Ultimi tagliandi per "C'era una volta a...Duloc" al teatro Testori

Ultimi tagliandi disponibili per “C’era una volta a… Duloc”, il doppio spettacolo proposto dall’Associazione culturale “Il Sicomoro”, che andrà in scena sabato alle 15 e alle 21, presso il teatro “Testori” di Forlì

Ultimi tagliandi disponibili per “C’era una volta a… Duloc”, il doppio spettacolo proposto dall’Associazione culturale “Il Sicomoro”, che andrà in scena sabato 7 gennaio, alle 15 e alle 21, presso il teatro “Testori” di Forlì, in via Vespucci, 13. Tratta dal libro di William Steig “Shrek”, “C’era una volta a… Duloc” è l’adattamento teatrale della fiaba sovversiva dell’orco verde, immortalato nel 2001 dal cartone omonimo, vincitore nel 2002 del premio Oscar per il miglior film d’animazione. “Vai per il mondo”, dicono i genitori brutti e sgarbati di Shrek al figlio, ancor più sgradevole nell’aspetto e nella condotta.

Quello che seduce nella favola di Steig è la vittoria del perdente, il brutto che trionfa sul bello, o meglio la bellezza interiore che per la prima volta diventa protagonista, confermando che non sempre è tutto oro quel che luccica. La rappresentazione torna in scena a Forlì su impulso dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della Famiglia, dopo la “prima” del novembre scorso al Diego Fabbri, rimasta nelle cronache per l’inaspettato successo di pubblico (“sold out” per entrambe le serate) e di critica. “C’era una volta a… Duloc” è stata realizzata grazie all’impegno di una trentina di adulti e giovani collegati alle attività dell’Azione Cattolica, che si sono riscoperti attori, scenografi, tecnici audio, costumisti e collaboratori, sotto la guida di alcuni coordinatori. La Compagnia teatrale amatoriale “Il Sicomoro” nasce nel 2004 dall'idea di Fabio Toni, Cristiano Colinelli e Paolo Vallicelli in seno all’Azione Cattolica di Forlì-Bertinoro, con l'obiettivo di portare in scena il musical “Skid Row's Shop. Il gruppo è formato da ragazzi, giovani e adulti di Ac, ma anche esponenti di altri gruppi cattolici, come l’Associazione scoutistica “Agesci”. Così come già fatto a novembre in occasione della prima, il ricavato dello spettacolo al Testori è destinato ad un progetto benefico legato all’Associazione “Comunità Papa Giovanni XXIII – Condivisione fra i Popoli”.

Denominato “Classi Speciali”, si propone di garantire l’accesso ad opportunità educative e formative a 62 bambini e ragazzi disabili e con difficoltà di apprendimento in Zambia, dove la Comunità fondata dal sacerdote riminese don Oreste Benzi, scomparso nel 2007, è presente dal lontano 1985. I biglietti dello spettacolo (€ 12 intero, € 5 ridotti, agevolazioni per le famiglie) sono acquistabili in prevendita ai contatti telefonici Francesca Giorgi 328/6994688 e Gianni Leoni 335/7826968, oppure inviando mail a: comissione@fofamiglia.it.

Piero Ghetti
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

Torna su
ForlìToday è in caricamento