Lunedì, 14 Giugno 2021
Eventi

Il Piccolo esplora il teatro del nostro tempo: da Ascanio Celestini al "mentalista" Tesei

Un cartellone “fresco”, innovativo e trasversale, che propone gli spettacoli di Ivano Marescotti, del Teatro delle Albe e Vincenzo Pirrotta

Stagione dopo Stagione, il Teatro Il Piccolo di Forlì continua a rinnovare il prestigioso titolo di importante e longevo polo creativo di Teatro Ragazzi di tutta la Romagna, ma per la Stagione 2019/2020 presenta anche un’importante novità; inaugura la rassegna Moderno 2 - Il teatro del nostro tempo.

Un cartellone “fresco”, innovativo e trasversale a più linguaggi artistici, che prosegue e amplia le traiettorie della Stagione Moderno del Teatro Diego Fabbri a cui si lega, non solo idealmente, con uno spettacolo rappresentato “in trasferta” e con Abbonamenti a prezzi di assoluta concorrenzialità per tutti gli abbonati alle varie rassegne del Teatro Comunale, de Il Piccolo e per tutti gli studenti della città.
Lo straordinario consenso dimostrato per il “Moderno” al Teatro Diego Fabbri ha portato alla scelta di indagare questa direzione culturale e progettuale anche al Piccolo che, di fatto, in tanti anni, è stata la “casa” e “trampolino” di tante nuove esperienze artistiche.

L’inedita rassegna Moderno 2 ospiterà, in apertura, Francesco Tesei (venerdì 17 gennaio ore 21 e, in aggiunta e “Fuori Abbonamento”, sabato 18 gennaio ore 21), il più bravo e importante Mentalista italiano che, nell’ambito di una tournée in cui è chiamato in alcuni dei più importanti palcoscenici nazionali, torna a Forlì, sua città Natale, con il nuovo spettacolo Human. 
Seguirà il Teatro delle Albe/Ravenna Teatro, presente in cartellone con due titoli firmati da Marco Martinelli: fedeli d’Amore. Polittico in sette quadri per Dante Alighieri con Ermanna Montanari (martedì 28 gennaio ore 21 al Teatro Diego Fabbri) e Saluti da Brescello con Luigi Dadina e Gianni Parmiani (sabato 4 aprile ore 21). 

Poi ancora: Vincenzo Pirrotta con Storia di un oblio (mercoledì 26 febbraio ore 21), un intenso monologo e una grandissima prova d’attore diretti da Roberto Andò; Ivano Marescotti con il brillante La lingua neolatrina (venerdì 27 marzo ore 21) e Ascanio Celestini con uno spettacolo di impegno e memoria sulla tragedia delle Fosse Ardeatine, I 20 anni di Radio Clandestina (martedì 5 maggio ore 21). 

Abbonamenti: sabato 14 e sabato 21 dicembre + giovedì 2 e venerdì 3 gennaio dalle ore 11 alle ore 13 al Teatro Il Piccolo e dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19 alla biglietteria diurna del Teatro Diego Fabbri (via Dall’Aste). La campagna proseguirà poi fino a venerdì 17 gennaio, nei giorni e negli orari di apertura delle due biglietterie.
Abbonamenti online: da domenica 15 dicembre su www.vivaticket.it
Prezzi: 90 euro (intero); 60 euro (scontato per Abbonati a una qualsiasi rassegna della Stagione 2019/2020 del Teatro Diego Fabbri e/o altre rassegne della Stagione 2019/2020 del Teatro Il Piccolo); 30 euro (speciale per studenti e universitari).

Nella Stagione 2019/20 del Teatro Il Piccolo, diverse sono poi le nuove produzioni e co-produzioni che Accademia Perduta/Romagna Teatri presenta al “suo” pubblico e alla “sua” città: PINOCCHIO, uno spettacolo di Marcello Chiarenza, diretto da Claudio Casadio e interpretato da Mariolina Coppola e Maurizio Casali; OZ, spettacolo ideato da Chiara Lagani e Luigi De Angelis di Fanny & Alexander, co-prodotto con Solares Fondazione delle Arti/Teatro delle Briciole ed E Production; L’USIGNOLO DELL’IMPERATORE, nuova creazione del giovane e talentuoso Pietro Piva e NASO D’ARGENTO con cui il Centro di Produzione forlivese prosegue il sostegno alla giovane formazione Progetto g.g. Questi spettacoli arricchiranno l’ampia programmazione di Teatro per Ragazzi che, come sempre, sarà suddivisa tra le rappresentazioni domenicali della rassegna Favole e le matinée di Teatro Scuola. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piccolo esplora il teatro del nostro tempo: da Ascanio Celestini al "mentalista" Tesei

ForlìToday è in caricamento