rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Fiere

Vernice Art Fair, va in archivio la 19esima edizione: tutti i premiati del concorso

Davvero numerose le presenze registrate in fiera durante i tre giorni della manifestazione

Si è chiusa domenica con la consegna dei premi della 19esima edizione del concorso internazionale “Coinè per l’Arte”, l’edizione 2022 di Vernice Art Fair, la mostra-mercato d’arte contemporanea che ha permesso direttamente agli artisti, e alle associazioni culturali che li promuovono, di presentare le proprie creazioni al pubblico. Una formula che continua a riscontrare il gradimento sia degli artisti stessi – ben oltre 450 quelli presenti alla rassegna – sia del pubblico. Davvero numerose le presenze registrate in fiera durante i tre giorni della manifestazione: appassionati, critici, colleghi artisti, galleristi e tanti giovani attratti dalle nuove tendenze delle arti visive in mostra a Forlì.

“Coinè per l’Arte”: tutti i premiati della 19ª edizione

A chiudere idealmente la manifestazione, domenica alle 18 si sono svolte le premiazioni del concorso “Coinè per l’Arte” che, visto l’elevato numero di iscritti e l’importante livello artistico, ha portato a selezionare ben 22 opere esposte durante i tre giorni di “Vernice” e in lizza per l’assegnazione dei riconoscimenti consistenti in stand preallestiti per la 20ª edizione della rassegna, la pubblicazione delle opere sul catalogo di Vernice Art Fair 2023.

Il primo premio ad ex aequo è stato assegnato a Silvana Di Lorenzo con l’opera A holdin space 1 (2020, stampa su carta fotografica, 50x70 centimetri) e a Claudio Orlandi con l’opera Ultimate Landscapes 6-10 (2020, copia numero 15 più 1 prova d’artista, 40x60 centimetri). Secondo classificato Davide Guccione di Castelfranco Veneto con l’opera Hellen Merrill, (2018, vernice e ruggine su lastra di ferro, 60x60 centimetri). Terzo classificato il forlivese Cristian Cimatti con la scultura Bacio (2021, gres modellato, 20x30 centimetri). Il Premio della stampa è stato assegnato al torinese Gianni Depaoli con l’opera Solo (2020, tecnica mista su fibra, pelle e inchiostro di calamaro, metacrilato, 45x150 centimetri).

In questa edizione Vernice art fair ha deciso di promuovere l’alta formazione artistica grazie alla presenza di tre importanti Accademie italiane. Per incoraggiare i giovani allievi in mostra ne sono stati individuati uno per ogni Accademia che sono stati premiati con la motivazione per la miglior ricerca contemporanea cui si destinerà uno spazio espositivo gratuito per l’edizione di Vernice art fair 2023. Per l’Accademia di Bologna, coordinata in fiera dai professori Silvano Venturi e Vanna Romualdi è stato premiata Alice Galli con l’opera Un giardino tutto per sé. Per l’Accademia di Ravenna guidata da Alessandra Orefice è stato premiato Misho Stojanovski con l’opera Conflictus; mentre il premio all’Accademia di Verona guidata da Mauro Pipani è andato a Marco Vaccaro con l’opera Rinascimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vernice Art Fair, va in archivio la 19esima edizione: tutti i premiati del concorso

ForlìToday è in caricamento