Istituto alberghiero: le materie e gli sbocchi professionali

Scopriamo cosa si studia e quali opportunità di studio e lavorative offre l'Istituto alberghiero, punta di diamante della formazione professionalizzante per la nostra provincia.

La scuola alberghiera è un istituto di formazione secondaria di secondo grado, la cui nuova denominazione è “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera”. Prevede un percorso formativo della durata quinquennale. Alla fine del triennio si consegue un diploma professionale che consente già di affacciarsi sul mondo del lavoro. E’ inoltre possibile proseguire il percorso di studi per altri due anni conseguendo così il diploma di maturità con qualifica di tecnico dei servizi turistici o di tecnico dei servizi di ristorazione.

Una scuola per tre indirizzi

Il percorso di studi all'interno dell'istituto alberghiero prevede tre indirizzi specifici:

- Enogastronomia;
- Servizi di sala e di vendita; 
- Accoglienza turistica.

Cosa si studia all'alberghiero?

Come negli altri licei e scuole superiori, anche negli istituti alberghieri si studiano le discipline tradizionali: italiano, matematica e fisica, storia, geografia, inglese e altra lingua straniera, economia e diritto, educazione fisica, religione.
Ciò che caratterizza però il percorso alberghiero è la presenza delle materie specialistiche: scienza degli alimenti, nutrizionistica, servizi di accoglienza, laboratori tecnici, gestione delle aziende di ristorazione, economia e tecnica dell’azienda turistica, diritto riguardante la materia del turismo e della ristorazione.
Il percorso formativo prevede anche la partecipazione a stage presso ristoranti, pasticcerie, alberghi, agenzie di viaggio o in altre strutture.

Istituto alberghiero a Forlì

Nella nostra provincia l'istituto alberghiero si trova a Forlimpopoli ed è dedicato al grande Pellegrino Artusi, noto in tutta Italia per il suo libro "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene".
Nato come succursale dell’Istituto Alberghiero di Rimini nel 1989, l'istituto è divenuto autonomo nel 1995 e da quel momento il numero dei suoi studenti è aumentato di anno in anno. Attualmente la scuola si trova in viale Matteotti 54 ed è ospitata in parte all'interno dell'ex santuario cinquecentesco della Madonna del Popolo, caratterizzato da una semplice facciata chiusa ai lati da due imponenti porticati, e in parte all'interno dell'istituto magistrale che si trova a pochi passi di distanza (viale Matteotti 17); pare che per il futuro si preveda la costruzione di un nuovo fabbricato all'interno di un'area dell'ex Sfir, dedicato unicamente all'istituto Alberghiero.
L'istituto forlimpopolese ospita inoltre corsi serali per adulti, che offrono, sia a coloro che già operano nel settore turistico-ristorativo, sia a coloro che intendono scoprire tale mondo, la possibilità di ottenere un diploma o una qualifica.

Come diventare contabile a Forlì

Cosa fare dopo il diploma?

Dopo il conseguimento del diploma professionale quinquennale, è possibile iscriversi a facoltà universitarie come Economia del Turismo o Ingegneria Gestionale, a indirizzi più legati al benessere e al cibo come Dietistica, ma in generale a qualsiasi tipo di facoltà: infatti la formazione nelle discipline tradizionali è allo stesso livello di qualsiasi altro istituto di formazione superiore secondaria. Non mancano, inoltre, corsi di alta formazione che consentono di acquisire competenze specifiche nei vari campi d’interesse.
Naturalmente, però, la scuola alberghiera permette, grazie all'esperienza maturata sul campo, di dedicarsi da subito al lavoro.

Scuola alberghiera: sbocchi professionali

Con un diploma professionale ottenuto presso l'istituto alberghiero, sarà possibile intraprendere una di queste carriere:

- chef e cuochi
- maître e responsabili di sala
- sommelier
- camerieri 
- barman
- pasticceri
- responsabili di mense aziendali e scolastiche
- food and beverage manager
- portiere
- receptionist
- hostess/steward fieristici
- tour operator
- guida turistica
- animatore
- manager di agenzia di viaggi

Tutti questi ruoli, fondamentali lungo la Riviera romagnola come nel suo entroterra costellato di alberghi, centri termali, agriturismi e ristoranti di ottimo livello, offrono ottime possibilità di assunzione soprattutto - ma non solo! - durante l'alta stagione

I ricettari per cucinare pranzi all'altezza dei grandi chef

Potrebbe interessarti

  • Stupiscili tutti, impara a cucinare come un vero chef

I più letti della settimana

  • L'arte della Fotografia: come scegliere il corso giusto per imparare a fare foto perfette

  • Stupiscili tutti, impara a cucinare come un vero chef

Torna su
ForlìToday è in caricamento