mostra "Il paese dei Mussolini"

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 29 agosto 2021
    • Casa natale Mussolini
  • Tornano le Giornate Fai di primavera: Forlì e Galeata mostrano le proprie meraviglie

    • dal 15 al 16 maggio 2021
    • vedi programma
  • Passeggiata sul percorso fluviale del Ronco, sulle tracce dei draghi

    • 17 maggio 2021
    • Parcheggio Stadio Sansovini Ronco, Forlì
  • Sul palco del Fabbri Simone Cristicchi con 'Esodo': racconto di una pagina dolorosa della storia italiana

    • 14 maggio 2021
    • Teatro Diego Fabbri
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ForlìToday è in caricamento