rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
WeekEnd

'Fugarena', tartufo bianco e poi Monica Guerritore, Natale e mercatini sono i protagonisti del fine settimana forlivese

La stagione teatrale del Diego Fabbri si apre ufficialmente con Monica Guerritore, protagonista e regista della pièce "L’anima buona di Sezuan" di Bertolt Brecht. Sul territorio la Sagra del tartufo Bianco, la tradizionale 'Fugarena', il mercatino piemontese

Ancora sapori autunnali, tradizioni antiche, grandi interpreti sui palchi e musica per tutti i gusti, ricordi di personaggi della comunità, prodotti tipici, enogastronomia, Natale, arte e cultura si possono assoaporare, ascoltare e vedere sul territorio forlivese: ecco gli eventi da venerdì a domenica.

Tartufo bianco, Fugarena e kiwi

Dopo la pausa forzata dello scorso anno, torna la Sagra del Tartufo Bianco del Bidente a Cusercoli: ultimo appuntamento domenica con stand gastronomici, mercato agroalimentare nella piazza Don Luigi Brighi, mercato ambulante per le vie del paese. Per l'occasione il castello resterà aperto per visitare il  Museo delle Formelle, la chiesa di San Bonifacio e i giardini pensili. E’ dedicato a tutta la famiglia, ma strizza l’occhio ai più giovani, l’evento della "Fugarena" giunto alla 51esima edizione, che si tiene a Terra del Sole, domenica, in occasione del termine della vendemmia e del raccolto delle olive. I mercatini dell’artigianato e il grande mercato ambulante si vestono a festa per accogliere chi vorrà festeggiare e trascorrere una giornata dal sapore antico con spettacoli di strada, arte e musica live fino a tarda sera. Sono tanti gli appuntamenti previsti, si comincia con i giochi di una volta per proseguire con la pittura nell’ambito della rassegna d’arte per ragazzi, musica itinerante dal vivo e artisti di strada. Domenicaa Modigliana si torna invece a celebrare il frutto dell'autunno-inverno con "Non solo Kiwi", una festa dedicata a questo frutto unico nel suo genere. Durante la manifestazione si possono gustare prodotti a base di kiwi e cucina romagnola: gli stand propongono un vasto assortimento. Lungo le vie del paese si potranno fare acquisti dagli artigiani locali o curiosare fra le bancarelle del mercato ambulante.

Teatro con Monica Guerritore e "Materia di prodigi", Simposi

Con Monica Guerritore si alza il sipario sulla Stagione 2021/2022 del Teatro Diego Fabbri di Forlì. La grande attrice sarà protagonista e regista della pièce "L’anima buona di Sezuan" di Bertolt Brecht, da venerdì a domenica. La regia è ispirata a quella che firmò Giorgio Strehler nella sua versione del 1981. Sul palcoscenico Monica Guerritore sarà affiancata da Matteo Cirillo, Alessandro Di Somma, Enzo Gambino, Nicolò Giacalone, Francesco Godina, Diego Migeni e Lucilla Mininno. Gli interpreti della pièce saranno inoltre protagonisti dell’Incontro con gli artisti che si terrà sabato 20 al Ridotto del Teatro Fabbri. Sempre al Ridotto, una performance isparata allo spettacolo, è il nuovo appuntamento della Scuola dello Spettatore, domenica con il concerto per 10 archi “Dollari d'argento” dell'Ensamble Orpheus, esibizione che esplorerà il mondo delle 7 note dalla musica classica ai giorni nostri. Due spettacoli della quarta edizione del Festival Teatrale Nazionale "Materia di Prodigi- città di Forli", andranno invece in scena al Teatro Testori di Forlì: sabato “Venerdì Santo” della compagnia teatrale TeatrAiòn (Genova) di Luciana Guido, con la regia di Alessia Pellegrino, domenica "Un losco al sole" della compagnia Fare Teatro (Como). Commedia scritta e diretta da Fabio Corradi. Per il quarto anno Città di Ebla propone i Simposi, una serie di appuntamenti costruiti alternando il confronto verbale al piacere della tavola in orario prandiale: domenica l'ospite sarà Claudia Castellucci, drammaturga, coreografa e didatta. Neovincitrice del Leone d’Argento alla carriera della Biennale di Venezia, la Castellucci è cofondatrice della Socìetas Raffaello Sanzio (oggi Socìetas) e fondatrice di diverse esperienze scolastiche. Venerdì riapre il Teatro Comunale di Meldola “Gian Andrea Dragoni”, dopo i lavori di risanamento: alla serata parteciperà il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini e si esibirà il tenore meldolese Maurizio Tassani, accompagnato dal complesso “The Men In Black”.

Musica, cinema e libri

Per l’evento più importante della sua XXXII stagione, Area Sismica si sposta a Meldola, dove verrà ospitato domenica al Teatro Dragoni il concerto della "Fire! Orchestra", uno degli ensemble più significativi e influenti del jazz di ricerca di oggi, fondata nel 2013 dagli svedesi Mats Gustafsson, Johan Berthling e Andreas Werliin. Weekend di musica anche all'Ottantadue musica Club di Forlì. Si parte venerdì  con il concerto del trio "Organic Vibe", energico di grande impatto composto da musicisti di prim'ordine del jazz Italiano, ma conosciuti anche nel circuito della musica soul blues pop. Sabato è la volta del Bruno Signorini Trio in "Saturday night": Signorini (1937), cesenate, contrabbassista, cantante, insegnante di lingue straniere in pensione, è molto conosciuto fra i musicisti del territorio, dopo sessant’anni passati a suonare dal vivo in Italia ed Europa. Silvia Wakte sarà ospite di BioBurg Superfood a Forlì, venerdì. Chitarrista e cantante formatasi musicalmente tra l’Italia e gli USA, viaggia in territori dove il rock è donna e lascia il segno, fra epoche, contaminazioni e tabù. Tra le sue collaborazioni e formazioni Grammar School, Ladies Zeppelin, SixInTheCity, Paolo Simoni, Crozza nel Paese delle Meraviglie, R. Johnson (Kool and the gang), Chic, Cheryl Porter,Tricarico, Paolo Cevoli e tanti altri. Domenica a Palazzo Albicini, una nuova tappa del ciclo di concerti "Dante all’Opera. La poesia dantesca come fonte d’ispirazione nella musica lirica", "Dante e Zandonai a Forlì: un grande spettacolo lirico nel 1932". Introducono Wilma Malucelli, Gabriele Zelli e Filippo Tadolini con Radmila Novozheeva, soprano Camilla Pacchierini, soprano Ufuk Aslan, tenore Giovanni Petrini, tenore Andrea Jin Chen, baritono Pia Zanca, pianoforte. Il nuovo progetto "Ascolta due volte", firmato dalla Scuola di musica Accademia InArte di Forlì, vuole avvicinare nuovi pubblici, offrendo agli spettatori le nozioni, gli strumenti e quelle piccole malizie necessari per ascoltare, e indispensabili per apprezzare la musica classica e concertistica. Si parte domenica,  con il pianista Nicolò Giuliano Tuccia, che nella sua carriera ha svolto master class di grande spessore, risultando vincitore, inoltre, di premi di caratura nazionale e internazionale. Recentemente ha suonato come solista con la “Circus Simphony Orchestra” di Padova, e, presso il Teatro “Galli”, con l’Orchestra “Rimini Classica”. Da venerdì a domenica, alla Fabbrica delle Candele di Forlì va in scena "Documè.. Il cinema documentario per me". Documè si occupa di racconti brevi (fino a 15’)  sui generis, dove l'incipit parte dal reale per deviare poi in territori che sfiorano l'onirico, il paradosso, sfruttando tecniche miste di animazione o sperimentazione.  A giudicare i film, una giuria di ragazzi under 35, che con alzata di mano dovranno decidere quali film fare avanzare in seguito al completamento delle 8 batterie di 2 film ciascuno. In totale 16 film internazionali, scelti da un comitato di selezione composto da 6 ragazzi di età tra 17 e 25 anni. Domenica per la rassegna “Le Domeniche delle Mariette”, Casa Artusi a Forlimpopoli ospita la presentazione del libro “Il brodo di Natale in Emilia – Romagna” di Irene Fossa e Mattia Fiandaca. Accanto agli autori, interverrà il protagonista forlimpopolese del libro, il collezionista artusiano Vittorio Maltoni. E naturalmente ci saranno le Mariette, che hanno sostenuto al progetto. Seguirà una degustazione di cappelletti all’uso di Romagna n.7 di Pellegrino Artusi da passeggio, naturalmente in brodo di cappone.

Cosa fare nel weekend a Cesena

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Cosa fare nel weekend a Rimini

Memorial Gilberto Giorgetti e processo agl influencer

La Croce Rossa porta di nuovo a Forlì l’evento “Dammi un la – 7° Memorial Gilberto Giorgetti”, sabato al Padiglione delle Feste di Castrocaro Terme. La serata tra canto, musica e danza, sarà condotta da Anna Falchi. Gilberto Giorgetti è stato un esperto di storia locale e più in generale un attento osservatore della realtà. A 45 anni una malattia lo aveva obbligato a vivere su una sedia a rotelle e la sua vita aveva subito una svolta. Nonostante questo ha  continuato  ad essere un attento testimone del suo tempo e  della sua terra. Sempre sabato, nel salone comunale di Forlì, un incontro sul tema del fenomeno influencer, tra i giovani e giovanissimi: saranno ospiti dell’incontro Suor Anna Monia Alfieri, religiosa delle Marcelline, alla quale è stato attribuito l’Ambrogino D’Oro per la sua battaglia per il pluralismo educativo e la libertà  nella scelta della scuola per le famiglie, e Francesco Cirillo, capo di gabinetto del sindaco di Parma, laureato in Scienze politiche con dottorato di ricerche in scienze psicologiche e sociologiche, autore e collaboratore ai corsi universitari di sociologia generale e della devianza.

Mercatini, enogastronomia e Natale in Fiera

Sabato e domenica torna in piazza Saffi a Forlì la fiera itinerante delle eccellenze enogastronomiche piemontesi: il "Mercatino Regionale Piemontese" propone prodotti tipici attraverso aziende d'eccellenza, che, durante ogni evento, trasmettono, al pubblico presente, la passione e l'impegno con i quali mantengono in vita le tradizioni legate ai propri prodotti tipici.  Per il fine settimana, nella vela eventi dell’agriturismo Borgo dei Guidi a Poderi dal Nespoli, partirà a tutti gli effetti la stagione natalizia, con due eventi: sabato la presentazione del libro “Il brodo di Natale in Emilia-Romagna”, a cura di Mattia Fiandaca e Irene Fossa, domenica sarà tempo di musica, con l’aperitivo a cura di Borgo dei Guidi con l’immancabile colonna sonora di Pyton DJ. E sempre sabato e domenica, al Mercato di Campagna Amica di Forlì, i pescatori porteranno il genuino risultato della pesca di giovedì: la frittura di paranza e le gustose triglie, pescato dell’Adriatico protagonista in questo periodo dell’anno, sarà possibile visitare, soffermarsi, scegliere e acquistare. Torna  anche il consueto appuntamento, dopo un anno di assenza dovuto alla pandemia, con la tradizionale fiera di Natale, che si svolgerà, presso la Fiera di Forlì nelle giornate di sabato e domenica. A "Natalissimo" saranno presenti quasi 200 espositori che proporranno articoli da regalo, non mancheranno le aziende specializzate in articoli natalizi, in oggetti utili per la casa e specialità gastronomiche di alcune regioni d’Italia

In mostra

Ai Musei San Domenico di Forlì la grande mostra fotografica "Essere Umane. Le grandi fotografe raccontano il mondo". Tra le 314 fotografie in mostra, si possono segnalare le leggendarie immagini di Lee Miller nella vasca da bagno di Hitler, la strepitosa serie delle maschere di Inge Morath, realizzata con Saul Steinberg, gli iconici volti dei contadini durante la Grande Depressione di Dorothea Lange, il sorprendente servizio di Eve Arnold su una sfilata di moda ad Harlem negli anni Cinquanta e i rivoluzionari scatti di Annie Leibovitz per una epocale edizione del Calendario Pirelli. Domenica si tengono  le visite guidate a libera aggregazione. Nell'ambito della rassegna “Scambi ad Arte”, l'opera di Pellizza da Volpedo “L'amore nella vita” appartenente alle collezioni della GAM - Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, sarà esposta sempre al Museo Civico di San Domenico.“Scambi ad Arte” si fonda nell’accogliere temporaneamente presso i Musei Civici forlivesi un capolavoro proveniente da un’importante istituzione museale in corrispondenza di un prestito d'arte rivolto alla stessa istituzione. A tal proposito, all’interno del Museo del San Domenico è stato realizzato un nuovo allestimento in un ambiente dedicato specificatamente all'opera. E' aprte al pubblico l’ultima mostra del progetto triennale "Arte al Monte", riservata agli artisti del futuro, ovvero agli studenti del locale liceo Artistico e Musicale “A. Canova”. “Vita nova Ca.nova", proposto dal Liceo forlivese in occasione del VII centenario della morte di Dante, è un progetto che vuole mettere in evidenza l’importanza dell'opera e della potenza visionaria del Sommo Poeta, che da sempre alimentano l’immaginario personale e universale e che tuttora affascinano e fanno riflettere sul nostro tempo.  In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne, il Comune di Meldola promuove una rassegna di eventi allo scopo di sensibilizzare tutta la cittadinanza. Nella giornata di sabato alla Galleria Michelacci sarà inaugurata la mostra "Com'eri vestita?", realizzata in collaborazione con l'Associazione Libere Sinergie. L'installazione artistica ha l'obiettivo di coinvolgere i visitatori partendo da una domanda ricorrente posta a chi subisce una violenza. Apre al pubblico domenica la mostra personale dell'artista torinese Mariangela Redolfini, alla Saletta dei Commissari del Palazzo Pretorio di Terra del Sole. Curata dal critico d'arte Silvia Arfelli,  l'esposizione presenterà una ventina di dipinti che rappresentano la ricerca estetica avviata già da alcuni decenni dall'artista, che con la stesura piatta di colori vivaci e brillanti, introdurrà il pubblico fra i suoi dipinti caratterizzati da spazi urbanizzati e monumenti architettonici, in cui è evidente il contrasto tra la realizzazione astratta dell'opera e la narrazione di elementi figurativi.  Alla galleria Wundergrafik di Forl', fino a sabato, si può visitare, "Gran Turismo" di Nicolò Fattori, a cura di Simone Brandi, che racconta la mostra: "Ambienti balneari abitati da persone o ció che ne resta del loro passaggio, in costanti richiami formali e semantici evocativi del dialogo tra presenza e assenza, natura e artificio". Sempre a Forlì si conclude il progetto "Clima, uomo natura" con la mostra "Utopie distopie": gli artisti si sono impegnati ad esprimere il loro sentire verso un cambiamento positivo oppure verso uno stagnarsi negativo. Sono tutti romagnoli: Vincenzo Baldini, Gilberto Cappelli, Mirco Denicolò’, Roberto Pagani, Paolo Poni. ."Dal primato delle mostre alla nascita di nuovi format": è la nuova performance del Metamuseo girovago in relazione dinamica con Spazi Indecisi, Linee di Rigenerazione e Museo diffuso dell’abbandono. Sarà possibile ammirare stravaganti opere tridimensionali tra riciclo, storytelling e fantastica, oltre ad un programma di visite grazie anche ad un resident storyteller.  In occasione del VII centenario della morte di Dante, la Biblioteca Aurelio Saffi, in collaborazione con i Musei Civici di Forlì, intende valorizzare e far conoscere il proprio patrimonio dantesco tramite la mostra "Alla scoperta di Dante. Il patrimonio dantesco alla Biblioteca Aurelio Saffi di Forlì", nella sede di Palazzo Romagnoli. Alla Biblioteca comunale di Forlì esiste una vera e propria sezione dedicata al sommo poeta, costituita da oltre 1600 volumi. Il percorso espositivo allestito a Palazzo Romagnoli rappresenta una piccola parte di questo ingente patrimonio, ma i documenti scelti sono tra i più antichi e rari conservati nella Biblioteca forlivese.   "La Rivoluzione Gentile" di Loredana Galante è allestita negli spazi della Fondazione Dino Zoli di Forlì. L'esposizione, visitabile fino al 15 gennaio 2022, nasce dalla residenza d'artista ("Premio Speciale Dino Zoli Textile" ad Arteam Cup 2019) tenutasi nel settembre 2020 presso l'azienda tessile Dino Zoli Textile, da sempre attenta all'ambiente, alla cultura e al sociale, in linea con la filosofia di Dino Zoli Group. Parole chiave: cura, condivisione, allenamento alla gentilezza, responsabilità. Loredana Galante, genovese per nascita ma residente a Milano, ha fatto del proprio cognome un manifesto programmatico, invitando le persone a rivoluzionare la propria quotidianità a partire da piccoli gesti di gentilezza . La mostra "Vivere" del fumettista Ugo Bertotti, tratta dall’omonimo graphic novel, vede esposte 45 tavole dell’artista in un percorso che si sviluppa all’interno del MAF, Museo Archeologico di Forlimpopoli.  Ancora Dante, nella mostra “Animalia Dantis – Gli animali della Divina Commedia nelle maioliche arcaiche di Romagna, Umbria e Toscana", visitabile alla Fortezza di Castrocaro Terme: una folla di animali reali e animali fantastici anima la Divina Commedia, da qui l’idea di commemorare il 700° anniversario della morte del Poeta con una mostra di maioliche di quei secoli lontani sulle quali i maestri ceramisti, immersi nella stessa cultura simbolica e figurativa di Dante, vollero rappresentare a loro modo il mondo animale, sia reale che immaginario. Maioliche che andarono poi ad ornare e servire osterie, mense popolari e signorili di gran parte d’Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Fugarena', tartufo bianco e poi Monica Guerritore, Natale e mercatini sono i protagonisti del fine settimana forlivese

ForlìToday è in caricamento