WeekEnd

Festa del sangiovese, Sagra dello stridolo, Giornata della terra: weekend tra delizie, musica, arte, spettacoli e natura

I prodotti tipici sono tra i protagonisti di questo lungo fine settimana che vede il Sangiovese bagnare la due giorni di Modigliana e lo stidolo di nuovo celebrato a Galeata. Accanto a questo gli eventi per il 25 perile e per la Giornata della terra

Un fine settimana che si allunga con la festività del 25 aprile, che oltre alle celebrazioni istituzionali ofrre diversi appuntamenti, insieme alla ricorrenza della Giornata della terra. Da non perdere poi una serie di concerti e spettacoli teatrali tra il classico e gli eventi per le famiglie. Non mancano poi serate tra cibo e musica, mercati, e le mostre sul territorio, che spaziano dai fumetti alla pittura, alla scultura e al riciclo. Ecco gli eventi da venerdì a lunedì.

Stridoli e sangiovese

Dopo due anni di interruzione, a causa delle restrizioni imposte dai provvedimenti Covid, torna nelle giornate di sabato e domenica la Festa del Sangiovese di Modigliana, che nel 2019 ha raggiunto il traguardo della 50° edizione. Una manifestazione evento che vuole festeggiare il Sangiovese e unisce il nome di Modigliana a questo vino prestigioso, simbolo della Romagna. Si inizia la sera di sabato con la "Ceningiro" una cena itinerante che si sviluppa lungo i percorsi del centro storico. La caratteristica erba campestre tipica della stagione primaverile è invece protagonista a Galeata. Domenica torna la tradizionale Sagra dello stridolo, che si potrà gustare negli stand gastronomici in piazza Gramsci che offriranno piatti tipici. Per le vie del centro, dal mattino, faranno da cornice le bancarelle del mercato ambulante.

In musica

Venerdì  per la rassegna “Forlì Grande Musica” l’appuntamento dal titolo “Mozart e dintorni” consacra il duo formato dai giovanissimi e talentuosi fratelli Parravicini, Lodovico e Nicolò, che si esibirà alla Chiesa di Sant’Antonio Abate in Ravaldino a Forlì con musiche di Mozart e Beethoven. Quinto concerto invece per il cartellone musicale Forlì Musica Primavera, sabato al Teatro Diego Fabbri di Forlì. La maestra Gianna Fratta alla direzione dell’Orchestra Maderna presenterà un programma che prevede capolavori romantici di Tchaikovsky, la prima delle sinfonie di Brahms e il funambolico arrangiamento di pagine verdiane di Mangani che sarà eseguito dallo straordinario Corrado Giuffredi al clarinetto.  Prosegue anche il ciclo “Quadri musicali”, i concerti aperitivo all'interno del percorso “Scuola dello spettatore”: domenica al Ridotto del Teatro Diego Fabbri, una nuova performance musicale, “Donne in musica”, eseguita dal  "Luminoso Duo", composto da Tadeja Kralj all'arpa e Tanja Jarc al flauto.  Il concorso “Adotta un musicista” è arrivato quest’anno alla sua diciottesima edizione, dedicato ai giovani studenti di musica entro i 16 anni di età, è aperto ad ogni genere musicale e si pone l'obiettivo di sostenere e valorizzare giovani talenti. I finalisti si esibiranno accompagnati dall’Orchestra Maderna, sempre sotto la bacchetta della direttrice musicale Gianna Fratta, lunedì al Teatro Diego Fabbri di Forlì.

Sui palchi dei teatri

Venerdì il teatro verdi di Forlimpopoli ospita Beppe Casales che porterà in scena il suo monologo "Nazieruopa": lo spettacolo è stato tra le opere finaliste alla 18° edizione della rassegna di Teatro Resistente presso Casa Cervi, ed è stato il vincitore del premio Theatrical Mass 2019.  Il monologo di Casales viaggia su due binari, la parola e le immagini, ed è insieme una lettera a una figlia ed un viaggio che parte dalla Germania degli anni '30 e arriva fino all'Europa dei confini. Al Teatro Comunale di Predappio arriva "A.A. (Aspiranti Assassini)", portato in scena dalla  Compagnia dell'Anello per la regia di Francesco Lezza. Appuntamento sabato e domenica con tre dipendenti malamente bistrattati, un sedicente consulente in omicidi e un killer decisamente sui generis: imprevisti, equivoci, colpi di scena nella nuova prosa de La Compagnia dell'Anello. Lo spettacolo Naso d’Argento della compagnia Progetto g.g. va in scena, per la rassegna "A Teatro in Famiglia", sabato al Dragoni di Meldola: è tratto da un racconto della tradizione popolare raccolta anche da Italo Calvino in Fiabe Italiane. Anche a Forlimpopoli, sabato, largo al teatro per famiglie, con "Lo schiaccianoci" della compagnia Fior di Teatro: realtà e fantasia, giocattoli mansueti che diventano valorosi combattenti e incubi che fioriscono in splendidi sogni, tutto si mescola nella storia dello Schiaccianoci.

25 aprile e Giornata della terra

Per celebrare il 77° Anniversario della Liberazione nazionale, 25 aprile 1945-2022, a Forlì il calendario di eventi accompagna tutto il fine settimana, con il clou lunedì, quando oltre alla celebrazioni istituzionali, ci sarà un pomeriggio di festa al Parco Urbano “Franco Agosto” con momenti di gioco per bambini, attività ricreative, il concerto della Banda Città di Forlì e il “Concerto Partigiano”. Il Comune di Bertinoro celebra il 25 aprile con la "Camminata della Resistenza": un percorso della durata di circa 3 ore, tra vigne, sentieri e grotte nella campagna bertinorese, accompagnati dalle storie di Resistenza raccontate da Giancarlo Dini. Sempre a Bertinoro, in occasione della Giornata della Terra, che ricorre ogni anno il 22 aprile, ci saranno tre giorni di eventi, tra i quali lo spettacolo teatrale di Roberto Mercadini dal titolo “Little boy”, il nome in codice che, con sarcasmo atroce, fu dato alla bomba atomica sganciata su Hiroshima il 6 agosto del 1945, che ha provocato la più grande strage di tutti i tempi per il numero delle vittime (160.000) e per l'ambiente. A piedi o in bicicletta, da venerdì a domenica Spinadello-Centro visite partecipato promuove un ricco programma di iniziative nei meandri del fiume Ronco, in collaborazione con guide ambientali escursionistiche, realtà green e di promozione del territorio: in occasione della Giornata Mondiale della Terra  il weekend prende il via con l’inaugurazione delle nuove attrezzature in dotazione all’acquedotto. Per la Festa della Liberazione, appuntamento anche alla Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati 'Calle', con la proposta dell'esposizione online dal titolo 'Musso Comics', che raccoglie le copertine dei fumetti americani pubblicati dal 1941 al 1944, relativi alla presentazione dell'immagine di Benito Mussolini. 'Musso' era un nomignolo che spesso si usava nei comics per definire Mussolini, al tempo veniva pubblicata anche una striscia intitolata 'Musso the Wop' sulla testata fumettistica Beano dal 1940 al 1943.

Cosa fare nel weekend a Cesena

Cosa fare nel weekend a Rimini

All'aria aperta

Piazza Morgagni viene invasa dalla primavera fino a domenica con "Stuzzica-Festa di primavera": tanta carne alla griglia e primi romagnoli saranno protagonisti del  festival  caratterizzato anche da musica live con il ‘’Trio Santa Maradona’’ venerdì sera e i ‘’Same Old Shoes’’ il sabato, inoltre la domenica ci saranno giochi e intrattenimento per famiglie e bambini. Sabato il Parco Urbano Franco Agosto di Forlì ospita il Lions Day: una serie di iniziative dei club del territorio, tra le quali non mancherà la solidarietà,come la "Camminata dei coniglietti" per i più piccoli e i loro familiari ed  una escursione verso il centro storico condotta da Gabriele Zelli. Sempre guardando alla solidarietà, la Parrocchia di San Giorgio ospita, sempre sabato, l'iniziativa "San Giorgio for Ucraina": stand gastronomico e spettacoli per raccogliere fondi per i profughi . Sono ripartititi anche gli appuntamenti di “Alba, gusto e passeggiata”, iniziativa organizzata dall’azienda agricola Rio del Sol e dall’agriturismo La Sabbiona dedicata agli amanti del trekking, del nord walking e della bicicletta che desiderano scoprire un suggestivo angolo di Romagna gustandone i sapori tipici e i paesaggi. Tutti i sabati e le domeniche mattina, a piedi o in mountain bike, sarà possibile percorrere un itinerario di cinque chilometri, tra colazione ed aperitivo. Spostandosi verso Meldola, Rocca delle Caminate è di nuovo visitabile per il pubblico, dopo la chiusura nel periodo invernale. Per tutta l’estate, il castello sarà aperto ogni sabato e domenica e straordinariamente anche lunedì 25 aprile.

Mercati e riuso

Il centro storico di Forlì ospita, oltre ai tradizionali mercati del lunedì e del venerdì e i mercatini dell'Antiquariato, appuntamenti straordinari come quello di domenica con la Fiera delle promozioni. Nuovo appuntamento, nell'area della vecchia fornace in Piazza Orsi Mangelli a Forlì, domenica , con il "Car Boot Market", il mercatino tipicamente inglese che vede i bauli delle auto diventare bancarelle di un mercato dell'usato: oggettistica, complementi d'arredo e capi di abbigliamento in buono stato ma che non servono più.

Arte a tutto tondo  e cinema

E' aperto al pubblico il nuovo appuntamento espositivo ai Musei San Domenico di Forlì, dedicato a un grande mito femminile della nostra storia, una figura misteriosa e travisata: Maria Maddalena. Attraverso alcune delle più preziose e affascinanti opere d’arte a lei dedicate, l’esposizione forlivese "Maddalena. Il mistero e l'immagine" del 2022 – a cura di Cristina Acidini, Paola Refice, Fernando Mazzocca – intende indagare il mistero irrisoltodi una donna di nome Mariache ancora inquieta e affascina. Fino al 10 luglio, le sale del San Domenico ospiteranno 200 opere tra le più significative dal III sec. d.C. al Novecento, suddivise in 11 sezioni, in un percorso espositivoche ricomprende pittura, scultura, miniature, arazzi, argenti e opere grafiche e che si snoda attraversoi più grandi nomi di ogni epoca. In occasione delle prossime festività ci sarà un'opportunità in più per apprezzare al meglio la grande mostra: sarà attivato il servizio di ‘guida a partenza fissa’ che consente di usufruire di una visita guidata senza bisogno di organizzarsi autonomamente in gruppo. Con l’esposizione "Arte e Impresa - Dino Zoli, 50 anni di creatività", in programma fino al 2 ottobre, alla Fondazione Dino Zoli di Forlì, si aprono ufficialmente le celebrazioni del 50° anniversario dell’attività imprenditoriale di Dino Zoli: la mostra propone un excursus attraverso le opere della collezione permanente e i principali progetti d’arte promossi dalla Fondazione Dino Zoli. A 3 anni di distanza dall’ultima mostra dedicata a Benito Partisani, in arte Mastro Lupo, la Galleria d’Arte Farneti di Forlì, propone un approfondimento sul cammino artistico di questo straordinario personaggio. Pittore, disegnatore, ceramista e scultore Benito Partisani (Predappio 1906-1969), fu uomo di spicco nel comune di Predappio, di cui divenne Sindaco nell’immediato dopoguerra. Arte contemporanea al MAF di Forlimpopoli, con un’originale proposta che lega il Museo Archeologico di piazza Fratti con l’oasi naturalistica dello Spinadello: al MAF  è visitabile la mostra “Animalium” di Silver Plachesi, ed in parallelo, alla centrale di sollevamento dello Spinadello, aprirà “Aquarium” dello stesso Plachesi: le due mostre raccontano attraverso la stessa tecnica – quella della recycling art (ovvero dell’arte realizzata con materiali di recupero) – il mondo animale sulla terra (al MAF) e in fondo al mare (allo Spinadello). All’Oratorio di San Sebastiano di Forlì apre i battenti la mostra fotografica “Bambini invisibili. Il lockdown dell’Infanzia”: la direzione della rivista "Infanzia" ha voluto dar voce e immagine a questa condizione d'invisibilità, sollecitando le famiglie a rappresentarla fotografando giochi, attività didattiche (a distanza), momenti di vita quotidiana, prove di resistenza e resilienza in atto nelle proprie case durante il lockdown.  Con l'inizio del 2022 la FumettoDanteca ha dato l'avvio al progetto 'Dante701', iniziando con un calendario di proposte che vede l'evento 'Dante Disneyano' in primo piano. L'esposizione, in sede e online, propone tutte le forme nelle quali è stato presentato l'aspetto dantesco attraverso le opere disneyane. A Palazzo Morattini, Pievequinta di Forlì, è visitabile una mostra di alberi genealogici di famiglie del territorio da Carpinello a San Pietro in Vincoli, curata da Mauro Mariani. Alla casa natale di Mussolini a  Predappio è visitabile da sabato la mostra “Da Dovìa a Predappio Nuova”: si tratta di un’esposizione di libri, documenti, opere pittoriche, sculture e bassorilievi provenienti da collezionisti o enti pubblici che vanno a ripercorrere la storia di Predappio e dei territori che l’attorniano. Per il penultimo weekend di aprile la Sala San Luigi ha scelto la proiezione del film "Belfast", un romanzo di formazione autobiografico del regista Kenneth Branagh.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa del sangiovese, Sagra dello stridolo, Giornata della terra: weekend tra delizie, musica, arte, spettacoli e natura
ForlìToday è in caricamento