rotate-mobile
WeekEnd

Il weekend di Natale si accende con "E zoc ad nadel", presepi ed eventi per i più piccoli

Il Presepe della Solfatara a Predappio, Portico il paese dei presepi, la 32esima Rassegna dei presepi Città di Forlì, sono alcune delle natività sul territorio. Poi tanti appuntamenti peer i più piccoli

Dalla vigilia di Natale a Santo Stefano di solito ci si destreggia tra pranzi e cene, ma per chi vuole ci sono ancora una serie di appuntamenti natalizi, presepi da visitare e mostre. Spettacoli di luci e colori, mercatini, la tradizone del "Zoc ad Nadel", natività di tutti i generi. Ecco gli eventi da venerdì a domenica sul territorio forlivese.

Natale tra fuochi, mercatini ed eventi per i più piccoli

La "Forlì che brilla" dà appuntamento con la pista di pattinaggio su ghiaccio, la giostrina dei cavalli, il video mapping nel cuore del centro storico e in Piazzetta della Misura c'è il Magico Borgo di Natale, una casetta e un grande spazio per coinvolgere grandi e bambini in laboratori, spettacoli, attività di beneficenza. Dal 25 dicembre,con partenza da Piazza Saffi, si può espolare Forlì in trenino. Accanto a questo il tradizionale Mercatino di Natale con 13 suggestive casette di legno, in cui è possibile trovare ottime idee per i regali, gli addobbi per l'albero, per il presepe e per la casa. Nuovi appuntamenti anche a Castrocaro Terme e Terra del Sole per la rassegna di eventi natalizi “Il regalo è stare insieme”. Nel Villaggio di Babbo Natale in Piazza Machiavelli, venerdì mercatini dell'artigianato, trucca bimbi, zucchero filato e pop corn. Al Palazzo Pretorio e al Giardino Cosimo I de Medici a Terra del Sole si può visistare la storica Rassegna dei Presepi di Terra del Sole. La vigilia di Natale si accende “E fog ad Nadel” sia a Castrocaro Terme con degustazione di vin brulè e specialità gastronomiche, che  in Piazza d’Armi a Terra del Sole. Si è acceso il Natale anche a Rocca San Casciano con la tradizione del  "Zoc ed Nadel" in piazza Garibaldi, fino al 6 gennaio. Per i più piccoli e non, venerdì in Piazza Garibaldi arriva Babbo Natale, con doni per tutti e poi il teatro dei burattini.

I presepi

Un grande ritorno dopo lo stop per il 2020. Dal 1981, nel periodo natalizio, le Grotte derlla Solfatara di Predappio Alta ospitano una grande rappresentazione sacra della Natività, composta da scene suggestive, grandi statue animate e spettacolari effetti luminosi. Abili costruttori allestiscono carrellate di scene come in una rappresentazione cinematografica basata ogni anno su un tema diverso. Dal 2021 il Presepe della Solfatara segna il ritorno, per la quarta volta, dell’artista scultore Davide Santandrea, noto per aver realizzato grandi presepi animati in numerose città italiane e all’estero, da sei anni anche regista cinematografico. Il presepe sarà visitabile da venerdì a domenica 30 gennaio 2022. Come da tradizione ogni anno tornano anche i presepi diffusi per le strade di Portico di Romagna. Ce ne sono di ogni forma, rustico, di pane, con la corteccia, contadino, moderno, artistico, stilizzato, di ferro, sono più di 200 e sono sparsi per tutto il paese. E' Portico il paese dei presepi, manifestazione alla quale contribuiscono tutti gli abitanti del paese. Accanto alle suggestive natività che si incontrato lungo tutto il centro storico, ci sono eventi collaterali che animano il periodo delle festività: il teatro Iris Versari ospita per la sera di Natale, un momento conviviale con gioco popolare. Alla Vecia Cantena d'la Pre' di  Predappio Alta, è visitabile la mostra "Grota Presepi" di Franco Giannelli in arte Grota, negli orari di apertura del locale. Dal giorno di Natale fino al 6 febbraio, torna quest’anno la possibilità di vedere il Presepe animato allestito all’interno della chiesa di Vecchiazzano a Forlì: il presepe, è allestito da Franco Casadei e la sua equipe, all’interno della chiesa parrocchiale di San Nicola di Bari, con 30 edizioni all'attivo. Il tema per il 2021 è “Con cuore di Padre Giuseppe ha amato Gesù”, le parole con le quali esordisce la Lettera apostolica “Patris corde” che Papa Francesco ha scritto dedicando l’anno 2021 alla figura di San Giuseppe. La 32esima Rassegna dei presepi Città di Forlì è realizzata quest'anno all’interno del Palazzo del Monte di Pietà fino al 6 gennaio: si possono ammirare diorami, presepi tradizionali, artistici e animati. Anche il presepe meccanico della parrocchia Santa Maria del Voto dei Romiti, che apre il giorno di Natale, ha una storia trentennale. Seguendo la tradizione dell’indimenticato Mons. Giuseppe Mariani,  un gruppo di ragazzi volontari della parrocchia e del quartiere tutti gli anni si ritrova per rappresentare la nascita di Gesù.  Anche per questo Natale il presepe è stato realizzato fuori dai locali della parrocchia e più precisamente si trova nella Celletta dei Passeri, la chiesina votiva costruita nel 1600 nel quartiere Romiti.

Mostre e viste sul territorio

Ai Musei San Domenico di Forlì, è visitabile venerdì e domenica, la grande mostra fotografica "Essere Umane. Le grandi fotografe raccontano il mondo". Tra le 314 fotografie in mostra, si possono segnalare le leggendarie immagini di Lee Miller nella vasca da bagno di Hitler, la strepitosa serie delle maschere di Inge Morath, realizzata con Saul Steinberg, gli iconici volti dei contadini durante la Grande Depressione di Dorothea Lange, il sorprendente servizio di Eve Arnold su una sfilata di moda ad Harlem negli anni Cinquanta e i rivoluzionari scatti di Annie Leibovitz per una epocale edizione del Calendario Pirelli. Il 26 dicembre, le visite guidate ad aggregazione libera partiranno alle 16 e alle 16.20..  Nell'ambito della rassegna “Scambi ad Arte”, l'opera di Pellizza da Volpedo “L'amore nella vita” appartenente alle collezioni della GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, sarà esposta sempre al Museo Civico di San Domenico, visitabile venerdì mattina e domenica.“Scambi ad Arte” si fonda nell’accogliere temporaneamente presso i Musei Civici forlivesi un capolavoro proveniente da un’importante istituzione museale in corrispondenza di un prestito d'arte rivolto alla stessa istituzione. A tal proposito, all’interno del Museo del San Domenico è stato realizzato un nuovo allestimento in un ambiente dedicato specificatamente all'opera."La Rivoluzione Gentile" di Loredana Galante è allestita invece negli spazi della Fondazione Dino Zoli di Forlì. L'esposizione, visitabile nei feriali fino al 15 gennaio 2022, nasce dalla residenza d'artista ("Premio Speciale Dino Zoli Textile" ad Arteam Cup 2019) tenutasi nel settembre 2020 presso l'azienda tessile Dino Zoli Textile, da sempre attenta all'ambiente, alla cultura e al sociale, in linea con la filosofia di Dino Zoli Group. Parole chiave: cura, condivisione, allenamento alla gentilezza, responsabilità. Loredana Galante, genovese per nascita ma residente a Milano, ha fatto del proprio cognome un manifesto programmatico, invitando le persone a rivoluzionare la propria quotidianità a partire da piccoli gesti di gentilezza. La mostra "Vivere" del fumettista Ugo Bertotti, tratta dall’omonimo graphic novel, vede esposte 45 tavole dell’artista in un percorso che si sviluppa all’interno del MAF, Museo Archeologico di Forlimpopoli. E' vistabile venerdì. E' partita la quinta edizione di Natale con l’Arte a Modigliana, nella nuova sede di Ics Fectori Art. La mostra rimarrà aperta fino al 9 gennaio  e saranno oltre venti gli artisti partecipanti all’esposizione per circa 50 opere esposte. Ultima domenica del 2021 in cui sarà visitabile Rocca delle Caminate, che poi riaprirà, per le visite turistiche, ad inizio primavera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il weekend di Natale si accende con "E zoc ad nadel", presepi ed eventi per i più piccoli

ForlìToday è in caricamento