WeekEnd

"Animali in fiera", castagne e frutti del sottobosco, "Sedicicorto", grandi chef e non solo nel fine settimana forlivese

Sedicicorto International Film Festival si avvia alla chiusura con le premiazioni, "Animali in fiera" apre le porte nel wekeend, a Portico si celebrano i frutti del sottobosco e a Premilcuore castagne e raviggiolo, jazz e blues risuonano tra Forlì e Bertinoro, i grandi chef si danno appuntamento a Galeata

Un altro fine settimana denso di eventi di ogni genere sul territorio: molto spazio alla sosetnibilità, e poi animali, cortometraggi, musica e teatro, sagre, borghi e castelli, visite alla scoperta di piccoli tesori e tantissimi alti appuntamenti da venerdì a domenica.

Da cani e gatti a rettili, pesci, cavalli: torna "Animali in Fiera"

Animali in Fiera apre le porte alla sua 12esima edizione sabato e domenica alla Fiera di Forlì: dimostrazioni, eventi collaterali e divulgativi, workshop con fattorie didattiche, percorsi di conoscenza e divertimento legati al mondo animale. Un' occasione per passare un weekend alla scoperta di animali di ogni tipo: da quelli più rari ed esotici a quelli che che si trovano nell’aia delle fattorie romagnole, sino naturalmente a tutte le specie d’affezione.

Sedicorto verso la conclusione

La città di Forlì è in questi giorni la capitale del cortometraggio, grazie alla manifestazione Sedicicorto International Film Festival, anche quest’anno sotto la direzione artistica di Gianluca Castellini e il coordinamento di Joana Fresu De Azevedo. Programma come sempre ricchissimo che vede ospiti speciali nella giornata conlusiva di sabato, a partire dal musicista e compositore di colonne sonore Pivio Pischiutta, che negli anni ha regalato al cinema italiano, in compagnia del sodale Aldo De Scalzi, tante bellissime soundtrack dallo stile inconfondibile, il protagonista dell'ultima edizione di Amici, Samuele Barbetta, e la ballerina e coreografa Sofia Nappi. Sabato saranno anche annunciati i vincitori di questa diciottesima edizione.

Festival dello sviluppo sostenibile a Forlì  e "Urban nature"

Spazio 2030 è un’associazione composta da 11 giovani accomunati da un unico sogno: portare l’Agenda 2030 nella vita quotidiana di tutt?. Per raggiungere la mission, i ragazzi si sono posti l'obiettivo di portare il "Festival dello Sviluppo Sostenibile" a Forlì, che si svolgerà da venerdì a domenica e sarà itinerante: una serie di incontri durante tutte e tre le giornate che hanno come tema la sostenibilità negli ambiti più disparati. 'Urban Nature' è un’iniziativa del WWF per sensibilizzare l’opinione pubblica al valore della natura in città, allo scopo di migliorare il benessere e la qualità della vita derivanti dall’ arricchimento ecologico, estetico e culturale del verde nel tessuto urbano in cui la popolazione risiede, si muove e lavora. Domenica a Forlì una serie di event in un’area verde della zona Portici e  nell’ area ex Limonetti, fino a sera con  'Bagni di gong al tramonto' col musicista Vince Vallicelli per ascoltare i suoni della natura accompagnati da quelli del gong.

Dal Jazz al Blues al Club Ottantadue di Forlì e a Bertinoro e Shakespeare a teatro

Tanto blues, il venerdì, al Club Ottantadue di Forlì, con musicisti autentici e carismatici, che fanno dell’incrocio tra blues e New Orleans Music il loro linguaggio artistico: Roberto Luti ed Elisabetta Maulo. Sabato secondo appuntamento col Jazz Festival dedicato a Chet Baker col quartetto di Tom Kirkpatrick: Tom Kirkpatrick, tromba, Nico Menci, pianoforte, Seth Myer, basso, Fabio Grandi, batteria. Il Club forlivese partecipa con queste iniziative alla prima Giornata Nazionale dei Jazz Club e Itaclub Jazz Festival, imponente manifestazione che si articolerà in oltre sessanta eventi disseminati su tutto il territorio nazionale. A Bertinoro va in scena invece la prima edizione di "dai de jazz…Club" , anche questa  nel quadro della programmazione dell’Itaclub Jazz Festival: il "dai de jazz…Club Go On” prenderà il via domenica all’Enoteca Bistrot di Bertinoro con l’inaugurazione della mostra fotografica “Around Jazz Club” di Mirko Boscolo, Roberto Cifarelli e Giordano Minora. Seguirà il Sunday Jazz Brunch. Poi l’Enoteca sarà avvolta dal concerto in piano solo di Giovanni Guidi in “Angeli e demoni”. "Le opere complete di William Shakespeare" sono portate in scena sabato e domenica dalla compagnia "Malocchi & Profumi", sul palco del Teatro Comunale di Predappio, in un adattamento di  Barbara Valenti, che cura anche la regia,  tratto da “The Complete Works of William Shakespeare (Abridged)” di Adam Long, Daniel Singer e Jess Winfield.

Sagre, i frutti del sottobosco a Portico e Premilcuore

Riparte con la 39esima edizione, dopo un anno di fermo causa pandemia, la "Sagra dei frutti del sottobosco e dell'artigianato artistico" a Portico di Romagna, domenica. Oltre ai prodotti autunnali, dai funghi al tarufo alle castagne, che i produttori locali potranno vendere alle bancarelle della fiera, ci saranno, le poposte di artigianato. Con l'apertura degli stand gastronomici largo alle prelibatezze tipiche. Una delle sagre di punta dei sapori autunnali è anche quella dedicata alla castagna: domenica primo appuntamento a Premilcuore, con la 57esima edizione della tradizionale "Sagra della Castagna" che celebra anche il raviggiolo. Bancarelle con prodotti del sottobosco ed artigianato per le vie del paese, in occasione della fiera, e nell'Area feste stand gastronomico con specialità del posto.

Cosa fare nel weekend a Cesena

Cosa fare nel weekend a Ravenna

Cosa fare nel weekend a Rimini

Giornata nazionale dei Borghi Autentici  e "Oh che bel castello"

Il 10 ottobre, nella giornata nazionale dei Borghi Autentici, a Castrocaro ci saranno numerosi eventi all'insegna dell'enogastronomia, della cultura e del vivere all'aria aperta: dall'Albana Dei, all'esposizione dei banchi da Forte dei Marmi, alle degustazioni di "Calici e Cacao", fino alle visite guidate. Anche il Comune di Rocca San Casciano aderisce all'iniziativa con un ricco programma di appuntamenti: si va alla scoperta dell'abbazia di San Donnino, poi un tour urbano del borgo, ci sarà l'iniziativa "Fotografiamo Rocca", show cooking aperti al pubblico dove sarà spiegata la preparazione di alcuni prodotti tipici locali, la salita sulla torre civica e tanto altro. Anche il Comune di Civitella di Romagna aderisce all'iniziativa con una programmazione tra visite guidate ai tesori de territorio, workshop di cucina, laboratori, apritivi e pic-nic. E' ricca di curiosità, affascinante ed immaginaria l'edizione 2021 di "Oh che bel castello", la grande kermesse dedicata a castelli, rocche, fortezze dell'Emilia Romagna: il Comune di Forlimpopoli aderisce ad “Oh Che Bel Castello!” con la Giornata Nazionale dei Borghi Autentici, e propone, domenica, la visita guidata “Alla corte di Brunoro II Zampeschi” al Museo Archeologico “T. Aldini” e al complesso monumentale della Rocca Ordelaffa. Sabato e domenica weekend magico con Harry Potter al Castello del Capitano delle Artiglierie di Terra del Sole.

Sostenibilità ed enogastronomia a Galeata con grandi chef e "Festival del turismo sostenibile"

Il primo Festival organizzato dall’Associazione Culturale Tempi di Recupero per raccontare, condividere e confrontarsi sul tema della sostenibilità in ambito enogastronomico si svolge, a partire da sabato, nel borgo di Pianetto di Galeata. L’obiettivo dell’iniziativa è coinvolgere tutti in maniera conviviale condividendo idee, pratiche, pensieri e progetti della Rete del Recupero .Non mancheranno cene e pranzi conviviali preparati dai soci della Rete di Tempi di Recupero, Gianluca Gorini di daGorini, Ivan Milani di Bandito 211, Entiana Osmenzeza, Marco Ambrosino di 28 Posti, Omar Casali e Fabio Drudi di Marè, Giorgio Rattini di Osteria da Oreste e Circolo Santabago, Matteo Salbaroli de La Cucina del Condominio, e molti altri, e un mercato degli artigiani che si snoderà lungo la via principale del borgo. Incontri, convegni, tavole rotonde. Al via, venerdì, a Castrocaro Terme e Terra del Sole, la prima edizione del "Festival del turismo sostenibile", che si terrà nel cuore di un territorio carico di storia e di tradizione qual è quello della Romagna Toscana. A inaugurare il festival sarà il concerto nella Chiesa di Santa Reparata a Terra del Sole, che vedrà protagonista la Corale di Castrocaro Terme e Terra del Sole.

Visite alla scoperta del territorio

Venerdì un nuovo appuntamento con la visita guidata nel cuore di Forlì dedicata ai personaggi femminili della saga degli Ordelaffi, la famiglia che, dal Medioevo agli inizi del Rinascimento, ha legato il proprio destino ed il proprio stemma, il leone dalle "branche verdi",  a quelli della città: Barbara Manfredi e le altre dame “Ordelaffe”. Sempre in giornata si può partecipare alla passeggiata “noir” attraverso tutto il centro storico di Forlì, soffermandosi davanti ai luoghi che sono stati teatro di vicende di sangue passate alla storia. Dal Medioevo alla nostra storia recente. Dal 'sanguinoso mucchio' cantato da Dante nel XXVII Canto dell’Inferno, al vile assassinio del Senatore Roberto Ruffilli per mano armata delle B.R., il 16 Aprile del 1988. La Biblioteca Comunale “A. Saffi”, nell'ambito dell’iniziativa "Incontriamoci sotto l'androne", pensata per avvicinare i cittadini alla storia della città di Forlì, organizza per sabato "Visita a palazzo": narrazione guidata storico-artistica al Palazzo Comunale. Verrà ripercorsa la millenaria vicenda del palatio communis, nelle sue sale più prestigiose, ricche di episodi storici e di opere d'arte sorprendenti. In occasione della pubblicazione del libro "I luoghi di Paolo e Francesca nel Forlivese. Polenta di Dante, Giaggiolo, Castelnuovo, Cusercoli" di Marco Viroli e Gabriele Zelli, sempre sabato, si svolgerà una camminata fino alla zona di Castelnuovo dove verrà raccontata la storia della fortificazione. A seguire, alla Pieve di San Donato di Polenta si svolgerà un incontro per raccontare la storia del millenario luogo di culto e del Castello dei da Polenta, famiglia che ospitò Dante a Ravenna dal 1317 al 1321. Saranno presenti gli autori. Domenica pomeriggio si terrà, invece, una visita guidata alla Rocca delle Caminate: una Rocca con una storia millenaria, immersa in un parco di otto ettari nell'Appennino Romagnolo, a circa 400 mt di altitudine, che fa parte del circuito delle Rocche di Romagna e da cui si vede un panorama bellissimo.

Skateboard a Forlì

Sabato allo skatepark Dragoni di Forlì si terrà la prova di Emilia-Romagna Cup 2021. E' la tappa finale di un minicircuito che il Comitato Regionale della Federazione Italiana Sport Rotellistici ha programmato per la ripresa. Il successo dei contest nell'ambito degli Italian Roller Games (Cesenatico e Cesena) hanno ulteriormente incentivato la partecipazione e la presenza di adolescenti negli skatepark, anche per il positivo traino della partecipazione della corregionale Asia Lanzi alle Olimpiadi di Tokio.

Stampa botanica, Domenica di carta e antiquariato

Sabato  per tutto il giorno sotto i portici di piazza Saffi a Forlì, si svolgerà il tradizionale appuntamento con il mercatino dell'antiquariato: oggettistica e lampadari, mobili, libri e fumetti, dischi, collezionismo, vintage e modernariato. Tante le occasioni, le curiosità e le memorie del passato da scoprire sui banchi degli espositori. Domenica lo Spinadello ospiterà un corso di stampa botanica, ovvero di eco-printing, una tecnica di stampa su stoffa e carta che prevede l’uso esclusivo di elementi naturali come foglie, fiori, bacche, corteccia, scarti alimentari e segue un procedimento di lavoro a basso impatto ambientale. Durante la giornata i partecipanti potranno imparere a riconoscere quali alberi possono essere utilizzati per questa tecnica, osservandoli dal vivo nell’area verde che circonda l’acquedotto all’ingresso di Forlimpopoli, scoprendo anche tutti i passaggi per realizzare manufatti unici e in sintonia con la natura. In occasione della Domenica di Carta, la sede forlivese dell'Archivio di Stato,ospita la presentazione del libro 'Dall’Aste Brandolini. Una famiglia patrizia di Forlì' di Silva Marzetti Dall’Aste Brandolini, frutto dell’accurata ricerca storica e archivistica svolta dall’autrice presso l'Archivio, che conserva l’archivio della famiglia, e presso altri archivi e istituti culturali della città, della regione e oltre.

In mostra

Ai Musei San Domenico di Forlì la grande mostra fotografica "Essere Umane. Le grandi fotografe raccontano il mondo". Tra le 314 fotografie in mostra, si possono segnalare le leggendarie immagini di Lee Miller nella vasca da bagno di Hitler, la strepitosa serie delle maschere di Inge Morath, realizzata con Saul Steinberg, gli iconici volti dei contadini durante la Grande Depressione di Dorothea Lange, il sorprendente servizio di Eve Arnold su una sfilata di moda ad Harlem negli anni Cinquanta e i rivoluzionari scatti di Annie Leibovitz per una epocale edizione del Calendario Pirelli. Da domenica partono anche le visite guidate a libera aggregazione.

La nuova stagione espositiva di Arte al Monte presso il palazzo di residenza della Fondazione cassa dei Risparmi di Forlì, presenta l’ultimo progetto artistico della ceramista Marina Fabbri fatto di ricerca ed evoluzione che porta a contemplazioni inattese e a nuove meditazioni. Allieva del Premio Faenza Ana Cecilia Hilar, nonché di ceramisti faentini di respiro internazionale, Marina Fabbri ha saputo nel tempo aprirsi alle diverse discipline trovando nella scultura ceramica la propria dimensione espressiva. Espone teste di donne plasmate con la terracotta, modellate con tocco sfuggente enfatizzandone i colori terrosi, e sinuosi busti  di donna appesi, sostenuti da reti metalliche attorcigliate, che fanno loro, al contempo, da gabbia e da sostegno.  

In occasione del VII centenario della morte di Dante, la Biblioteca Aurelio Saffi, in collaborazione con i Musei Civici di Forlì, intende valorizzare e far conoscere il proprio patrimonio dantesco tramite la mostra "Alla scoperta di Dante. Il patrimonio dantesco alla Biblioteca Aurelio Saffi di Forlì", nella sede di Palazzo Romagnoli. Alla Biblioteca comunale di Forlì esiste una vera e propria sezione dedicata al sommo poeta, costituita da oltre 1600 volumi. Il percorso espositivo allestito a Palazzo Romagnoli rappresenta una piccola parte di questo ingente patrimonio, ma i documenti scelti sono tra i più antichi e rari conservati nella Biblioteca forlivese.E' visitabile fino a sabato un'altra esposizione dedidcata al Sommo poeta: "Dante in cornice. Opere sulle rime del Sommo Poeta" alla Galleria Manoni 2.0 di Forlì. La mostra, che conta quasi 50 opere miste per tecnica e periodo, dall’incisione, passando per il fumetto e arrivando allo sbalzo, propone opere sul tema dantesco che vanno dal contemporaneo al XIX secolo.  Al Palazzo del Mutilato a Forlì, storica sede forlivese, si può visitare la mostra "Io, Dante e il Cittadone". Ugo Berti, con l'aiuto di alcuni collaboratori fidati, si è impegnato per offrire ai cittadini forlivesi e non, una nuova visione su Dant con l'esposizione di collezioni uniche di privati: cartoline, monete, medaglie, libri, foto si propongono come filo conduttore per rivivere la vita del Poeta, dall'incontro con Beatrice, alla scoperta del Paradiso, regalando ai partecipanti un Dante pienamente inserito nella nostra Forlì, anche nei luoghi più nascosti e sconosciuti. Alla Galleria Wundergrafik di Forlì, da sabato sarà visistabile la mostra personale "Il Disegno Inciso" di Filippo Mattarozzi, rtista forlivese, autodidatta, vincitore di diversi premi e importanti riconoscimenti, a cura di Marco Vallicelli che spiega "Il disegno, fin dalle origini dell’uomo, è servito come strumento di conoscenza, dell’uomo stesso e della realtà circostante; un mezzo di indagine dai contorni non sempre e non forzatamente regolari, con una storia a venire millenaria e leggendaria".

"La Rivoluzione Gentile" di Loredana Galante è allestita negli spazi della Fondazione Dino Zoli di Forlì. L'esposizione, visitabile fino al 15 gennaio 2022, nasce dalla residenza d'artista ("Premio Speciale Dino Zoli Textile" ad Arteam Cup 2019) tenutasi nel settembre 2020 presso l'azienda tessile Dino Zoli Textile, da sempre attenta all'ambiente, alla cultura e al sociale, in linea con la filosofia di Dino Zoli Group. Parole chiave: cura, condivisione, allenamento alla gentilezza, responsabilità. Loredana Galante, genovese per nascita ma residente a Milano, ha fatto del proprio cognome un manifesto programmatico, invitando le persone a rivoluzionare la propria quotidianità a partire da piccoli gesti di gentilezza.  Una mostra dedicata al “Myanmar: democrazia negata”, composta da nove pannelli, si può vedere sotto al loggiato del palazzo comunale di Forlì fino al prossimo 10 ottobre, per ricordare il dramma che sta vivendo il popolo della Birmania dopo il colpo di stato dello scorso 1º febbraio. Alla Galleria d’Arte Farneti di Forlì, si può ammirare la mostra “Io, Roberto Casadio” , a cura dello storico dell’arte Marco Vallicelli.  In Casadio è innegabile una certa forza, il suo pennello ha una potenza reale: è un artista difficile, un pittore esigente, che studia ed elabora la forma corrispondente alla sua idea e la porta alla massima  perfezione. In questo lavoro sulla forma egli mostra la sua fermezza di grande maestro. 

Sabato verrà presentata presso il Teatro cinema Verdi di Forlimpopoli la mostra "Vivere" del fumettista Ugo Bertotti, tratta dall’omonimo graphic novel e a seguire si effettuerà la visita guidata assieme all’autore:  esposte 45 tavole dell’artista in un percorso che si sviluppa all’interno del MAF, Museo Archeologico di Forlimpopoli. Sempre a Forlimpopoli il “II atto” della mostra “Dantesca”, intitolato “Forme, Segni, Colori. Pellegrinaggi danteschi”, ospite della Galleria d’Arte A casa di Paola, dove si potranno ammirare, solo fino a venerdì, opere di Giovani Benzi, Mario Bertozzi, Fabio Colinelli, Silvano D’Ambrosio, Amissao Lima, Miria Melandri, Pasquale Marzelli, Massimo Sansavini. Ancora Dante, nella mostra “Animalia Dantis – Gli animali della Divina Commedia nelle maioliche arcaiche di Romagna, Umbria e Toscana", visitabile alla Fortezza di Castrocaro Terme: una folla di animali reali e animali fantastici anima la Divina Commedia, da qui l’idea di commemorare il 700° anniversario della morte del Poeta con una mostra di maioliche di quei secoli lontani sulle quali i maestri ceramisti, immersi nella stessa cultura simbolica e figurativa di Dante, vollero rappresentare a loro modo il mondo animale, sia reale che immaginario. Maioliche che andarono poi ad ornare e servire osterie, mense popolari e signorili di gran parte d’Italia.



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Animali in fiera", castagne e frutti del sottobosco, "Sedicicorto", grandi chef e non solo nel fine settimana forlivese

ForlìToday è in caricamento