rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
WeekEnd

Il weekend di Capodanno tra musica, teatro, feste intorno al fuoco: ecco gli appuntamenti sul territorio

Nel fine settimana si saluta il 2022 per accogliere il nuovo anno, a Forlì non ci sarà la grande festa in piazza, ma una serie di appuntamenti tra tradizione e divertimento non mancano

A Bertinoro si festeggia a teatro con Maria Pia Timo e i Montefiori Cocktail, Modigliana e Dovadola stappano lo spumante intorno al fuoco nelle piazze, poi ci sono i concerti nel primo giorno dell'anno: l'appuntamento tradizionale con la Banda Città di Forlì e l'apertura della nuova edizione di "Artusi Jazz". Ma non è tutto qui, ecco gli eventi sul territorio da venerdì a domenica.

San Silvestro e Capodanno tra teatro, musica e visite guidate

Bertinoro celebra l'ultimo giorno dell'anno con un evento al Teatro Novelli con lo spettacolo Corpo, una performance graffiante e spassosa, dell'inconfondibile Maria Pia Timo. Seguirà il New Year Cocktail Party, musica dal vivo, con tinte anni '60 e '70, con i Montefiori Cocktail. Venerdì sera  al Circolo culturale La Rimbomba di Bertinoro, si tiene la presentazione del disco “Graniglia”dei Bevano Est , sabato sera invece il programma prevede, cena, giochi per vincere premi in cultura, poi brindisi di mezzanotte e si balla con DJ. Domenica appuntamento con il Concerto di Capodanno della Banda Città di Forlì, giunto quest'anno alla 22esima edizione consecutiva, al Teatro Diego Fabbri: sotto la direzione del Maestro Roberta Fabbri, all'interno del programma è stato inserito il brano di Secondo Casadei, "Il treno di Forlì", come omaggio al grande campione forlivese Ercole Baldini, recentemente scomparso. Dopo anni di stop, è tornata anche la tradizionale festa di Modigliana intorno al fuoco con e “Zoc Ed Nadel” ed è qui che si celebra il Capodanno, con lil brindisi in piazza sabato sera, allietato da panettone, spumante e musica. Capodanno intorno al fuoco a Dovadola, dove si è riacceso E zoc'd Nadel: in piazza Berlinguer il 1° di gennaio si festeggia il 2023 con le associazioni in festa. L'associazione Dai de jazz ha immaginato "Artusi jazz2023 inverno" in forma di suite: i concerti partono da Corniolo, il primo giorno del nuovo anno, nella Chiesa di San Pietro grazie al piano ed al canto di Silvia Valtieri in “Sola”, fra delicate e vibranti armonie jazz. Domenica il Palazzo Pretorio di Terra del Sole ospiterà una visita guidata all'interno del Museo dell'uomo e dell'ambiente, alla scoperta e riscoperta di usi e costumi, di antiche credenze, di riti e tradizioni.

Le festività fra presepi, tradizioni e luminarie

Fin all'8 gennaio in Piazza Saffi e per le vie del centro si è riaccesa la magia del Natale di "Forlì che brilla, una favola da raccontare": un programma di proposte, spettacoli di animazione e allestimenti in un'atmosfera ricca di fantasia, luci ed emozioni, il cui protagonista è lo "Schiaccianoci". Per le festività natalizie torna anche il tradizionale appuntamento del Mercatino di Natale a Forlì. Fino all'Epifania Piazza Saffi ospita casette di legno, che offriranno un'ampia offerta di articoli da regalo, accessori e addobbi: oggettistica, bigiotteria, caramelle, torrone, zucchero filato, frutta secca, cappelli, guanti, sciarpe, foulard, calzettoni, calde coperte e tanto altro, è ciò che si potrà trovare alla Fiera di Natale. Per chi vuole pattinare, la pista del ghiaccio a Forlì è nel parcheggio dell'area fiera in via Punta di Ferro, completamente coperta, con giochi di colori e una baita riscaldata dove chi accompagna i propri cari a pattinare può stare a scaldarsi in compagnia di tantissime delizie invernali. Si è acceso, come da tradizione, a Castrocaro, E fog d'Nadel: serate di veglia intorno al grande camino allestito in piazza Buonincontro, con degustazione di vin brulè e specialità gastronomiche a cura del Gruppo Alpini di Castrocaro Terme.

Un mese di magie per le strade del borgo, come ogni  anno si raccende la tradizione dei presepi diffusi a Portico di Romagna: ecco Portico il paese dei presepi,  a cui collaborano i cittadini, che mettono in mostra le natività fuori dalle abitazioni, sono più di 200 e sono sparse per tutto il paese. E' visitabile all'area verde di Carpena, il presepe realizzato dai forlivesi Matteo Zannetti e Denis Fantuzzi, che hanno fatto della costruzione del presepe un’arte meccanica: hanno infatti progettato e costruito un presepe meccanico esteso su sei metri di lunghezza e quattro di profondità, le cui statue sono state lavorate e adattate una ad una per consentire il movimento a tempo dei diversi personaggi. La tradizione del Presepe nel Parco Incontro di Forlì si rinnova invece con un nuovo allestimento. La piccola Parrocchia di San Lorenzo in Noceto ospita due diverse interpretazioni del presepe: la prima ripropone l’idea di un presepe con sagome a grandezza quasi naturale, ambientato nella cornice della civiltà contadina romagnola, la seconda stanza contiene invece un presepe “classico” che costituisce un omaggio alla storia della parrocchia.  Non mancano  i presepi di Bertinoro  tra i quali quello in grotta lungo il sentiero Monte dei Preti  dove all'interno si può ammirare l'opera in ceramica "Ascolta Israele", dell'artista cesenate Franca Rossi. Si può poi  visitare anche il presepe ricco di animazioni ed effetti di luci, allestito nelle gallerie dello storico museo della Cantina sotto la Ca’ De Sanzves a Predappio Alta, che sostituisce il tradizionale presepio nelle grotte della Zolfatara, realizzato dal regista cinematografico e scultore Davide Santandrea. Santandrea, è anche autore del presepio animato poliscenico itinerante a Castelnuovo di Meldola, allestito in tre grandi quadri in tre luoghi diversi nelle vicinanze dei resti del castello e del terzo presepio animato, molto suggestivo, che è visibile per la prima volta nella chiesa di San Francesco a Meldola.

Laboratori

Proseguono le attività organizzate dal Polo Unico Centro per le Famiglie - Informagiovani di ASP San Vincenzo de' Paoli. Nella stessa giornata appuntamento con "Aspettando la Befena": presso la Biblioteca Comunale di Premilcuore una giornata dedicata a bambini e famiglie, prima, lettura con i volontari Nati per leggere e, a seguire, piccolo laboratorio creativo sensoriale. Proseguono anche i laboratori gratuiti per bambini organizzati a Casa Santa Monica di Forlimpopoli, sempre venerdì quando si svolgerà il "Capodanno Creative Lab". Ad animare il pomeriggio le storie e le letture animate della della Compagnia dei Giunchi .

Arte a tutto tondo

Con 300 immagini di oltre 130 fotografe e fotografi provenienti da cinque continenti, è tornata ai Musei di San Domenico la fotografia internazionale protagonista di Civilization: Vivere, Sopravvivere, Buon Vivere, l'esposizione che affronta temi del presente e del futuro del mondo contemporaneo, sempre più caratterizzato dai fenomeni della interconnessione e della globalizzazione. E' il racconto per immagini della civiltà planetaria del XXI° secolo come grande impresa collettiva, capace di produrre innovazioni, scoperte e opportunità senza precedenti ma anche rischi e minacce alla sopravvivenza stessa dell’umanità. Attraverso la mostra “Abbecedario Fotografico”, una collettiva curata da Elena Dolcini di ventisei tra gli autori più rappresentativi della fotografia italiana contemporanea, si vuole indagare la relazione tra le parole e le immagine, abbinando una fotografia ad ogni lettera dell’alfabeto, ovvero a 26 parole che riguardano l'ambito fotografico e del vedere. Da sabato alla sede del Vescovado è visibile la mostra fotografica "Le cento chiese di Forlì" curata da Gianfranco Argnani, Mauro Mariani e Gabriele Zelli. La mostra è accompagnata da un catalogo che nella prefazione, dal titolo "Le cento chiese di Forlì. Quante storie e che storia!", mette prioritariamente in rilievo l'importanza delle antiche pievi per lo sviluppo della città di Forlì e del suo territorio.  Il Conad Stadium  e il Conad City di via Regnoli ospitano a Forlì la mostra “Più colore”, che rinnova il consueto appuntamento con l’arte contemporanea e la solidarietà in occasione delle festività natalizie: una decina gli artisti coinvolti, le cui opere saranno visibili all’interno dei due supermercati.

Proseguono le mostre dedicate all’arte contemporanea nella cornice suggestiva del Museo Archeologico di Forlimpopoli: a confronto, da sabato, i grandi mosaici dell’antica Forum Popili con i mosaici realizzati da Fabio Bertini (in arte FabioX) con i mattoncini Lego, un confronto capace di far guardare con occhi diversi sia le opere antiche che quelle moderne. Nella sala mostre all’interno della corte della Rocca in Piazza Fratti , sempre a Forlimpopoli si è aprta e "Luce", mostra collettiva d’arte che vede protagonisti Cristian Cimatti con sculture di ceramica raku-metalli-legno , Mavis Gardella con arte cinetica, sculture metalliche in movimento  e Alessandra Rinaldi con cucito pittorico, quadri con tele realmente cucite a mano. "Storie e immagini" alla Galleria d’arte contemporanea “Vero Stoppioni” di Santa Sofia, che ospita anche quest’anno una mostra dedicata all’Archivio fotografico Valbonesi, acquisito nel 2001 dal Comune di Santa Sofia e composto da circa 100.000 immagini.

Alla casa natale di Mussolini a Predappio è visitabile la mostra “Da Dovìa a Predappio Nuova”: si tratta di un’esposizione di libri, documenti, opere pittoriche, sculture e bassorilievi provenienti da collezionisti o enti pubblici che vanno a ripercorrere la storia di Predappio e dei territori che l’attorniano. All’oratorio Santa Rosa nello stesso comune è visibile la mostra fotografica di Elena Fiore dal titolo “Resilienza: donne che fanno la differenza”: l’autrice immortala i volti delle donne che ha incontrato nei suoi viaggi e che raccontano la capacità di resilienza di figure femminili ritratte nel loro quotidiano. Il Museo civico Mambrini di Pianetto (Galeata) ospita la mostra dal titolo “A scuola di archeologia”, con i lavori ideati dagli studenti della sezione Design del Liceo Artistico e Musicale di Forlì: il progetto ha portato alla creazione di prototipi di gadget, ispirati al patrimonio archeologico e storico galeatese, ad uso del Museo civico. La mostra artistica "Natale con l’arte 2022" è visitabile da domenica nella sede degli artisti a Modigliana, dove sono inoltre visitabili quattro vetrine con opere in negozi sfitti del paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il weekend di Capodanno tra musica, teatro, feste intorno al fuoco: ecco gli appuntamenti sul territorio

ForlìToday è in caricamento