rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
WeekEnd

Weekend scintillante sul territorio: partono gli eventi natalizi, ma non mancano teatro, musica ed arte

Tra Vittorio Brumotti, ospite a Forlì per la partenza degli eventi natalizi, e i celebri presepi di Portico, ci sono una serie di appuntamenti che danno il via alle festività. Ma non è tutto

Oltre agli eventi natalizi è fisso la''puntamwnto con i palcoscenici mteatrali, con Natalino Balasso tra i protagonisti, che apre la stagione a Galeata. Molte anche le opportunità musicali, tra le quali il doppio concerto dell'Harlem Gospel Choir al teatro Diego Fabbri di Forlì. Poi l'arte in tutte le sue forme, a Forlì torna "Un'opera al mese" dedicata ai capolavori del Beato Angelico. Ecco gli eventi di questo lungo ponte dell'Immacolata.

Brilla il Natale

Si accende il Natale in piazza Saffi a Forlì: giovedì verrà inaugurato il “Magico Borgo di Natale” in piazzetta della Misura, con la casetta in legno di Babbo Natale e un’accogliente “Christmas Green House” ricca di attività per i bambini e le famiglie del territorio. Ospite della giornata sarà Yuri Scarpellini con un laboratorio dedicato alla suggestiva arte della serigrafia. Il campione Vittorio Brumotti e l’OneHundred Team si esibiranno in un adrenalinico show a due ruote, che terminerà con il momento tanto atteso: l’accensione dell’albero di Natale. Per le festività natalizie torna anche il tradizionale appuntamento del Mercatino di Natale a Forlì. Fino all'Epifania Piazza Saffi ospita casette di legno, che offriranno un'ampia offerta di articoli da regalo, accessori e addobbi: oggettistica, bigiotteria, caramelle, torrone, zucchero filato, frutta secca, cappelli, guanti, sciarpe, foulard, calzettoni, calde coperte e tanto altro, è ciò che si potrà trovare alla Fiera di Natale. Accanto a questa ci sono il mercatino dell'Antiquariato e il mercato della seconda domenica di Natale: artigianato, usato, riuso e curiosità, oggettistica da una parte e i 120 espositori che danno vita ai Mercati straordinari delle domeniche di Natale dall'altra. Per chi vuole pattinare, la pista del ghiaccio a Forlì è nel parcheggio dell'area fiera in via Punta di Ferro, completamente coperta, con giochi di colori e una baita riscaldata dove chi accompagna i propri cari a pattinare può stare a scaldarsi in compagnia di tantissime delizie invernali.

A Forlimpopoli la Festa dell’Immacolata offre molteplici occasioni per entrare in pieno nell’atmosfera delle ormai imminenti Festività: tra queste in piazza Garibaldi ci saranno il mercato ambulante e animazione per i più piccoli. Sotto gli archi della Rocca troveranno posto la lotteria e la pesca e si terrà la tradizionale “Fiorita”, omaggio floreale alla Madonna sulla Torre dell’Orologio. Nel weekend la cittadina artusiana offrirà tante iniziative, soprattutto per i più piccoli. Un mese di magie per le strade del borgo, come ogni  anno si raccende la tradizione dei presepi diffusi a Portico di Romagna, da giovedì: ecco Portico il paese dei presepi,  a cui collaborano i cittadini, che mettono in mostra le natività fuori dalle abitazioni, sono più di 200 e sono sparse per tutto il paese.

Giovedì inaugura anche, all'area verde di Carpena, il presepe costruito dai forlivesi Matteo Zannetti e Denis Fantuzzi, che hanno fatto della costruzione del presepe un’arte meccanica: hanno infatti progettato e costruito un presepe meccanico esteso su sei metri di lunghezza e quattro di profondità, le cui statue sono state lavorate e adattate una ad una per consentire il movimento a tempo dei diversi personaggi. E' visitabile anche il Presepe in grotta lungo il sentiero Monte dei Preti a Bertinoro, all'interno si può ammirare l'opera in ceramica "Ascolta Israele", dell'artista cesenate Franca Rossi. Già da giovedì si può  ammirare il presepe ricco di animazioni ed effetti di luci, allestito nelle gallerie dello storico museo della Cantina sotto la Ca’ De Sanzves a Predappio Alta, che sostituisce il tradizionale presepio nelle grotte della Zolfatara, realizzato dal regista cinematografico e scultore Davide Santandrea. Santandrea, è anche autore del presepio animato poliscenico itinerante a Castelnuovo di Meldola, allestito in tre grandi quadri in tre luoghi diversi nelle vicinanze dei resti del castello e del terzo presepio animato, molto suggestivo, che è visibile per la prima volta nella chiesa di San Francesco a Meldola. Anche quest’anno si rinnova il consueto appuntamento con la tradizionale fiera a ridosso di Natale che si svolge nei quartieri fieristici di Forlì, sabato e domenica: la Fiera del Regalo (già Natalissimo) porta 150 espositori che proporranno una quantità di articoli da regalo, in molti casi frutto dell’abilità e dell’ingegnosità di persone che, nel loro tempo libero, danno vita a vere e proprie opere d’arte e d’artigianato.

Palcoscenici

Si chiude giovedì l’edizione zero di "Lucy", Festival di arti performative e linguaggi della scena contemporanea technologically oriented, che coinvolge il pubblico nella scoperta delle nuove frontiere del contemporaneo, attraverso la molteplicità tecnologica dei linguaggi espressivi e della loro innovazione, per favorire la contaminazione tra cultura umanistica e sapere scientifico: in scena  Century n.2 Politically Connected al Teatro Testori di Forlì. Con lo spettacolo "Il più furbo. Disavventure di un incorreggibile lupo" della compagnia Teatro Gioco Vita, il Teatro Diego Fabbri di Forlì inaugura invece, sempre giovedì, la Stagione Family 2022/23: lo spettacolo è tratto dall’opera di Mario Ramos e adattato per il palcoscenico da Enrica Carini e dal regista Fabrizio Montevecchi. Il più furbo vede in scena un solo attore-narratore, Andrea Coppone, che, aiutandosi con tutto il repertorio di tecniche d’ombra proprie del linguaggio teatrale di Teatro Gioco Vita e una qualità di movimento fortemente coreografica, interpreta tutti i personaggi della storia. Tra cinema e teatro, il Royal Ballet presenta l’amatissima produzione de Lo Schiaccianoci di Peter Wright che sarà trasmessa in diretta in oltre 900 cinema, uno di questi è il Multisala Astoria di Forlì che porietterà la diretta con il grande balletto, giovedì . Sul palco di Covent Garden un cast straordinario che comprende la prima ballerina Fumi Kaneko nel ruolo della Fata Confetto e il primo ballerino William Bracewell in quello del Principe. Venerdì nella Sala Parrocchiale "Stefano Garavini" a San Martino in Villafranca,  per la sesta rassegna "Quatar sbacarêdi cun e' nòstar dialet (Quattro risate con il nostro dialetto)", la Compagnia G.A.D. di Lugo metterà in scena la commedia dialettale "E adess cum a fasègna?", commedia in tre atti di Daniele Tassinari: nell'occasione il pubblico potrà votare l'attrice o l'attore che ha fatto più divertire. Sabato si apre la stagione teatrale di Galeata con "Dizionario Balasso (colpi di tag)" di e con Natalino Balasso, sul palco del Teatro Zampighi: attore, comico e autore di teatro, cinema, libri e televisione, Balasso racconta come le parole diventano “tag”, cioè etichettano le cose come si etichettano le mele. Sempre sabato al Teatro Comunale di Predappio il Teatro delle Forchette presenta "Come back to the 5 and dime, Jimmy Dean, Jimmy Dean" di Ed Graczyk per la regia di Antonio Sotgia. Sabato al teatro Testori va in scena "Donne che fanno strada", lo spettacolo teatrale dedicato alla vita di donne illustri che hanno lasciato un segno nella storia forlivese e che la città ricorda in nomi di strade: sul palcoscenico, fuori dal loro tempo, si incontreranno Marietta Sabbatini, Teresa Cattani Scardi, Giorgina Saffi, Ifigenia Gervasi, Maria Farneti, Caterina Sforza, Antonietta Cimolini, Marina Nardi, Teresa Valmori, Tina Gori. Torna domenica il saggio di Natale della Polisportiva Cava Ginnastica: oltre 200 bambini e bambine di ogni età, a partire dai più piccoli dei corsi di baby-gioco ginnastica, fino ad arrivare alle più grandi dei corsi di ginnastica artistica e di ginnastica ritmica, comprese le ragazze più esperte del settore agonistico, sono pronti a mettere in scena un vero e proprio spettacolo.

In musica

Comediventi, festival musicale promosso dal Diagonal Loft Club di Forlì, dà appuntamento giovedì con il live dei Redemma Trio, formazione che opera una costante rimessa in discussione degli stilemi jazz. Chiude l'anteprima venerdì il primo talk in programma dal titolo “Traiettorie del suono d’oggi”: un talk a più voci per indagare il sottotitolo che accompagna da sempre il festival. Giovedì alla Chiesa di Santa Lucia a Forlì la Caritas di Forlì-Bertinoro presenta un Concerto di Natale a cura della Compagnia Quelli della Via e dei bambini del doposcuola “I fiori del deserto”: il tema della serata saranno i testimoni di carità della città di Forlì, ci sarà quindi un’alternanza di canzoni a testi scritti di Maria Teresa Battistini, Benedetta Bianchi Porro ed Annalena Tonelli per vivere un momento di pace e spiritualità insieme.

Per ricordare Gaetano Foggetti, presidente Ail Forlì-Cesena prematuramente scomparso a giugno scorso, nasce il “Concerto per Gaetano” che la sezione Forlì-Cesena dell’Associazione italiana contro Leucemie-Linfomi e Mieloma, promuove per sabato al teatro “Dragoni” di Meldola. Sul palco, tante sorprese: al centro, il concerto in acustico di Roberta Cappelletti reduce da un entusiasmante tour estivo, ma parteciperanno anche altri artisti del territorio, tra cui il Coro Città di Meldola, la band degli ematologi These Sanguati, Diana Hunter & Stefano Fussi, Pietro Rossi, anche lui ematologo. Sabato sera al Circolo culturale "La Rimbomba" di Bertinoro, alle ore 21:30 appuntamento con Angelo “Leadbelly” Rossi, un nome tutelare della scena blues nazionale. 

Domenica l'Harlem Gospel Choir torna in Italia nel periodo natalizio e fa tappa anche in Romagna per presentare uno speciale concerto dedicato a Nina Simone: succede al Teatro Diego Fabbri di Forlì con un doppio spettacolo del coro gospel più famoso d'America e uno dei più celebri in tutto il mondo.  Ancora domenica Hidden Places sarà ad Area Sismica: Daniele Roccato contrabbasso e direzione, Mariasole De Pascali flauti, Anais Drago violino, Simone Masina basso elettrico ed elettronica, Rocco Castellani contrabbasso.  In Hidden places avranno diritto di cittadinanza e si intersecheranno elementi musicali etnici, del jazz, della musica contemporanea, del funky, della tradizione popolare, delle sperimentazioni e delle avanguardie del ‘900, della musica elettronica.  Nella stessa giornata nuovo appuntamento con “Quadri Musicali – Scuola dello spettatore”, la rassegna di concerti-aperitivo tra note, parole e cultura al Ridotto del Teatro Diego Fabbri: sarà di scena il Trio Barrique, che vanta un affinato repertorio di musica tradizionale e popolare europea, swing, musica da film e standard jazz ad elevare lo spirito facendolo danzare tra aromi e profumi di multi fragranze, suoni e colori.

Paesaggi plurali

Nelle giornate di sabato e domenica verranno inaugurate le due nuove opere di street art realizzate nell'ambito del progetto “Paesaggi Plurali”, il festival di arte pubblica della città di Bertinoro. Una è l'opera di Street Poster Art dai ragazzi e ragazze di due classi 3° di Santa Maria Nuova, seguiti dall'artista fotografico Alessandro Tricarico, reporter che ha raccontato storie di rivolte, in Italia e Nord Africa, che  ha come tema il Body Shaming e l'altra è l'opera murale sulle scalinate di via Allende, da parte dei ragazzi e delle ragazze di tre classi 3° di Bertinoro con la supervisione della Casa del Cuculo. L'opera murale racconta la sfida tra natura e cemento per portare l'attenzione su tematiche ambientali.

Arte a tutto tondo

Con uno dei giganti del primo Rinascimento fiorentino, il Beato Angelico, continua domenica alla Chiesa di San Giacomo, la rassegna “Un’opera al mese”, l’appuntamento dedicato a far conoscere i capolavori dei Musei Civici di Forlì. “Natività” e “Orazione nell’Orto” verranno esposti per l’occasione nella Chiesa di San Giacomo e protagonista della serata sarà il professor Angelo Tartuferi, Direttore del Museo di San Marco di Firenze, museo consacrato all’arte del Beato Angelico. Con 300 immagini di oltre 130 fotografe e fotografi provenienti da cinque continenti, è tornata ai Musei di San Domenico la fotografia internazionale protagonista di Civilization: Vivere, Sopravvivere, Buon Vivere, l'esposizione che affronta temi del presente e del futuro del mondo contemporaneo, sempre più caratterizzato dai fenomeni della interconnessione e della globalizzazione. E' il racconto per immagini della civiltà planetaria del XXI° secolo come grande impresa collettiva, capace di produrre innovazioni, scoperte e opportunità senza precedenti ma anche rischi e minacce alla sopravvivenza stessa dell’umanità. Attraverso la mostra “Abbecedario Fotografico”, una collettiva curata da Elena Dolcini di ventisei tra gli autori più rappresentativi della fotografia italiana contemporanea, si vuole indagare la relazione tra le parole e le immagine, abbinando una fotografia ad ogni lettera dell’alfabeto, ovvero a 26 parole che riguardano l'ambito fotografico e del vedere. Da sabato alla sede del Vescovado è visibile la mostra fotografica "Le cento chiese di Forlì" curata da Gianfranco Argnani, Mauro Mariani e Gabriele Zelli. La mostra è accompagnata da un catalogo che nella prefazione, dal titolo "Le cento chiese di Forlì. Quante storie e che storia!", mette prioritariamente in rilievo l'importanza delle antiche pievi per lo sviluppo della città di Forlì e del suo territorio.  

Proseguono le mostre dedicate all’arte contemporanea nella cornice suggestiva del Museo Archeologico di Forlimpopoli: a confronto, da sabato, i grandi mosaici dell’antica Forum Popili con i mosaici realizzati da Fabio Bertini (in arte FabioX) con i mattoncini Lego, un confronto capace di far guardare con occhi diversi sia le opere antiche che quelle moderne. Nel 2022 la FumettoDanteca ha dato l'avvio al progetto 'Dante701', iniziando con un calendario di proposte che vede l'evento 'Dante Disneyano' in primo piano. A Ca’Ossi domenica nella Biblioteca del Centro sociale “Primavera”, ci sarà la premiazione dei  vincitori del Concorso Fotografico “Ca’Ossi: Sguardi sul quartiere”, indetto dal Comitato di quartiere  e dall’Associazione “Primavera” e  l’ inaugurazione della mostra delle fotografie presentate dai residenti in veste di “fotoreporter”. L'esposizione, in sede e online, propone tutte le forme nelle quali è stato presentato l'aspetto dantesco attraverso le opere disneyane. A Forlimpopoli,  è visitabile la mostra "L’arte del bello. Giuseppe Casalini – Mario Bertozzi, discendenze e continuità": si tratta di un evento espositivo  incentrato sugli inizi della vicenda artistica dello scultore Mario Bertozzi a contatto con il Maestro Giuseppe Casalini, faentino di nascita e forlivese d’adozione. Nella sala mostre all’interno della corte della Rocca in Piazza Fratti , sempre aForlimpopoli si apre "Luce", mostra collettiva d’arte che vede protagonisti Cristian Cimatti con sculture di ceramica raku-metalli-legno , Mavis Gardella con arte cinetica, sculture metalliche in movimento  e Alessandra Rinaldi con cucito pittorico, quadri con tele realmente cucite a mano. 

Alla casa natale di Mussolini a Predappio è visitabile la mostra “Da Dovìa a Predappio Nuova”: si tratta di un’esposizione di libri, documenti, opere pittoriche, sculture e bassorilievi provenienti da collezionisti o enti pubblici che vanno a ripercorrere la storia di Predappio e dei territori che l’attorniano. Da giovedì all’oratorio Santa Rosa nello stesso comune è visibile la mostra fotografica di Elena Fiore dal titolo “Resilienza: donne che fanno la differenza”: l’autrice immortala i volti delle donne che ha incontrato nei suoi viaggi e che raccontano la capacità di resilienza di figure femminili ritratte nel loro quotidiano.Il Museo civico Mambrini di Pianetto (Galeata) ospita la mostra dal titolo “A scuola di archeologia”, con i lavori ideati dagli studenti della sezione Design del Liceo Artistico e Musicale di Forlì: il progetto ha portato alla creazione di prototipi di gadget, ispirati al patrimonio archeologico e storico galeatese, ad uso del Museo civico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend scintillante sul territorio: partono gli eventi natalizi, ma non mancano teatro, musica ed arte

ForlìToday è in caricamento